Attentati incendiari, altro vertice in Procura: episodi preoccupanti. Si segue la pista locale

Cassino - Un confronto per analizzare gli elementi raccolti a sette giorni dal primo episodio avvenuto nel centro cittadino

Gli attentati incendiari nella scorsa settimana a Cassino continuano a essere oggetto di una meticolosa indagine da parte della Polizia di Stato e della procura di Cassino. Questa mattina si è tenuta un’altra riunione operativa presso il primo piano del palazzo di Giustizia di piazza Labriola, alla presenza del personale della Squadra Mobile di Frosinone e del personale del commissariato di Cassino unitamente ai due magistrati titolari dell’inchiesta: il procuratore capo facente funzione Alfredo Mattei e il sostituto procuratore Flavio Ricci.

Le indagini hanno preso una direzione ben precisa e già nella riunione di ieri mattina presso la prefettura si è esclusa la matrice di stampo mafioso ma si sospetta che dietro la distruzione di una pizzeria trattoria nel quartiere Colosseo, di un’auto e di un condominio di via Grosso danneggiati sempre dall’esplosione di bombe carta, possa esserci la mano della criminalità locale. Gli episodi non devono essere mistificati perché avrebbero potuto avere conseguenze drammatiche anche per ignari cittadini di passaggio. Su questo stanno lavorando le forze dell’ordine e la magistratura. Bisogna evitare che simili episodi possano ripetersi perché la sicurezza del cittadino comune non può e non deve esser messa in discussione.

- Pubblicità -
Angela Nicoletti
Angela Nicoletti
Angela Nicoletti, giornalista professionista iscritta all’albo dal 1998 si occupa di cronaca e giudiziaria sia in provincia di Frosinone che a livello nazionale. Ha collaborato e collabora con le prestigiose testate: Il Mattino di Napoli e Il Tempo. Dal 2001 è la referente per il basso Lazio dell’agenzia giornalistica AGI. Le sue inchieste giornalistiche sono sfociate anche in delicate indagini della magistratura. Nel 2018 è stata insignita del premio letterario e giornalistico dedicato a Piersanti Mattarella con un reportage sui beni confiscati alla criminalità organizzata

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Rapina aggravata, 39enne ai domiciliari non rispetta le prescrizioni: finisce in carcere

Cassino - Per l'uomo, raggiunto dai Carabinieri dopo l'aggravamento, si sono aperte le porte della locale Casa Circondariale

Accende il gas e viene investita da un ritorno di fiamma, donna gravemente ustionata ed elitrasportata

Piedimonte S. Germano - Il dramma poco prima delle 7 di questa mattina in un'abitazione di via Capo di Lago

Droga, telefoni e armi in carcere con i droni: latitante in fuga dopo l’operazione “Volo criminale”. Arrestato

L'uomo era latitante dallo scorso marzo quando scattò la maxi operazione che ha coinvolto anche il penitenziario di Frosinone

Si ribalta con l’auto e finisce in un dirupo, ferito un 20enne: notte di paura per il giovane

Lenola - Coinvolto un 20enne di Vallecorsa, con l'auto che dopo essersi ribaltata è finita nel dirupo. Trasportato all'ospedale di Fondi

“L’amore ci ha tenuto in vita”, la storia di Luciano ed Antonella un anno dopo l’incidente

Broccostella - Ad un anno dal tragico incidente, Luciano ed Antonella ricordano quel triste giorno e le difficoltà dei mesi a seguire

Ubriaco molesta i clienti di un chiosco e semina il panico: ‘daspo Willy’ per un extracomunitario

Cervaro - Il 23enne era già noto alle forze dell’ordine per un episodio analogo avvenuto nel 2022 ad Aquino
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -