Lite sfocia in tragedia: padre uccide il figlio 28enne a coltellate

Asti - Secondo i primi accertamenti, il litigio sarebbe scaturito per problemi legati ai debiti contratti dal giovane

Una lite scoppiata all’alba, preludio dell’ennesima tragedia. In un appartamento di Canelli (Asti), la discussione degenera e un padre di 61 anni uccide il figlio 28enne. Il terribile delitto è avvenuto lo scorso giovedì, 24 novembre, al mattino presto.

Stando alla ricostruzione diffusa dalla stampa nazionale, l’uomo avrebbe colpito il giovane, con un oggetto affilato, uccidendolo. Risulta essere stato poi il padre stesso a chiamare i carabinieri, confessando sostanzialmente l’omicidio già durante la telefonata. Sul posto sono giunti i sanitari del 118 e i militari. Per il giovane non c’è stato più nulla da fare.

L’uomo invece è stato arrestato. Secondo i primi accertamenti, il litigio sarebbe scaturito per problemi legati ai debiti contratti dal giovane. La situazione familiare, a quanto emerge, era particolarmente difficile da qualche tempo. Padre e figlio, al momento dell’omicido, erano soli in casa.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Trovato cadavere congelato nella neve: la vittima è un’allevatrice di cani

Arezzo - Il macabro ritrovamento sugli Appennini. Trovati morti i tre cani che la seguivano, salvi quelli rimasti nel suo allevamento

Operaia travolta da lastre metalliche, elitrasportata: è grave

Bologna - Il drammatico incidente sul lavoro è accaduto nel tardo pomeriggio di ieri. La donna è stata liberata dai vigili del fuoco

Molestie sessuali a scuola, insegnante sospesa: sequestrato un video girato da un alunno

Modena - Gli inquirenti stanno valutando diverse testimonianze di quanto sarebbe accaduto all'interno dell'istituto superiore

Agguato in un ristorante, uomo freddato a colpi di pistola davanti ai clienti

Napoli - Il delitto sarebbe legato al mondo della Camorra. La vittima sembra fosse legata al clan Amato-Pagano, detto degli scissionisti

Auto contro muro, morti tre giovanissimi: un 13enne tra le vittime

Taranto - Ferito un quarto giovane che ha riportato un trauma cranico e fratture multiple agli arti superiori ed inferiori

Sparatoria alla fermata del bus: sangue e paura in strada, è giallo

Ancona - Ancora non sono stati chiariti i contorni della vicenda. La polizia scientifica sta analizzando la scena