Grano ucraino bloccato, rischio crisi alimentare nel mondo

Circa 22 milioni di tonnellate di grano sono bloccate nei silos dell’Ucraina senza poter raggiungere i mercati internazionali

Circa 22 milioni di tonnellate di grano sono bloccate nei silos dell’Ucraina senza poter raggiungere i mercati internazionali: lo ha riferito il segretario di Stato americano, Anthony Blinken, durante un incontro sul tema della sicurezza alimentare organizzato a New York dalle Nazioni Unite.
“Questo cibo potrebbe aiutare subito le persone bisognose se semplicemente potesse uscire dal Paese” ha detto il dirigente, di fronte al segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres.

Secondo stime delle Nazioni Unite, nel mondo sono 36 gli Stati che dipendono dall’Ucraina e dalla Russia per oltre la metà delle loro importazioni di grano. Nella lista figurano alcuni dei Paesi più svantaggiati, come Repubblica democratica del Congo, Libano, Somalia, Siria e Yemen.

L’ONU AL LAVORO PER FAR RIPARTIRE LE ESPORTAZIONI

Durante l’incontro, Guterres ha detto di avere avviato “contatti intensi” con Russia, Ucraina, Turchia, Stati Uniti e Unione Europea con l’obiettivo di favorire una ripresa dell’export di grano dall’Europa orientale. Dopo l’offensiva ordinata da Mosca il 24 febbraio, mesi di conflitto armato hanno provocato aumenti dei prezzi di cereali, olii da cucina, fertilizzanti e benzina a livello internazionale.

Secondo Guterres, la guerra “minaccia di spingere decine di milioni di persone in una condizione di insicurezza alimentare con malnutrizione, fame di massa e carestie, aggravando una crisi che rischia di durare anni”.

Nel corso dell’incontro il segretario generale ha detto di aver chiesto a Mosca di garantire “l’esportazione in sicurezza del grano stoccato nei porti dell’Ucraina” e “l’accesso ai mercati internazionali senza restrizioni” per il cibo e i fertilizzanti russi. Secondo l’Onu, insieme Ucraina e Russia valgono circa un terzo delle forniture mondiali di grano. – Fonte Agenzia DIRE www.dire.it

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Cina, 45enne armata di coltello fa irruzione in una scuola elementare: 2 morti e 10 feriti

Due vittime sono decedute dopo l’arrivo dei soccorsi. Ancora non si sa se tra i morti o i feriti vi siano bambini. La donna è stata arrestata

Brasile, gli tolgono il cellulare: 16enne stermina la famiglia a colpi di pistola: morti i genitori e la sorella

San Paolo - A chiamare la polizia è stato lo stesso 16enne, che ha raccontato di aver usato la pistola del padre, una guardia municipale

India, bus prende fuoco. Il bilancio è terribile: almeno 8 vittime bruciate vive e più di 20 feriti

Nonostante gli sforzi dei soccorritori, le fiamme si sono propagate rapidamente, intrappolando molti passeggeri all’interno del veicolo

Svizzera, travolti da una valanga sulle Alpi: morti due scialpinisti italiani

I due, un 30enne e un 50enne, sono rimasti uccisi sulle Pigne d’Arolla, una vetta alta quasi 3800 metri, tra il Cervino e il Grand Combin

Argentina, tre donne bruciate vive in una stanza d’albergo: “Uccise perché lesbiche”

Crimine d'odio nella capitale. Arrestato un 67enne che avrebbe lanciato una bomba molotov nella stanza. C'è una sopravvissuta

Francia, cerca di incendiare una sinagoga e aggredisce i poliziotti con un coltello: ucciso

Rouen - Il lupo solitario si è lanciato verso gli agenti con un coltello e una barra di metallo, un poliziotto ha aperto il fuoco
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -