Guerra, Mosca: “Seconda fase dell’operazione speciale”

L'esercito russo ora sta attaccando lungo un fronte di 480 chilometri nell'Ucraina orientale nella sua offensiva al Donbass

“Iniziata la seconda fase dell’operazione militare speciale” lo fa sapere il ministro degli Esteri russo Lavrov. E’ la guerra che va avanti senza tregua in Ucraina. L’esercito russo ora sta attaccando lungo un fronte di 480 chilometri nell’Ucraina orientale nella sua offensiva al Donbass.

Intanto, nessun corridoio umanitario di evacuazione per i civili è previsto oggi in Ucraina. Manca un accordo con la parte russa e questo per il terzo giorno consecutivo.

Il fronte più caldo resta anche quello di Mariupol. Arriva l’ultimatum di Mosca alla resistenza dell’acciaieria di Mariupol: “Deponete le armi”. Il Ministero della Difesa russo esorta i militari ucraini asserragliati nell’acciaieria Azovstal di Mariupol ad arrendersi.

Un video, pubblicato su Telegram ieri sera dal battaglione nazionalista Azov, mostra donne e bambini ucraini che si rifugiano nel seminterrato dell’acciaieria Azovstal. Il comandante del reggimento, il tenente colonnello Denys Prokopenko, ha detto che le forze russe stavano sparando sull’impianto. L’acciaieria è una delle ultime aree sotto il controllo ucraino nella città.

- Pubblicità -
Roberta Di Pucchio
Roberta Di Pucchio
Giornalista pubblicista

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Kiev, bombardato un ospedale: muore un adolescente

L'esercito russo ha bombardato ieri mattina l'ospedale di Belopolye. Nell'attacco è rimasto ucciso un giovane

Usa, poliziotto adesca una minorenne on line: la rapisce e uccide i suoi familiari

Il 28ennee è stato però rintracciato, nella sua folle fuga, dai colleghi ed è deceduto in seguito ad uno scontro a fuoco

Terrore a Mogadiscio: 8 morti nell’attentato jihadista ad un hotel

Il gruppo islamico estremista Al Shabaab ha di nuovo preso di mira un hotel della capitale somala con un assalto durato 21 ore

Bruxelles, guerriglia urbana dopo la vittoria del Marocco sul Belgio

Alcune decine di giovani tifosi del Marocco hanno distrutto l'arredo urbano e appiccato il fuoco ad auto, scooter e monopattini elettrici

Iraq, l’appello dei giovani: “Sostenete la nostra rivolta, dal 2019 non si è mai spenta”

Sahar Salam denuncia che tre anni fa il mondo ignorò le proteste contro il governo, accusato di corruzione e malagestione

Il ‘giallo’ del cartellino giallo a Qatar 2022: cosa ha minacciato davvero la Fifa ai Mondiali?

Secondo la stampa internazionale l'Inghilterra temeva che ai giocatori potesse essere impedito di scendere in campo
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -