Allarme siccità, Anbi: “Situazione drammatica”

"I dati dell’Osservatorio nazionale di Anbi, riguardanti il livello dei fiumi laziali, non lasciano presagire nulla di positivo"

Mentre è in piena attività l’irrigazione dei campi in tutta la regione, Anbi Lazio rilancia l’allarme siccità. Nei giorni scorsi si è tenuto il consiglio di amministrazione dell’associazione dei consorzi di bonifica di Anbi Lazio. Uno dei temi affrontati è stato proprio quello della siccità. Il Presidente Sonia Ricci parla di vera e propria situazione drammatica.

“L’acqua, a causa delle rare precipitazioni che si sono registrate nei mesi scorsi, è insufficiente. L’atipico inverno privo di piogge come non mai, insieme al caro prezzi, soprattutto dell’energia elettrica, che utilizziamo per i nostri impianti, e al calo del potere di acquisto, rappresenta un tris nero per il nostro settore. I dati dell’Osservatorio nazionale di Anbi, riguardanti il livello dei fiumi laziali, non lasciano presagire, così come le previsioni meteo, nulla di positivo – conclude Ricci. 

Oltre che lanciare l’allarme Anbi Lazio sta lavorando per il Piano Laghetti ad una propria proposta. Nel corso della riunione, tra le altre questioni affrontate, proprio quella del Piano Invasi. “Come Anbi Lazio, con i diversi tecnici delle nostre strutture, abbiamo già realizzato una cartografia alla quale aggiungeremo i tasselli analitici delle nostre proposte per poi presentarle alle Istituzioni. Dobbiamo contribuire, come sistema Lazio, ad evitare che dell’acqua piovana che cade sul territorio venga trattenuta solo per l’11 per cento come accade ora. L’irrigazione ormai, in funzione anche del cambiamento climatico, viene richiesta praticamente per tutto l’anno. Anche per questo occorre affrontare il problema con nuove prospettive. Come prima risposta alla esigenza di risparmio della risorsa idrica e al suo oculato utilizzo, i Consorzi laziali hanno presentato progetti di ammodernamento delle reti irrigue da finanziare con i fondi PNRR, che hanno l’obiettivo di coniugare il risparmio della risorsa idrica – contenendo le perdite derivanti dalla vetustà degli impianti realizzati anche oltre 40 anni fa – con la necessità di efficientare il servizio irriguo. I progetti riguardano buona parte del territorio attualmente servito, in quanto le specificità dei bandi non hanno consentito, purtroppo, la realizzazione di nuove opere o modifiche strutturali a quelle esistenti.

 “Siamo consapevoli che la risorsa idrica è un bene limitato e destinato a usi non solo agricoli, da utilizzare con oculatezza e parsimonia. Per raggiungere questo obiettivo – ha detto il direttore di Anbi Lazio, Andrea Renna – dobbiamo impegnarci al massimo coinvolgimento sempre di più anche dei consorziati oltre che delle Istituzioni”.

Da registrare l’esordio, dopo l’elezione a Presidente del Consorzio Lazio Sud Ovest di Latina, di Lino Conti. “Con il direttore Renna e tutta la struttura di Anbi – ha aggiunto Ricci – abbiamo deciso di svolgere le nostre riunioni in modo itinerante nelle diverse sedi laziali. Abbiamo iniziato dal capoluogo pontino accogliendo il nuovo Presidente con soddisfazione certi che la sua capacità e la sua esperienza costituiranno un valore aggiunto per tutte le nostre attività che mirano tra l’altro ad accentrare i servizi per efficientare il nostro lavoro.  

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Appartamento a fuoco in pieno centro, paura per un noto imprenditore

Cassino - Il rogo in via Toti, in pieno centro. Sul posto stanno operando i Vigili del Fuoco, il personale Ares 118 ed i Carabinieri

Omicidio Alatri, in due si presentano in caserma: “Sappiamo che ci cercate”

Due persone si sono presentate in serata nella caserma dei carabinieri di Alatri. In corso un lungo interrogatorio

Alatri- Thomas Bricca, gli amici: “Vogliamo giustizia” – In esclusiva le video testimonianze

Le toccanti testimonianze degli amici del giovane freddato in un agguato a colpi di pistola. Dolore e rabbia

Polpette avvelenate, torna l’allarme: cane salvato in extremis

Broccostella - La segnalazione corre sui social. Una signora è incappata nei bocconi e mette in guardia i residenti

Alatri, omicidio Thomas Bricca: quattro i sospettati. Si temono altri spargimenti di sangue

Il cerchio si stringe intorno a quattro soggetti: mandante, tramite ed esecutori. Trapelano nuove indiscrezioni

Blitz al Casermone, carabinieri e polizia a caccia di droga e armi con l’ausilio dei Cinofili

Imponente dispiegamento di Forze dell'Ordine nel quartiere. Unità cinofile al lavoro per trovare stupefacenti e non solo