Guerra in Ucraina, nuovo coprifuoco a Kiev da stasera

Intanto Mariupol è una città spettrale. La più colpita dall'inizio dell'invasione russa. "Un immenso crimine di guerra"

La guerra in Ucraina continua. Notte di bombe su Kiev che annuncia un nuovo coprifuoco. Il sindaco di Kiev ha, infatti, annunciato che nella capitale e nella regione scatterà un nuovo coprifuoco di 35 ore, da stasera a mercoledì mattina.

Intanto Mariupol è una città spettrale. Con il 90% degli edifici residenziali distrutto dai bombardamenti russi. A Mariupol le bombe degli invasori cadono ogni dieci minuti e oltre ai carri armati e all’artiglieria, la città è bombardata da navi da sbarco russe: lo afferma il vice comandante del reggimento Azov, come riportato da Ukrinform. Secondo il consiglio comunale di Mariupol, alcuni residenti del distretto della Rive Gauche di Mariupol vengono deportati con la forza in Russia e i loro passaporti vengono confiscati. Mentre, secondo Iryna Vereshchuk, vice primo ministro ucraino, già 45.000 persone sono riuscite a lasciare Mariupol assediata.

Drammatica la testimonianza di una cittadina di Mariupol che ha scritto sul suo profilo Facebook: “Sono sicura che morirò presto. È questione di giorni. In questa città tutti aspettano costantemente la morte. Vorrei solo che non fosse così spaventosa”. Parole che mettono i brividi riprese e diffuse su Twitter dalla giornalista ucraina del Kiev Indipendent Anastasiia Lapatina. Mariupol diventa la città “simbolo” di questa guerra, la più martoriata dall’inizio dell’invasione russa. Impossibile qualunque corridoio umanitario, mentre continuano a fallire gli sforzi per raggiungere Mariupol con scorte umanitarie. 

Mariupol non si arrende

Kiev ha respinto ieri sera la richiesta di Mosca di consegnare la città di Mariupol. “La resa non è un’opzione – ha dichiarato la vicepremier Iryna Vereshchuk- l’Ucraina chiede che le forze russe consentano immediatamente un passaggio sicuro per l’evacuazione dei civili”. Il ministero della Difesa russo , in una lettera, sosteneva però che avrebbe stabilito un corridoio umanitario solo se Mariupol si fosse arresa.

“Quello che sta accadendo a Mariupol è un immenso crimine di guerra, qualcosa di orrendo, lo dobbiamo condannare in modo netto, la città è completamente distrutta”, ha detto l’alto rappresentante per la politica estera Ue Josep Borrell.

Intanto, i negoziati di oggi tra le delegazioni ucraina e quella russa sono durati un’ora e mezzo e continuano nel formato dei gruppi di lavoro. Secondo quanto riferisce la Tass, non sono state fornite ulteriori informazioni sull’andamento dei colloqui.

- Pubblicità -
Roberta Di Pucchio
Roberta Di Pucchio
Giornalista pubblicista

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Usa, pestato a scuola perché non si sentiva né maschio né femmina: 16enne muore il giorno dopo

Oklahoma - Il giovane era da tempo vittima di bullismo. Ancora è comunque da chiarire se ci sia un effettivo legame tra la rissa e il decesso

Usa, lite in un ristorante finisce in sparatoria: una donna morta e 5 feriti

Indianapolis - Secondo le autorità, i feriti sono attualmente in condizioni critiche, e lottano per la sopravvivenza

Spagna, neonato morto nell’armadio: il padre scopre che la figlia aveva partorito di nascosto

Valencia - La 22enne attualmente si trova sotto indagine da parte della polizia che la sospetta di omicidio

Orrore in Inghilterra, tre fratellini trovati morti in casa: arrestata la madre

Bristol - I piccoli avevano 10 mesi, 3 anni e 7 anni. La madre, ferita, è stata trasportata in ospedale dove è sotto custodia

India, scavalca il recinto dello zoo per farsi un selfie con un leone: 38enne muore sbranato

India - L’uomo potrebbe essere stato sotto effetto di alcol ma si sta indagando anche su presunti disagi mentali

Spagna, in carcere per aver ucciso i suoi 3 fratelli: ammazza anche il compagno di cella

L'uomo aveva confessato il triplice omicidio a sprangate dei fratelli settantenni, debitori nei suoi confronti di almeno 60mila euro
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -