Guerra in Ucraina, corridoi umanitari a Mariupol

Zelensky "Almeno 5.000 persone sono state uccise nella città 'martire' e sono in corso trattative per la rimozione dei corpi dalle strade"

Sette corridoi umanitari, incluso un nuovo tentativo per evacuare Mariupol, sono previsti per oggi in Ucraina. Lo ha riferito il vice primo ministro dell’Ucraina Iryna Vereshchuk, come riporta il Guardian. Il corridoio di Mariupol prevede sia il trasporto privato sia autobus, ha detto Vereshchuk. A Mariupol la situazione resta tra le più drammatiche.

Secondo Zelensky “Almeno 5.000 persone sono state uccise nella città “martire” e sono in corso trattative per la rimozione dei corpi dalle strade. Si stima – ha aggiunto – che “circa 170.000 persone stiano ancora lì ad affrontare la carenza di cibo, acqua e elettricità: la Croce Rossa ha affermato che una squadra diretta in città per un’evacuazione ha dovuto tornare indietro venerdì in quanto le condizioni hanno reso impossibile procedere, un altro tentativo verrà effettuato sabato. Oltre 3.700 persone sono state ‘salvate’ dall’assedio di Mariupol – ha detto ancora Zelensky – un convoglio di 42 bus, scortato dalla Croce Rossa, ha condotto i civili fino alla città di Zaporizhzhia”.

Ogni notte le bombe continuano a cadere sull’Ucraina. Le sirene dell’allarme aereo hanno risuonato la scorsa notte in tutte le principali città ucraine, da Kiev a Odessa. Ma cambia la tattica Russa: “Le forze russe si stanno ritirando rapidamente dalle aree attorno a Kiev e alla città di Chernihiv, nel nord dell’Ucraina”. Lo ha dichiarato il consigliere del presidente ucraino, Mykhaylo Podolyak. “Con la rapida ritirata dei russi da Kiev e dalla regione di Chernihiv, è assolutamente chiaro che la Russia sta dando la priorità a una tattica diversa: ripiegare verso est e sud, mantenere il controllo di vasti territori occupati e entrarvi in maniera potente”, ha aggiunto su Telegram.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ne è sicuro: “Le forze russe si stanno ammassando nel Donbass, verso Kharkiv, e si stanno preparando per attacchi ancora più potenti. Ora si stanno ritirando dal nord dell’Ucraina in un modo lento ma evidente. Chiunque torni in questa zona deve stare molto attento. È ancora impossibile tornare alla vita normale, bisogna aspettare che la nostra terra venga bonificata e finché si sarà certi che non ci saranno nuovi bombardamenti”. 

- Pubblicità -
Roberta Di Pucchio
Roberta Di Pucchio
Giornalista pubblicista

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Bangladesh, almeno 43 morti e decine di feriti nel rogo di un palazzo 

Dacca - Le fiamme si sono sviluppate in un ristorante in Bailey Road e poi si sono propagate velocemente al piano superiore

Germania, militare fa irruzione in 2 case nella notte e uccide 4 persone: tra loro un bimbo

Il militare avrebbe sparato all'ex partner e a un bimbo. Uccisi a colpi di arma da fuoco anche il nuovo compagno della ex e la madre

India, il marito muore d’infarto: la moglie non sopporta il dolore e si uccide lanciandosi dal balcone

Doppia tragedia a Delhi dove un ragazzo di 25 anni è morto di infarto mentre stava visitando lo zoo con la moglie, una 22enne

Usa, si ubriaca con gli amici e poi si perde nella notte: studente 18enne muore di freddo

Illinois - Il suo corpo era nel portico sul retro di un edificio vicino al campus universitario a West Urbana

Maxi incidente in Tanzania, camion perde il controllo e si scontra con 3 veicoli: 25 morti

Tra le vittime ci sono 3 stranieri. Il bilancio del tragico sinistro è pesantissimo: si contano anche 21 feriti

Burkina Faso, attacco terroristico durante la messa: massacrati almeno 15 cristiani

La comunità cattolica di Essakane è stata presa di mira dagli islamici. Nel bilancio si conterebbero anche due feriti
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -