Infermiera muore nel sonno a soli 34 anni accanto al suo bambino, era mamma da pochi mesi

Cassino - La tragedia in un'abitazione del centro. Il pianto del piccolo ha svegliato il marito che ha fatto la drammatica scoperta

È morta nel sonno, a soli 34 anni, con il figlioletto di cinque mesi accanto. È stato proprio il pianto del piccolo a insospettire il marito di un’infermiera, che prestava servizio al pronto soccorso del ‘Santa Scolastica’ di Cassino.

L’uomo, svegliato dal piccolo urlante e affamato, ha sollecitato la moglie ad alzarsi per allattare il bimbo. Dinanzi al silenzio della donna si è insospettito ed ha provato a scuoterla. E’ stato così che si è accorto che la sua compagna di vita era deceduta. Una scena straziante, drammatica, che ha scioccato chi vive nel condominio dove la coppia si era trasferita da poco.

Immediato l’allarme ai colleghi dell’Ares 118 che, arrivati sul posto, non hanno potuto far altro che constatare l’avvenuto decesso. La salma della sfortunata infermiera è stata quindi trasferita all’obitorio del ‘Santa Scolastica’, come disposto dal magistrato della procura di Cassino, il dottor Andrea Corvino, che ha deciso di far svolgere l’autopsia.

La morte è sopraggiunta certamente per malore ma l’inquirente e i familiari intendono capire cosa possa aver strappato alla vita una donna così giovane, una neo mamma. Dolore e sgomento fra i colleghi della sfortunata trentaquattrenne che non si capacitano di una tragedia tanto grande.

E dramma nel dramma è stato necessario il ricovero del neonato che, abituato a essere allattato dalla madre, si rifiutava di mangiare dal biberon. Solo grazie alla pazienza e dall’amore dei medici e degli infermieri del reparto di neonatologia il piccolo fortunatamente è tornato a nutrirsi.

- Pubblicità -
Angela Nicoletti
Angela Nicoletti
Angela Nicoletti, giornalista professionista iscritta all’albo dal 1998 si occupa di cronaca e giudiziaria sia in provincia di Frosinone che a livello nazionale. Ha collaborato e collabora con le prestigiose testate: Il Mattino di Napoli e Il Tempo. Dal 2001 è la referente per il basso Lazio dell’agenzia giornalistica AGI. Le sue inchieste giornalistiche sono sfociate anche in delicate indagini della magistratura. Nel 2018 è stata insignita del premio letterario e giornalistico dedicato a Piersanti Mattarella con un reportage sui beni confiscati alla criminalità organizzata

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Incendio divora un terreno, fiamme alimentate dal vento: sul posto la macchina dei soccorsi

Il rogo è divampato nella serata di oggi tra Broccostella e Posta Fibreno. Impegnati Vigili del Fuoco e volontari della Protezione civile

Regione – Incidente sulla Migliara, si scontra con un’altra auto e si ribalta: muore Cesare Abbate

L'uomo era al volante della sua auto mentre accompagnava il nipote a scuola. Tristezza e incredulità nella comunità di Sezze

Aggredito il sindaco Roberto Angelosanto, l’avvocato preso a calci e pugni in strada

Cassino - Il gravissimo episodio è avvenuto all'esterno di un bar: il professionista ha riportato un trauma facciale e due costole rotte

Sora – La beffa dei lavori Acea, un quartiere in “ostaggio” da mesi: residenti sulle barricate

Un divieto di sosta con rimozione spuntato il giorno stesso dell'avvio dei lavori. Neppure per la Locale è lecito. Esplode la protesta

Balaustra pericolante in piazza, studenti rischiano di cadere: occorre intervenire subito

Sora - L'episodio nella giornata di ieri. La balaustra è completamente sganciata dal basamento: serve un intervento urgente

Accattonaggio molesto e traffici illeciti, pugno duro della Polizia: un Daspo urbano e Fogli di via

Frosinone - Queste azioni rappresentano un intervento diretto e concreto per rafforzare la sicurezza e l'ordine pubblico
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -