Basket, Cassino piega il Palocco nell’extra time

Non sono bastati 40 minuti per decretare la vittoria in gara 1 dei play off tra il Cassino e il Palocco, 74 pari sulla quarta sirena

Non sono bastati i canonici 40 minuti regolamentari per decretare la vittoria in gara 1 dei play off tra il Cassino e il Palocco, 74 pari sulla quarta sirena. Poi il colpo di reni dei padroni di casa che in 5 minuti segnano 10 punti contro i 6 degli avversari e vincono la partita davanti ad un pubblico meraviglioso. Partita pazzesca con Cassino che sembra padrona della stessa arrivando ad avere anche 16 punti di vantaggio prima di subire una rimonta incredibile degli ospiti. Il Palocco nell’ultimo quarto stoppa i padroni di casa costringendoli a segnare solo 8 punti mentre ne subiscono ben 20.

Andiamo con ordine, solito schieramento per i ragazzi di coach Nardone. La partenza sembra sorridere a Niccolai e soci, Ceccarelli al pronto e via infila una tripla. Poi aggiunge anche un canestro dal pitturato, anche Niccolai fa il suo lavoro con due canestri da due. Palocco reagisce e lo fa alla grande con tre triple consecutive dell’ottimo Fasolino a cui si aggiunge Alonzi per confezionare il primo ed unico vantaggio ospite, 9-12. Coach Nardone sa che dispone di risorse in panca capaci di cambiare il corso della gara. Pignatelli esalta gli spalti con la sua tripla e il quarto finisce in parità, 21 pari. Nel secondo quarto il cuore oltre la barriera lo mette Rinaldi che con il primo pallone ricevuto infila una tripla pazzesca. Ottimo il suo contributo nell’economia della partita, 10 in totale per lui.

Fasolino con la mano calda infila ancora da tre, ma in campo per Cassino c’è anche un atleta con una classe immensa. Si chiama Ceccarelli, anche lui ha la mano caldissima le sue triple e la sua precisione ne fanno un gladiatore capace di scaldare i cuori e far crescere il risultato. Tre triple una dopo l’altra e canestri a ripetizione tanto che alla fine nonostante l’uscita anticipata per 5 falli il tabellino recita 35 punti personali. Un grande risultato che gli vale il titolo di MVP della partita. Parziale vinto da Cassino 20-14. Terzo parziale con le due formazioni che vanno a canestro in maniera importante, entra di prepotenza nella gara l’ottimo Uzzi che con le sue triple. Quattro e molti canestri da due arriva a 20 punti risultando il migliore dei suoi, Cassino riesce ad arrivare anche al + 16. Infine chiude in vantaggio di 12 lunghezze il terzo parziale, 66-54.

Ultimo quarto di sofferenza per i padroni di casa. Stenta molto Bullock, solo 7 per lui in totale, anche Aziz nonostante giocate formidabili non trova la via del canestro. Per lui 8 punti di cui uno fondamentale nell’extra time. Cassino sbanda sotto i colpi Alonzi e Zaccagnini, eloquente il parziale 8-20 per gli uomini di coach Mei e quarta sirena chiusa sul 74 pari. Quando Cassino sembrava essere arrivata alla frutta, colpa anche delle uscite per cinque falli di Ceccarelli e Bullock ecco l’orgoglio dei padroni di casa. I locali, sorretti da Niccolai e da Fionda e Rinaldi tornano padroni del gioco, anche se il primo canestro lo segna Fabiani. Poi Rinaldi e Ceccarelli da due, Uzzi da tre e la tripla magica messa a referto da Matteo Rinaldi che fa esplodere la casa del basket.

Finita? Assolutamente no. Aziz diventa protagonista subendo due falli, va dalla lunetta e sbaglia i primi due tiri liberi. Palocco è ancora vicina, altro fallo prima dell’ultimo possesso per gli ospiti, punteggio 83-80, sbaglia anche il terzo tiro libero, sa di dover mettere dentro l’ultimo tiro per andare sul + 4. E lui il nostro campione non sbaglia regalando il punto tranquillità ai suoi compagni, finale 84-80 e mercoledì si replica a Roma. Eloquente la frase di coach Nardone negli spogliatoi a fine gara: “La stavamo perdendo quando pensavamo di averla vinta. E l’abbiamo vinta quando pensavamo di perderla”. Grandi ragazzi e grande coach.

Max Marzilli Ufficio stampa Basket Cassino

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Eccellenza – Nuova conferma tra le fila dell’Anagni: anche Mancini resta in biancorosso

Eccellenza - Il centrocampista era arrivato a dicembre dello scorso anno e la dirigenza ha deciso di rinnovargli la fiducia

Frosinone, aumentano le pretendenti per Mazzitelli: un altro club di A vuole il capitano

Serie B - Dopo aver portato in Veneto Di Francesco, il neopromosso Venezia sembrerebbe aver concentrato l'interesse anche sul centrocampista

Motori – Pontone di nuovo in pista per tentare l’assalto alla Supersport 600 NG

Il pilota: "Ho lavorato molto sulla mia preparazione fisica in questo periodo e, dopo 3 gare di MotoE, non vedo l'ora di entrare in pista"

Serie D – Il Sora conferma Pecoraro: il figlio d’arte resta in bianconero

Il giovane difensore è pronto a ritagliarsi uno spazio maggiore in questa stagione dopo il primo approccio con il calcio dei grandi

Serie D – Sesta conferma in casa Sora: anche Joel Martey resta in bianconero

Per il terzino campano un finale di stagione in crescendo frutto del grande lavoro e dell’abnegazione del giovane atleta

Eccellenza – L’Arce ‘assicura’ i propri portieri: Ceglie e De Santis per la preparazione

Eccellenza - Il primo si occuperà della Prima Squadra e della Juniores Regionale Elite mentre il secondo si dedicherà al Settore Giovanile
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -