Frosinone – Dimissioni Sardellitti, il sindaco Mastrangeli prende le difese dell’ex assessore e la ringrazia

Il primo cittadino non ha voluto rispondere alle critiche e ha rivolto un pensiero all’operato della Sardellitti

Frosinone – Le dimissioni di Alessandra Sardellitti dalla carica di Assessore del Comune del capoluogo, formalizzate nella giornata di sabato scorso, hanno sollevato un vespaio di polemiche mettendo in discussione la solidità della maggioranza del sindaco Riccardo Mastrangeli. LEGGI QUI LA LETTERA DI DIMISSIONI – Il primo cittadino, però, non ha voluto rispondere alle critiche e, con aplomb, ha invece rivolto un pensiero all’operato della Sardellitti definendola esente da ogni responsabilità circa le vicende accadute nei giorni scorsi. Parliamo di un episodio che hanno scatenato un vero e proprio terremoto mediatico con un video delle telecamere di sicurezza del Comune uscito dal CED e finito su un noto quotidiano nazionale. Un filmato sotto segreto istruttorio in quanto elemento chiave per la ricostruzione della sparatoria di via Aldo Moro.

Le parole di Mastrangeli

“Anche nel ruolo di amministratore, Alessandra Sardellitti ha dimostrato grande preparazione e competenza. Con determinazione, correttezza e impegno, si è messa al servizio della propria città, alla guida dell’assessorato a innovazione e smart city, delega che ho voluto personalmente istituire per la prima volta nella storia del capoluogo. L’assessorato alla smart city e innovazione si prefigge traguardi non virtuali ma assolutamente materiali e tangibili: ha infatti il compito di offrire strumenti efficienti, intuitivi e veloci per migliorare la qualità della vita dei cittadini e i servizi del Comune. Grazie all’infaticabile lavoro di Alessandra e a quello della ‘squadra’ da lei coordinata, tanto è stato realizzato per permettere al nostro capoluogo di intraprendere gli step necessari a raggiungere gli obiettivi della transizione digitale. Non a caso, l’amministrazione ha centrato tutti i finanziamenti PNRR disponibili sulla trasformazione digitale. A lei desidero rivolgere il mio più sentito ringraziamento per l’ottimo lavoro svolto con grande professionalità e dedizione, sempre animata dall’amore grandissimo che prova per questa città. Un sentimento, questo, testimoniato anche dal fatto che ha deciso di lasciare l’incarico pur non avendo alcuna responsabilità rispetto alle vicende accadute nei giorni precedenti”. – Ha fatto sapere Riccardo Mastrangeli.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Ceccano – Premierato e autonomia differenziata, centrosinistra a raccolta per dire “no”

Un convegno organizzato per lunedì 15 aprile, presso il locale “Civico 18” di piazza Berardi: il programma degli interventi

Scuola per elicotteristi, Rossi: “Il trasferimento da Frosinone a Viterbo può essere bloccato”

"Basterebbe far capire che il rapporto costi-benefici è migliore su Frosinone" spiega la deputata della Lega al Parlamento europeo

“Il dovere dell’alternativa”, Zingaretti a Sora con il Pd: dialogo con i cittadini

Appuntamento anche con il Vicepresidente della Provincia di Frosinone Enrico Pittiglio e con il Presidente del Pd Lazio, Francesco De Angelis

Sanità, “La salute è un diritto da difendere”: il Pd chiama Asl e medici a confronto

Cassino - L'importante evento organizzato dal presidente del consiglio comunale Barbara Di Rollo in via Carducci a partire dalle 18

Asl, il commissario straordinario convoca i medici specialisti: plauso della Savo

La Presidente della VII Commissiona Sanità: "Un plauso al lavoro di apertura e dialogo portato avanti dalla Pulvirenti"

Sanità, Battisti contro Rocca: “Nel Lazio si cura solo chi può permettersi di pagare”

La consigliera regionale Pd del Lazio affonda: "Ancora risorse ai privati della sanità a discapito delle strutture pubbliche"
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -