Buschini: “Il Pd è l’unico partito radicato nel territorio e in grado di governare il Paese”

Il consigliere regionale traccia un bilancio della campagna elettorale e invita gli elettori a sostenere i dem

“È stata una campagna elettorale davvero appassionante. Abbiamo sentito il calore e l’entusiasmo della nostra gente e della nostra comunità: centinaia di militanti che abbiamo incontrato nel corso del nostro tour “Strada per Strada” e che rappresentano la nostra vera forza e il nostro orgoglio”. Così in una nota il Consigliere regionale Pd Mauro Buschini.  

“Un confronto continuo, partecipato e propositivo – aggiunge – che ha coinvolto tutta la provincia, raggiunta in lungo e largo per presentare il nostro programma e la nostra meravigliosa squadra. Un grande attivismo dimostrato da tutti: dalla Federazione provinciale del Pd, dai dirigenti, dagli amministratori e dai cittadini. Abbiamo dimostrato ancora una volta di essere un partito fortemente radicato, l’unico in grado di governare questa provincia”.

“Siamo stati gli unici – spiega – a parlare di prospettiva per il nostro territorio e il nostro Paese, offrendo soluzioni concrete alle diverse problematiche che affliggono i nostri comuni e di cui nessun parlamentare della destra ha avuto la volontà di farsene carico nel corso di questi anni, lasciando soli sindaci e amministratori che, se non fosse stato per il protagonismo della Regione, sarebbero stati abbandonati al loro destino”.

“Dall’altre parte, invece, sono piovuti solo insulti, offese, e argomentazioni sterili e demagogiche proprie di una politica inopportuna e inefficace, che metterebbe a repentaglio la coesione europea e la crescita economica innescata dal Pnrr”.

Per questo – sottolinea – occorre votare con convinzione il Pd, perché siamo gli unici a parlare di lotta alle disuguaglianze sociali, al lavoro nero, al precariato e alla disoccupazione giovanile, piaga che, purtroppo, chiama in causa anche il nostro territorio. Siamo gli unici ad avere un programma che offre soluzioni per garantire un lavoro stabile e uno sviluppo sostenibile. Siamo gli unici che hanno l’aspirazione a costruire un modello di sviluppo inclusivo, che investe sulle reti di prossimità e di solidarietà, di accoglienza e inclusione”.

Quello di domenica – rileva ancora – sarà un voto sul futuro dell’Italia. Un futuro in cui Noi dobbiamo essere i protagonisti. Grazie ai candidati e alle candidate del Pd, ci hanno messo l’anima, con passione, competenza ed entusiasmo. Grazie a tutti i segretari di circolo, i nostri amministratori e i nostri militanti per l’impegno e la dedizione di questi due mesi intensi.  Domenica scegliamo il Pd. Scegliamo l’Italia Democratica e Progressista”, conclude.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Paliano – Eletto il consiglio comunale dei giovani: ecco i componenti

A farne parte sono ragazze e ragazzi. Soddisfazione è stata espressa dell'assessore Montestanti e dal sindaco Alfieri

Alvito – Ad un anno dalla vittoria sindaco e amministrazione tracciano un bilancio

Luciana Martini e il gruppo Albetum fanno il punto della situazione sul programma portato avanti dall'insediamento

Assegnazione delle cattedre, Vincenzi: “Sistema ancora troppo lacunoso”

Il presidente del consiglio regionale del Lazio interviene in merito al caos che si è creato nel mondo della scuola

Da cameriere in pizzeria ad avvocato: la storia di Mateo Zemblaku, neo segretario del Psi

Schietroma racconta come conobbe quel giovane proveniente dall'Albania e il grande impegno da lui profuso nello studio e nella politica

Mancata attivazione della mensa scolastica, scatta l’interrogazione

Pontecorvo - Il consigliere comunale Annalisa Paliotta chiede chiarimenti urgenti all’Amministrazione comunale

Caos supplenze, Maria Veronica Rossi incalza ministro e assessore regionale

La responsabile della Lega Giovani della provincia di Frosinone punta l'indice contro i ritardi nelle nomine dei docenti
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -