Cassino – Consegne più veloci: 30 nuovi dispositivi in dotazione ai portalettere

Già in funzione 30 moderni smartphone in dotazione ai portalettere del Centro di Distribuzione di Piazza Alcide De Gasperi

Servizio di recapito sempre più “smart” a Cassino. Sono infatti entrati in funzione in questi giorni 30 nuovi smartphone in dotazione ai portalettere del Centro di Distribuzione di Piazza Alcide De Gasperi, a Cassino.

Si tratta di moderni dispositivi, con dimensioni più contenute rispetto ai precedenti, in grado di semplificare e velocizzare le attività dei portalettere, sia quelle relative alle lavorazioni interne sia quelle legate alle operazioni di consegna.

Tra le principali nuove funzionalità di questi dispositivi, in distribuzione anche in altri centri di recapito provinciali, la possibilità di gestire corrispondenza e pacchi in contrassegno con il pagamento cashless tramite la funzionalità «Paga con codice» di PostePay e nei prossimi mesi, con l’aggiornamento del software, sarà implementata la nuova tipologia di pagamento SoftPOS in modalità contactless. Tale funzione permetterà ai portalettere di ridurre il numero di dispositivi in dotazione (uno smartphone e una stampante, anche questa di dimensioni più ridotte rispetto al passato).

I nuovi smartphone consentono anche le ricariche telefoniche e PostePay, rendono più rapide le operazioni di consegna tracciata di corrispondenza, pacchi e raccomandate, assicurate e atti giudiziari e inoltre, grazie all’utilizzo della firma elettronica del destinatario direttamente sul palmare, permettono di gestire in modo efficace il recapito su appuntamento e il ritiro a domicilio della posta registrata.

Poste Italiane entro il 2024 prevede di attivare oltre 30.000 terminali di ultima generazione in dotazione ai portalettere in tutta Italia. L’Azienda guidata dall’amministratore delegato Matteo Del Fante, in un contesto di mercato sempre più competitivo a seguito della crescita esponenziale dell’e-commerce con sempre maggiori esigenze da parte dei cittadini, ha deciso di rivedere in chiave digitale il suo storico servizio di consegna, rimarcando ancora una volta la propria vicinanza ai territori e alle comunità locali.

Per questa ragione continua a sostenere il processo di digitalizzazione del Paese ribadendo la vicinanza ai cittadini di Cassino e offrendo loro una serie di prodotti e servizi innovativi direttamente a domicilio grazie ai 30 portalettere e ai loro palmari.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Energia elettrica, fine tutela nel caos: come orientarsi in questa fase tra dubbi e incertezze

In questa fase si assiste ad un accentuarsi del teleselling selvaggio. Lo denuncia l’associazione degli utility manager Assium

Solstizio d’estate e yoga, un binomio perfetto per ritrovare se stessi

Cassino - L'originale e rilassante iniziativa in programma per venerdì 21 giugno dalle 17 alle 20 presso i campi dell'Università alla Folcara

‘Memorial Doriana Scittarelli’, il ricordo della brillante ricercatrice a due anni dalla scomparsa

Sant'Apollinare - Prende il via sabato 22 giugno l'evento dedicato alla ricercatrice morta tragicamente in provincia di Mantova

Caldo senza precedenti, in arrivo l’anticiclone Minosse: sarà un’estate torrida. Rischi e consigli

I consigli per affrontare i prossimi giorni in cui sono previste temperature record. Torna il mantra: "Non uscite nelle ore più calde"

Precariato in Ciociaria, tre contratti di lavoro su quattro sono atipici: futuro a tinte fosche

Dilaga la precarizzazione: lo dicono i dati del dossier della Uil del Lazio e dell’Istituto di ricerca Eures

Regione Lazio, al via il bando energia per le Pmi: 40 milioni per efficientamento e rinnovabili

“Efficienza Energetica e Rinnovabili per le Imprese”, il contributo è a fondo perduto. Ieri la presentazione ufficiale
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -