Gas, Putin ora chiede pagamenti solo in rubli

Una richiesta storica a quelli che Putin definisce "Paesi ostili" a quella che chiama "operazione militare speciale", la guerra in Ucraina

No ad euro e dollari. Da ora in poi il gas russo andrà pagato in rubli. Questa la richiesta di Putin ai Paesi che definisce “ostili” a quella che chiama “operazione militare speciale”, la guerra in Ucraina in realtà. Una misura che va a colpire principalmente l’Europa tanto che, a seguito di questa mossa, il prezzo del gas è nuovamente aumentato con un +30%. Una decisione che arriva alla vigilia dell’imminente vertice dell’Unione Europea in programma domani a Bruxelles.

Oggi è uno dei momenti più bui dall’inizio della guerra che sancisce la distanza tra la Russia e l’Europa. L’annuncio arriva ad un mese di distanza dall’inizio dell’invasione dell’Ucraina. “Ho preso la decisione di attuare una serie di misure per passare al pagamento in rubli per il nostro gas consegnato a Paesi ostili, e di rinunciare a tutte le valute che sono state compromesse. – Così Putin ha annunciato la decisione storica – Alle autorità russe è stata concessa una settimana per attuare nella pratica il passaggio al nuovo sistema in valuta locale”.

Balzo del prezzo del gas in Europa dopo l’annuncio di Putin. Inoltre, subito dopo le parole del presidente della Federazione russa, il rublo ha recuperato terreno sia sull’euro, da 112 a 107, che sul dollaro, raggiungendo quota 97,75. Valore comunque lontano dai 75 prima del conflitto in Ucraina.

I Paesi europei dovranno dunque cambiare euro in rubli per potere effettuare i pagamenti del gas, necessari per garantire le forniture energetiche.

Immediata la reazione di Draghi: “Appena uscita la notizia della richiesta da parte della Russia di effettuare pagamenti in rubli invece che in dollari o in euro, il prezzo del gas è salito di circa 15 euro per Megawattora”.

- Pubblicità -
Roberta Di Pucchio
Roberta Di Pucchio
Giornalista pubblicista

Articoli correlati
leggi altro

FLASH – Auto si ribalta e resta capovolta in mezzo alla carreggiata: conducente miracolato

Forse a causa del manto stradale reso viscido dalla pioggia, l'auto ha perso aderenza ribaltandosi prima di una curva

Bangladesh, barcone affonda in un fiume: almeno 23 morti

L'imbarcazione stava trasportando almeno 50 fedeli diretti a un tempio indù quando improvvisamente si è ribaltata ed è colata a picco

La dottoressa va in pensione, centinaia di anziani senza medico di base: esplode il caso

Dallo scorso luglio, 700 mutuati non hanno il medico di base. Non sanno da chi farsi visitare ma neppure da chi farsi prescrivere i farmaci

Due auto si scontrano, una si ribalta: paura per i conducenti

È accaduto nel pomeriggio di ieri ad Anagni. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito. Polizia Locale sul posto

Regione Lazio, per l’Anac operato corretto sulla vicenda delle mascherine

La risposta della Regione Lazio alla richiesta di chiarimenti della Corte dei Conti sulla vicenda delle mascherine anti Covid

FLASH – A fuoco la canna fumaria dell’Osteria Volsci: fiamme e paura sulla Monti Lepini

Momenti di panico tra i presenti. Il fumo denso ha completamente invaso il locale. Sul posto i vigili del fuoco
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -