Iran, decapita la moglie 17enne e va in giro con la testa in mano: condannato a soli 8 anni

La pena sarebbe così bassa, secondo quanto riferito dalla Bbc, perché i genitori di lei lo avevano ‘graziato’ per il delitto

Iran, è sato condannato a soli 8 anni di carcere Sajjad Heidarnava, l’uomo che aveva decapitato la moglie a febbraio 2022 ed era uscito per strada ridendo con la sua testa in mano.

La vittima era una sposa bambina. Mona Heidari e si era sposata all’età di 12 anni e il giorno dell’omicidio ne aveva 17. I due avevano un figlio di 3.

La pena sarebbe così bassa, secondo quanto riferito dalla Bbc, perché i genitori di lei lo avevano ‘graziato’ per il delitto e non avevano chiesto una punizione. La povera giovane era fuggita in Turchia dopo aver subito violenze da parte del marito, che aveva rifiutato la sua richiesta di divorzio. A febbraio era tornata in Iran perché tranquillizzata dalla famiglia sul fatto che sarebbe stata al sicuro, ma pochi giorni dopo il marito l’ha uccisa. Ora il verdetto. Che ha visto coinvolto anche il cognato della 17enne, condannato a 45 mesi perché complice.

La condanna per il marito e il cognato è in linea con la legge iraniana, secondo la quale l’omicidio è punibile con la pena di morte a meno che la famiglia della vittima non perdoni l’assassino.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Iran, bruciò foto Khomeini: donna incinta condannata a morte

Il Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite ha chiesto una "azione urgente" per contrastare tale decisione

Usa, cane in auto calpesta il fucile: parte un colpo che uccide il padrone

Secondo la ricostruzione riportata dai quotidiani nazionali, il 30enne stava andando a caccia e aveva lasciato l'arma sul sedile posteriore

Usa, entra in un negozio e uccide tre persone a caso a colpi di pistola

Ancora un episodio di sangue a Yakima. Il killer, un giovane di 21 anni, si è poi suicidato nel magazzino dove si era rifugiato

Sangue e terrore a Mogadiscio, Al Shabaab attacca l’ufficio del sindaco: sei morti

Somalia - L'attentato, stando a quanto emerso, è iniziato con un'esplosione a cui ha fatto seguito uno scontro a fuoco

Orrore a Hong Kong: maiale si ribella e uccide un macellaio in un mattatoio

Cina - L’uomo è stato trovato senza vita da un collega. Aveva ancora la mannaia in mano e una tremenda ferita

Los Angeles, apre il fuoco con una mitragliatrice al luna park: almeno 9 morti

Diversi feriti durante i festeggiamenti del Capodanno lunare. La tragica vicenda ha avuto inizio alle 22 ora locale (le 7 italiane)