Emiplegia alternante dell’infanzia, fondi per la ricerca

Una malattia rarissima e di recente studio, la cui manifestazione principale consiste in ripetute e improvvise paralisi

Dalla Regione Lazio 150.000 euro per la ricerca e lo studio dell’emiplegia alternante dell’infanzia (AHC). La Regione Lazio a favore della ricerca scientifica in campo medico. Orneli: “Nostro dovere contribuire al sostegno e all’assistenza di tutte le fragilità”.

Con la delibera della giunta regionale approvata oggi, arrivano 150.000 euro sulle annualità 2022 e 2023 per contribuire allo studio e la cura dell’Emiplegia Alternante, (Alternating Hemiplegia of Childhood – AHC), una malattia rarissima e di recente studio, la cui manifestazione principale consiste in ripetute e improvvise paralisi che possono interessare uno o entrambi i lati del corpo.

I criteri per la valutazione dei progetti destinatari del contributo dovranno considerare:

  • stato di avanzamento della ricerca, compresi eventuali studi farmacologici;
  • collaborazione con organismi di ricerca internazionali al fine di realizzare iniziative di studio congiunte su tale malattia rara;
  • sviluppo di iniziative finalizzate a rendere fruibili i risultati della ricerca.

“È nostro dovere contribuire anche al sostegno e all’assistenza delle malattie rare e di tutte le fragilità, comprese quelle di cui si ha meno conoscenza. Ci tengo a ringraziare particolarmente il Presidente del Consiglio Regionale Marco Vincenzi che ha reso possibile questo provvedimento con cui la Regione Lazio ancora una volta si dimostra vicina ai più vulnerabili”, ha dichiarato Paolo Orneli, assessore della Regione Lazio allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Università, Ricerca, Startup e Innovazione.

La Direzione regionale per lo Sviluppo Economico provvederà a indire una manifestazione di interesse per individuare i progetti svolti dalle Università e dai centri di ricerca con sede nella Regione Lazio che rispetteranno i criteri stabiliti.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Giornata di prevenzione del melanoma cutaneo, visite gratuite allo Spaziani: come prenotare

Il 1° giugno, dalle ore 8.30 alle ore 14.30, presso l'UOSD Dermatologia sarà possibile effettuare una visita dermatologica gratuita

Decreto Ristori Covid, fondi per la sanità privata e altri importanti stanziamenti per la Ciociaria

La presidente della VII Commissione regionale Sanità, Alessia Savo: "Lavoro di grande responsabilità della Giunta e del Consiglio"

Urbanistica, Ciacciarelli al Forum PA: “Lazio al passo con i tempi grazie alle nostre azioni”

"La costante collaborazione con il Consiglio della Regione Lazio ci ha permesso di intraprendere importanti azioni amministrative"

Flavia operata d’urgenza a 16 anni, la lettera di papà Luca ai medici che l’hanno salvata

Luca ha scelto di ricambiare in prima persona, andando a donare il plasma dopo la fine della degenza della figlia durata dieci giorni

Saxa Gres, quadro “fumoso”: Angelilli e Schiboni chiedono un piano d’azione chiaro e tempestivo

Ieri il Tavolo tecnico: "Ci aspettavamo la presentazione di un quadro pressoché definitivo. Invece, è tutto rimandato di tre settimane"

”Sopravvivere in sala parto”, arriva il corso intensivo per i futuri papà

L’evento, organizzato dall’UOC Ostetricia e Ginecologia di Cassino, è volto a donare le giuste attenzioni durante la gravidanza anche ai papà
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -