Borsa Mediterranea del Turismo, l’impegno della Regione Lazio

Insieme con la Regione Lazio parteciperanno alla tre giorni della BMT a Napoli, 15 operatori turistici del Lazio 

La Regione Lazio partecipa per la prima volta alla 25ma edizione della manifestazione fieristica Borsa Mediterranea del Turismo (BMT), in programma a Napoli dal 18 al 20 marzo 2022.

Il turismo è stato senz’altro tra i settori maggiormente colpiti dalla pandemia comportando un drammatico calo in termini sia di presenze sia di fatturato per le imprese di tutto il comparto. Ciò nonostante, rimane un settore chiave dell’economia nazionale e regionale.

Insieme con la Regione Lazio parteciperanno alla tre giorni della BMT, 15 operatori turistici del Lazio selezionati da una precedente call che prenderanno parte a 4 incontri B2B con potenziali buyer stranieri, che si terranno il 18 marzo con i workshop “Incoming” e “Terme, Benessere & Vacanza Attiva” e il 19 marzo con i workshop “Turismo Sociale” e “Incentive & Congressi”.

“La fiera BMT di Napoli rappresenta una vetrina di rilievo per mostrare le potenzialità turistiche del nostro territorio e gli asset strategici su cui stiamo investendo, nonché una preziosa opportunità per i nostri operatori del turismo che potranno incontrare i numerosi buyer presenti. La Regione Lazio – dichiara l’Assessore al Turismo Valentina Corrado – sostiene da sempre la competitività delle imprese turistiche e la loro presenza sui principali mercati nazionali e internazionali. La promozione del territorio passa attraverso la valorizzazione della variegata offerta turistica che vantiamo e del connubio di tradizione e innovazione che rende la nostra stessa offerta unica. La pandemia ha portato con sé mutamenti profondi. La nostra regione, che è una destinazione sicura, ha avviato un cambio di organizzazione del sistema turistico laziale e un adattamento dell’offerta rispetto alle mutate esigenze dei viaggiatori”.

Il turista è sempre più orientato verso una vacanza di prossimità, all’insegna della natura, della sostenibilità, dell’aria pulita e di sport all’aperto. Si tratta di condizioni che i piccoli borghi del Lazio, immersi nel verde e con il loro patrimonio storico e artistico, riescono a offrire. Per questo motivo, tra gli appuntamenti in calendario, l’Assessorato al Turismo della Regione Lazio organizza il 19 marzo alle ore 12.00 presso la Sala Tirreno, padiglione 6, il workshop “I Borghi del Lazio: nuovi scenari per il turismo a misura d’uomo” con la partecipazione di importanti player del settore, tra cui: Fiorello Primi, Presidente nazionale dell’Associazione “I Borghi più belli d’Italia”; Marianna D’Orsi Pisani, Vicencosole regionale dell’Associazione “Bandiere Arancioni – Touring Club Italiano”; Gianfilippo Mignogna, Vicepresidente nazionale dell’associazione “Borghi Autentici d’Italia”; Fabio Benedetti, Presidente nazionale della Commissione Turismo Scolastico;  Gianpaolo Nardi, Sindaco di Castel San Pietro Romano, borgo vincitore del contest di Visit Lazio 2021 “Il Borgo più bello del Lazio”.

“Il Lazio vanta ricche e variegate bellezze uniche al mondo, non ultima la concentrazione di siti Unesco. Vogliamo promuovere le ricchezze e le eccellenze del nostro territorio attraverso uno storytelling capace di rappresentarci e affascinare. Raccontare un’offerta articolata in arte, cultura, ricettività, wellness, enogastronomia, borghi, peculiarità che rendono il Lazio una destinazione lusso o wedding, ad esempio, una destinazione leader negli scenari turistici italiani ed esteri. Vogliamo, inoltre, portare i giovani studenti nei nostri luoghi, far conoscere loro le realtà dei borghi con i loro artigiani, avvicinarli al mondo dei mestieri” – sottolinea l’Assessore Corrado.

Nel corso della fiera sarà inoltre presentata ‘Più notti, più sogni. + Experience’, la misura di rilancio turistico fruibile da fine marzo, con cui la Regione Lazio regala fino a due notti di soggiorno gratuito ai turisti italiani e stranieri che prenotano due, tre o cinque notti consecutive nella stessa struttura, e con cui offre la possibilità di scegliere tante attività e servizi turistici per vivere un’esperienza di viaggio a 360 gradi, unica e personalizzata (per maggiori informazioni www.visitlazio.com).

“È fondamentale rafforzare la nostra offerta, favorire il dialogo tra pubblico e privato, stare al passo con una società in continua evoluzione – conclude Valentina Corrado -. Puntiamo sulle nostre unicità e sulle potenzialità di un territorio che è Roma e non solo, perché il Lazio è un’eterna scoperta”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

“Boost Your Ideas 2022”, presentati i migliori 45 progetti della seconda call

In questa seconda call del 2022 i temi individuati sono tre: Cultura e Turismo, Transizione Digitale e Transizione Ecologica

“Sport Lover”, 91 progetti ammessi al Bando della Regione: 16 sono in provincia di Frosinone

Pubblicato l’elenco ufficiale delle Associazioni e Società Sportive vincitrici del bando e ammesse all’erogazione del finanziamento

Cinema gratis per i giovani: tornano i “cinedì” di Lazio Youth Card

Leodori: "Martedì e mercoledì al cinema gratis con Lazio Youth Card". Sciarretta: "Avvicinare i giovani del Lazio al mondo della cultura"

Progetti di valorizzazione del patrimonio culturale, stanziati oltre 913mila euro

I progetti finanziati, ben 35, possono beneficiare di un contributo che copre fino all’80% dei costi ammissibili

“Io Non Odio”, online il portale del progetto di sensibilizzazione sulle tematiche di genere

Un progetto contro ogni forma di violenza. La campagna di sensibilizzazione approda sul web con il portale per i giovani e le scuole

Lazio Cinema International, pubblicato il bando dell’edizione 2022: domande al via dal 7 dicembre

Il bando ha una dotazione finanziaria di 5 milioni di euro di cui la metà riservati a Opere Audiovisive di interesse regionale
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -