Industrie creative: 300 mila euro per le startup innovative

Prosegue l'impegno a sostegno dell'ecosistema della creatività. Continuare a unire gli sforzi per sostenere il settore videoludico

Continua l’impegno della Regione Lazio e Cinecittà S.p.A. a sostegno delle startup innovative impegnate nel settore delle industrie creative. Approvato l’accordo di collaborazione che rinnova anche per il 2022 la collaborazione per la promozione del settore videoludico.

“Alla luce dei risultati dello scorso anno – ha dichiarato l’assessore regionale allo Sviluppo Economico, Commercio e Turismo, Università, Ricerca, Startup e Innovazione Paolo Orneli -, la Regione e Cinecittà S.p.A. hanno voluto continuare a unire gli sforzi per sostenere il settore videoludico con un’azione coordinata e con le stesse modalità e impegni già attuati. Per l’annualità 2022 nel programma confluiranno ulteriori 300.000 euro da parte della Regione e 300.000 da parte di Cinecittà S.p.A. per un sostegno complessivo di 600.000 euro”.

“I videogiochi e l’industria videoludica hanno un ruolo sempre più centrale nell’audiovisivo ed in particolare nella crescita del mondo produttivo. Siamo quindi felici di confermare la nostra collaborazione con la Regione Lazio per il Video Game Hub, così da poter sostenere insieme nuove start up creative e dar loro opportunità di crescita” ha aggiunto Nicola Maccanico, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Cinecittà S.p.A.

Il settore delle industrie creative rappresenta un valore aggiunto dell’economia del Lazio pari a 15 miliardi di euro l’anno. Con 200 mila occupati e 41 mila imprese, il Lazio si colloca al secondo posto tra le regioni italiane per valore complessivo del comparto culturale creativo. È per questo che la Regione ha avviato “Lazio Creativo”, un programma di interventi per la promozione e lo sviluppo di un ecosistema della creatività.

All’interno di questo, nell’ambito del progetto “Cinecittà Game Hub”, grazie all’accordo di cooperazione tra Regione Lazio, il MIBACT e l’Istituto Luce Cinecittà S.r.l. (oggi Cinecittà S.p.A.), è nato il Programma di incubazione e accelerazione di startup innovative nel settore videoludico.

Il Programma è stato cofinanziato dalla Regione Lazio, con il Fondo per la nascita e lo sviluppo delle startup innovative, e da Cinecittà S.p.A.

Nel 2021 hanno fatto domanda 34 startup innovative e le 10 selezionate stanno seguendo il percorso di accelerazione per sviluppare i progetti.

L’avviso 2022 sarà gestito da Lazio Innova e potranno essere coinvolte fino a 10 startup innovative del Lazio, alle quali potrà spettare un massimo di 60mila euro ciascuna.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Reno De Medici: “Riapre lo stabilimento. Chiusa la procedura di cessata attività”, l’annuncio

Angelilli: "Dopo settimane di lavoro condiviso, ci sono ora tutte le condizioni affinché lo stabilimento riprenda a lavorare regolarmente"

Agricoltura, Righini: “Grazie a Meloni diventa tema centrale nell’agenda politica europea”

L'assessore regionale: "Per merito dell'Italia finalmente la musica è cambiata e si è tornati a parlare di una sacrosanta modifica della Pac"

“RRIstarthack Uni-hackathon per l’innovazione responsabile”, ecco i quattro progetti vincitori

Si è chiusa con successo la competizione lanciata da Regione Lazio, Lazio Innova e da Saperi&Co di Sapienza Università di Roma

Rete viaria regionale, due interventi in provincia. Maura: “Quasi un milione di euro per i cantieri”

Il consigliere regionale: "È l'ennesimo passo di buona amministrazione compiuto per il bene dei cittadini"

Rete viaria regionale, quindici interventi nel Lazio: le strade interessate in provincia

Due interventi, per un totale di 900.000 di euro, in Ciociaria. Ma il territorio è compreso anche negli interventi per la provincia di Latina

”Slow Wine Fair”, le eccellenze del Lazio tra i protagonisti della manifestazione internazionale

Il Lazio è presente a Slow Wine Fair con un proprio spazio istituzionale, una collettiva di 28 imprese del settore
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -