Boville Ernica, riqualificazione e ampliamento del cimitero

La Giunta comunale ha approvato un progetto innovativo che è stato anche inserito nel programma delle opere pubbliche

Boville Ernica- Riqualificazione e ampliamento del cimitero: la giunta approva un progetto innovativo. 𝗜𝗹 𝘀𝗶𝗻𝗱𝗮𝗰𝗼 𝗣𝗲𝗿𝗰𝗶𝗯𝗮𝗹𝗹𝗶 𝗲 𝗹’𝗮𝘀𝘀𝗲𝘀𝘀𝗼𝗿𝗲 𝗙𝗮𝗯𝗿𝗶𝘇𝗶: “𝙌𝙪𝙚𝙨𝙩𝙤 𝙞𝙣𝙩𝙚𝙧𝙫𝙚𝙣𝙩𝙤 𝙨𝙤𝙙𝙙𝙞𝙨𝙛𝙚𝙧𝙖̀ 𝙞𝙡 𝙛𝙖𝙗𝙗𝙞𝙨𝙤𝙜𝙣𝙤 𝙥𝙚𝙧 𝙞 𝙥𝙧𝙤𝙨𝙨𝙞𝙢𝙞 𝙙𝙚𝙘𝙚𝙣𝙣𝙞. 𝙋𝙧𝙚𝙫𝙞𝙨𝙩𝙤 𝙪𝙣 𝙘𝙞𝙣𝙚𝙧𝙖𝙧𝙞𝙤 𝙥𝙚𝙧 𝙞 𝙧𝙚𝙨𝙩𝙞 𝙙𝙚𝙡𝙡𝙚 𝙘𝙧𝙚𝙢𝙖𝙯𝙞𝙤𝙣𝙞 𝙚 𝙡𝙖 𝙧𝙞𝙙𝙪𝙯𝙞𝙤𝙣𝙚 𝙙𝙚𝙡𝙡𝙚 𝙨𝙖𝙡𝙢𝙚. 𝘾𝙞𝙤̀ 𝙥𝙚𝙧𝙢𝙚𝙩𝙩𝙚𝙧𝙖̀ 𝙖𝙣𝙘𝙝𝙚 𝙞𝙡 𝙧𝙚𝙘𝙪𝙥𝙚𝙧𝙤 𝙙𝙞 𝙫𝙚𝙘𝙘𝙝𝙞𝙚 𝙩𝙤𝙢𝙗𝙚”.

Riqualificazione, ampliamento e ammodernamento del Cimitero, la Giunta comunale ha approvato il progetto che è stato anche inserito nel programma delle opere pubbliche durante l’ultima seduta dell’Assise civica. “𝘓’𝘪𝘯𝘵𝘦𝘯𝘵𝘰 𝘥𝘦𝘭𝘭’𝘈𝘮𝘮𝘪𝘯𝘪𝘴𝘵𝘳𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 – spiegano il sindaco Enzo 𝗣𝗲𝗿𝗰𝗶𝗯𝗮𝗹𝗹𝗶 e l’assessore all’Urbanistica Benvenuto 𝗙𝗮𝗯𝗿𝗶𝘇𝗶 – 𝘦̀ 𝘲𝘶𝘦𝘭𝘭𝘰 𝘥𝘪 𝘢𝘮𝘱𝘭𝘪𝘢𝘳𝘦 𝘦 𝘢𝘥𝘦𝘨𝘶𝘢𝘳𝘦 𝘪𝘭 𝘤𝘢𝘮𝘱𝘰𝘴𝘢𝘯𝘵𝘰 𝘢𝘭𝘭𝘦 𝘯𝘶𝘰𝘷𝘦 𝘦𝘴𝘪𝘨𝘦𝘯𝘻𝘦 𝘥𝘪 𝘪𝘨𝘪𝘦𝘯𝘦 𝘮𝘰𝘳𝘵𝘶𝘢𝘳𝘪𝘢, 𝘧𝘳𝘢 𝘤𝘶𝘪 𝘭𝘢 𝘤𝘰𝘯𝘴𝘦𝘳𝘷𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘥𝘦𝘪 𝘳𝘦𝘴𝘵𝘪 𝘱𝘳𝘰𝘷𝘦𝘯𝘪𝘦𝘯𝘵𝘪 𝘥𝘢𝘭𝘭𝘦 𝘤𝘳𝘦𝘮𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘪. 𝘐𝘭 𝘱𝘳𝘰𝘨𝘦𝘵𝘵𝘰 𝘥𝘪 𝘤𝘰𝘮𝘱𝘭𝘦𝘵𝘢𝘮𝘦𝘯𝘵𝘰 𝘱𝘳𝘦𝘷𝘦𝘥𝘦 𝘭𝘢 𝘳𝘦𝘢𝘭𝘪𝘻𝘻𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘥𝘪 𝘶𝘯𝘢 𝘴𝘦𝘳𝘪𝘦 𝘥𝘪 𝘰𝘱𝘦𝘳𝘦 𝘧𝘪𝘯𝘢𝘭𝘪𝘻𝘻𝘢𝘵𝘦 𝘢𝘭𝘭𝘢 𝘳𝘪𝘲𝘶𝘢𝘭𝘪𝘧𝘪𝘤𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘥𝘪 𝘢𝘭𝘤𝘶𝘯𝘦 𝘢𝘳𝘦𝘦 𝘪𝘯𝘵𝘦𝘳𝘯𝘦, 𝘢𝘭𝘭’𝘢𝘮𝘱𝘭𝘪𝘢𝘮𝘦𝘯𝘵𝘰 𝘵𝘳𝘢𝘮𝘪𝘵𝘦 𝘭𝘢 𝘳𝘦𝘢𝘭𝘪𝘻𝘻𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘥𝘪 𝘶𝘯𝘢 𝘻𝘰𝘯𝘢 𝘱𝘦𝘳 𝘯𝘶𝘰𝘷𝘪 𝘭𝘰𝘤𝘶𝘭𝘪 𝘦 𝘤𝘢𝘱𝘱𝘦𝘭𝘭𝘦, 𝘢𝘭𝘭𝘢 𝘯𝘢𝘴𝘤𝘪𝘵𝘢 𝘥𝘪 𝘱𝘦𝘳𝘤𝘰𝘳𝘴𝘪 𝘱𝘦𝘥𝘰𝘯𝘢𝘭𝘪 𝘦 𝘤𝘢𝘳𝘳𝘢𝘣𝘪𝘭𝘪 𝘦 𝘢𝘭𝘭𝘢 𝘳𝘪𝘲𝘶𝘢𝘭𝘪𝘧𝘪𝘤𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘥𝘦𝘭𝘭’𝘢𝘳𝘦𝘢 𝘢𝘯𝘵𝘪𝘴𝘵𝘢𝘯𝘵𝘦 𝘭𝘢 𝘤𝘩𝘪𝘦𝘴𝘢 𝘥𝘪 𝘚𝘢𝘯 𝘔𝘢𝘳𝘤𝘰. 𝘐𝘯𝘧𝘪𝘯𝘦, 𝘴𝘰𝘯𝘰 𝘪𝘯 𝘱𝘳𝘰𝘨𝘳𝘢𝘮𝘮𝘢 𝘢𝘯𝘤𝘩𝘦 𝘥𝘶𝘦 𝘯𝘶𝘰𝘷𝘪 𝘪𝘯𝘨𝘳𝘦𝘴𝘴𝘪 c𝘩𝘦 𝘥𝘢𝘳𝘢𝘯𝘯𝘰 𝘢𝘭 𝘤𝘪𝘮𝘪𝘵𝘦𝘳𝘰 𝘶𝘯𝘢 𝘪𝘥𝘦𝘯𝘵𝘪𝘵𝘢̀ 𝘱𝘪𝘶̀ 𝘧𝘶𝘯𝘻𝘪𝘰𝘯𝘢𝘭𝘦”.

“𝘈𝘣𝘣𝘪𝘢𝘮𝘰 𝘨𝘪𝘢̀ 𝘪𝘯𝘥𝘪𝘷𝘪𝘥𝘶𝘢𝘵𝘰 𝘪 𝘴𝘦𝘵𝘵𝘰𝘳𝘪 𝘥𝘢 𝘳𝘦𝘤𝘶𝘱𝘦𝘳𝘢𝘳𝘦 𝘱𝘦𝘳 𝘱𝘰𝘪 𝘱𝘳𝘰𝘤𝘦𝘥𝘦𝘳𝘦 𝘤𝘰𝘯 𝘭’𝘢𝘮𝘱𝘭𝘪𝘢𝘮𝘦𝘯𝘵𝘰 𝘦 𝘭𝘢 𝘳𝘦𝘢𝘭𝘪𝘻𝘻𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘥𝘪 𝘯𝘶𝘰𝘷𝘪 𝘱𝘦𝘳𝘤𝘰𝘳𝘴𝘪 𝘱𝘦𝘥𝘰𝘯𝘢𝘭𝘪 𝘦 𝘪𝘯𝘨𝘳𝘦𝘴𝘴𝘪 𝘮𝘰𝘯𝘶𝘮𝘦𝘯𝘵𝘢𝘭𝘪 – sottolineano il primo cittadino e l’assessore -. 𝘐𝘭 𝘱𝘳𝘰𝘨𝘦𝘵𝘵𝘰 𝘤𝘰𝘯𝘵𝘦𝘮𝘱𝘭𝘢 𝘭𝘢 𝘤𝘰𝘴𝘵𝘳𝘶𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘱𝘳𝘰𝘨𝘳𝘢𝘮𝘮𝘢𝘵𝘢 𝘥𝘪 𝘶𝘯 𝘯𝘶𝘮𝘦𝘳𝘰 𝘵𝘢𝘭𝘦 𝘥𝘪 𝘱𝘰𝘴𝘵𝘪 𝘤𝘩𝘦 𝘤𝘰𝘯𝘴𝘦𝘯𝘵𝘪𝘳𝘢̀ 𝘭𝘢 𝘤𝘰𝘱𝘦𝘳𝘵𝘶𝘳𝘢 𝘥𝘦𝘭 𝘧𝘢𝘣𝘣𝘪𝘴𝘰𝘨𝘯𝘰 𝘱𝘦𝘳 𝘪 𝘱𝘳𝘰𝘴𝘴𝘪𝘮𝘪 𝘥𝘦𝘤𝘦𝘯𝘯𝘪. 𝘔𝘢 𝘭𝘢 𝘷𝘦𝘳𝘢 𝘯𝘰𝘷𝘪𝘵𝘢̀ 𝘦̀ 𝘳𝘢𝘱𝘱𝘳𝘦𝘴𝘦𝘯𝘵𝘢𝘵𝘢 𝘥𝘢𝘭𝘭𝘢 𝘱𝘳𝘦𝘷𝘪𝘴𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘥𝘪 𝘶𝘯𝘢 𝘻𝘰𝘯𝘢 𝘥𝘦𝘴𝘵𝘪𝘯𝘢𝘵𝘢 𝘢 𝘤𝘪𝘯𝘦𝘳𝘢𝘳𝘪𝘰 𝘱𝘦𝘳 𝘰𝘭𝘵𝘳𝘦 700 𝘱𝘰𝘴𝘵𝘪 𝘪𝘯𝘪𝘻𝘪𝘢𝘭𝘪, 𝘶𝘵𝘪𝘭𝘪𝘻𝘻𝘢𝘣𝘪𝘭𝘪 𝘴𝘪𝘢 𝘱𝘦𝘳 𝘭𝘢 𝘤𝘰𝘯𝘴𝘦𝘳𝘷𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘥𝘦𝘭𝘭𝘦 𝘤𝘦𝘯𝘦𝘳𝘪 𝘱𝘳𝘰𝘷𝘦𝘯𝘪𝘦𝘯𝘵𝘪 𝘥𝘢𝘭𝘭𝘢 𝘤𝘳𝘦𝘮𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦, 𝘴𝘪𝘢 𝘢𝘯𝘤𝘩𝘦 𝘱𝘦𝘳 𝘭𝘢 𝘳𝘪𝘥𝘶𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘥𝘦𝘭𝘭𝘦 𝘴𝘢𝘭𝘮𝘦, 𝘱𝘳𝘢𝘵𝘪𝘤𝘢 𝘲𝘶𝘦𝘴𝘵’𝘶𝘭𝘵𝘪𝘮𝘢 𝘤𝘩𝘦 𝘱𝘦𝘳𝘮𝘦𝘵𝘵𝘦𝘳𝘢̀ 𝘥𝘪 𝘭𝘪𝘣𝘦𝘳𝘢𝘳𝘦 𝘦 𝘳𝘦𝘤𝘶𝘱𝘦𝘳𝘢𝘳𝘦 𝘪 𝘷𝘦𝘤𝘤𝘩𝘪 𝘭𝘰𝘤𝘶𝘭𝘪. 𝘐𝘭 𝘤𝘪𝘯𝘦𝘳𝘢𝘳𝘪𝘰 𝘦̀ 𝘮𝘰𝘥𝘶𝘭𝘢𝘣𝘪𝘭𝘦 𝘦 𝘥𝘶𝘯𝘲𝘶𝘦 𝘱𝘶𝘰̀ 𝘦𝘴𝘴𝘦𝘳𝘦 𝘢𝘮𝘱𝘭𝘪𝘢𝘵𝘰. 𝘈𝘯𝘤𝘩𝘦 𝘪𝘭 𝘯𝘶𝘰𝘷𝘰 𝘳𝘦𝘨𝘰𝘭𝘢𝘮𝘦𝘯𝘵𝘰 𝘢𝘱𝘱𝘳𝘰𝘷𝘢𝘵𝘰 𝘯𝘦𝘪 𝘮𝘦𝘴𝘪 𝘴𝘤𝘰𝘳𝘴𝘪 𝘷𝘢 𝘯𝘦𝘭𝘭𝘢 𝘥𝘪𝘳𝘦𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘥𝘪 𝘭𝘪𝘣𝘦𝘳𝘢𝘳𝘦 𝘷𝘦𝘤𝘤𝘩𝘪 𝘭𝘰𝘤𝘶𝘭𝘪 𝘦 𝘳𝘦𝘤𝘶𝘱𝘦𝘳𝘢𝘳𝘦 𝘭𝘦 𝘢𝘳𝘦𝘦, 𝘯𝘦𝘭𝘭’𝘰𝘵𝘵𝘪𝘤𝘢 𝘥𝘪 𝘶𝘯𝘢 𝘱𝘳𝘰𝘨𝘳𝘢𝘮𝘮𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘢𝘥 𝘢𝘮𝘱𝘪𝘰 𝘳𝘢𝘨𝘨𝘪𝘰 𝘷𝘰𝘭𝘶𝘵𝘢 𝘥𝘢 𝘵𝘶𝘵𝘵𝘢 𝘭’𝘈𝘮𝘮𝘪𝘯𝘪𝘴𝘵𝘳𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦”.

Concludono gli amministratori: “𝘐𝘭 𝘥𝘦𝘤𝘰𝘳𝘰 𝘦 𝘪𝘭 𝘮𝘪𝘨𝘭𝘪𝘰𝘳𝘢𝘮𝘦𝘯𝘵𝘰 𝘥𝘦𝘭 𝘤𝘪𝘮𝘪𝘵𝘦𝘳𝘰 𝘳𝘢𝘱𝘱𝘳𝘦𝘴𝘦𝘯𝘵𝘢𝘯𝘰 𝘶𝘯𝘰 𝘥𝘦𝘪 𝘯𝘰𝘴𝘵𝘳𝘪 𝘰𝘣𝘪𝘦𝘵𝘵𝘪𝘷𝘪 𝘧𝘰𝘯𝘥𝘢𝘮𝘦𝘯𝘵𝘢𝘭𝘪”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Investito in bici, “Michele non mollare”: la città si stringe attorno al 28enne

M.S.G.C. - Gravissime le ferite riportate, tanto che il ragazzo è stato elitrasportato a Roma dove è stato operato d’urgenza

Terremoto Juventus, il caso choc spiegato dall’Avvocato Danilo Iafrate

I reati contestati, cosa rischia ora il club bianconero e molto altro: il quadro della situazione secondo l'esperto legale di Isola del Liri

Rifiuti, Giuseppe Sacco chiama a raccolta i sindaci: “Non dobbiamo essere impreparati”

Roccasecca - Il primo cittadino scende in campo per la tutela del territorio del sud della provincia di Frosinone

Maltempo: temporali e freddo per tutto il weekend, arriva la neve anche a basse quote

Tra sabato e domenica attese piogge, anche intense, temporali e nubifragi, in particolare sul Lazio. E poi freddo e neve

Nocione, avviate le analisi sullo stato di contaminazione: si va verso la bonifica del sito

Cassino - Nei prossimi giorni verranno prelevati campioni di acqua per valutarne l’eventuale stato di contaminazione

False prestazioni sanitarie per ottenere i rimborsi, scoperta truffa milionaria: 9 indagati

Gli indagati avrebbero attestato l’avvenuta erogazione di prestazioni di tipo oncologico e urologico mai effettuate per ottenere rimborsi
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -