Fiera agricola del basso Lazio, record di presenze: migliaia di visitatori a Pontecorvo

L'area fieristica ha ospitato oltre 120 espositori che hanno intercettato un flusso imponente di visitatori da Lazio, Molise e Campania

“C’era un vuoto da colmare e noi, evidentemente, siamo arrivati al momento giusto. Così si spiega il successo della manifestazione”. Sono le parole di Enzo Molle, presidente della Associazione Fiera Agricola del Basso Lazio a chiusura della rassegna che da venerdì a domenica ha portato a Pontecorvo migliaia di visitatori.

Tre giorni di esposizione di mezzi, macchine, trattori, tipicità agroalimentari e bestiame, di attività, affari, contatti, compravendite, di convegni e spettacoli equestri, di eventi tradizionali, di celebrazioni dell’agricoltura del passato e del presente di un territorio da sempre fortemente legato alla dimensione rurale. L’area fieristica ha ospitato oltre 120 espositori che hanno intercettato un flusso imponente di visitatori, arrivati dal Lazio (in particolare dalla provincia di Latina), da Molise e Campania.

“Un successo netto, inequivocabile, agevolato anche dal meteo che quest’anno ha giocato a nostro favore, regalando magnifiche giornate di sole. Il risultato più significativo – aggiunge il consigliere comunale delegato Gaetano Spiridigliozzi – è la soddisfazione degli espositori che in Fiera hanno promosso le proprie aziende, sviluppando contatti con centinaia di imprenditori arrivati da tutto il centro Italia, in particolare da Latina, la provincia che più di ogni altra determina il Pil agricolo del Lazio. E poi abbiamo rilanciato la vitalità del Pastine, rione cittadino di grande valore sociale per la nostra comunità”.

La Fiera ha restituito centralità all’economia agricola di un comprensorio che sul settore primario ha costruito nei decenni il proprio benessere. Il successo dell’evento è anche merito di Regione Lazio, Camera di Commercio, Banca Popolare del Cassinate e Comune di Pontecorvo che hanno assicurato il proprio sostegno.

“Un gioco di squadra che ha portato risultati straordinari. Regione, Camera di Commercio, Banca Popolare e Comune – commenta il sindaco di Pontecorvo, Anselmo Rotondo – hanno messo in campo una sinergia istituzionale vincente. La Fiera si conferma eccezionale vetrina promozionale dell’agricoltura e stupisce la facilità con cui già alla seconda edizione sia riuscita a calamitare l’attenzione di migliaia di operatori, tra espositori e visitatori”. Tra i primi a complimentarsi con gli organizzatori è stato il consigliere regionale Daniele Maura che ha curato, su delega dell’assessore regionale Giancarlo Righini, il rapporto operativo tra Associazione Fiera e gli uffici regionali.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

La metà degli italiani non sa leggere bollette del gas e della luce: l’appello per una maggiore trasparenza

Il 52% degli utenti legge soltanto la prima pagina. Uno dei primi elementi che viene consultato, dopo l'importo da pagare, è il consumo

Cassino – Asilo nido comunale, aperte le iscrizioni: domande entro la fine di giugno

Sono novantanove i posti attualmente disponibili nelle strutture comunali 'Botticelli' e 'Alfieri': le informazioni utili

Area di crisi complessa Frosinone, indennità di mobilità in deroga e Cig straordinaria garantite

Incontro tra sindacati e assessorato al lavoro in Regione Lazio: arrivano rassicurazioni per i lavoratori della provincia

Fiuggi – Pro Loco, c’è il nuovo direttivo: tutti gli eletti

La nota congiunta di congratulazioni del sindaco Alioska Baccarini e dell'assessore al marketing turistico David De Santis

Benzina e chilometri, andare a lavorare costa fino a 3.000 euro l’anno. Dati record

Viaggi lunghi e prezzi alle stelle della benzina: la dura vita del pendolare tra tempo di vita che se ne va e spese

Addio ai voli low cost: “Nel 2030 spariranno”. Tutta ‘colpa’ del climate change

Lo ha detto senza mezzi termini l'Airlines For Europe, l'organizzazione che rappresenta le compagnie aeree dell'Ue. Ecco perché
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -