Lotta alla violenza di genere, in Regione un webinar per i dipendenti: così si parte dai luoghi di lavoro

Regimenti: "Il contrasto parta dai luoghi di lavoro. Questa è solo la prima di una serie di iniziative che coinvolgeranno il personale"

«La lotta alla violenza di genere può e deve partire anche dai luoghi di lavoro. Per questo ritengo molto importante il webinar rivolto al personale della Regione Lazio, per il quale ringrazio l’equipe di psicologi dell’Ente e tutti coloro che ci hanno lavorato. L’obiettivo è quello di formare i dipendenti, attraverso il nuovo Codice di condotta, a una vera cultura del rispetto e della parità verso le donne, contro ogni forma di molestia, mobbing e discriminazione. Non dobbiamo dimenticare che nel nostro Paese sono quasi un milione e mezzo le donne tra 15 e 65 anni che hanno dichiarato di aver subito ricatti sessuali o molestie fisiche da parte di un collega o di un superiore. Vogliamo per questo che dalla Regione Lazio nasca la consapevolezza che una società senza prevaricazione e maschilismo è possibile». – Lo ha dichiarato l’assessore al Personale, alla Sicurezza urbana, alla Polizia locale e agli Enti locali della Regione Lazio, Luisa Regimenti.

«Il webinar – ha spiegato Regimenti – è solo la prima di una serie di iniziative che coinvolgeranno il personale della Regione Lazio sul tema della lotta alla violenza di genere. Nelle scorse settimane abbiamo lanciato un contest, “Petali di donna”, attraverso il quale ogni dipendente potrà inviare un contributo creativo legato al tema. I più interessanti saranno scelti per arricchire la Sala Tirreno della Regione Lazio, in occasione dell’evento del 28 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, che sarà organizzato dall’assessorato alle Pari opportunità, Comitato unico di garanzia per le pari opportunità, le Consigliere regionali di Parità e la Direzione del Personale».

«Da dicembre, inoltre, sarà lanciata una survey rivolta al personale per capire se è stato vittima o ha assistito a episodi di violenza o di molestia e se conosce gli strumenti interni per denunciare questi avvenimenti. Siamo fermamente convinti che la cultura del rispetto verso le donne vada alimentata giorno dopo giorno con iniziative che mantengano costantemente alta l’attenzione sulla piaga della violenza di genere», ha concluso Luisa Regimenti.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Pontecorvo – Abbandono di rifiuti su terreni privati, Rotondo e Mulattieri fanno chiarezza

Occorre scattare delle foto per documentare lo stato dei luoghi, sporgere denuncia e poi richiedere l'intervento del Comune

Campetto Protani nel degrado, Ceccano 2030: “L’emblema del fallimento dell’amministrazione Caligiore”

Un flash mob nel quartiere: dal Collettivo denunciano lo stato di abbandono dell'area e chiedono interventi urgenti

Lazio, nuovi mezzi e operatori NUE 112 per potenziare la Protezione Civile regionale

Lo scorso 18 giugno hanno preso servizio 28 operatori NUE 112 i quali ora stanno frequentando l’ultima sezione del corso di formazione

Crisi Stellantis, Battisti: “Convocata commissione regionale dopo la mia richiesta”

"Ho sollecitato l'incontro visti gli ultimi dati allarmanti inerenti lo stabilimento di Piedimonte San Germano e il suo indotto"

“Acqua e Terme Fiuggi”, Del Vecchio presidente del Cda per il rilancio: esulta il sindaco Baccarini

Leonardo Maria Del Vecchio alla guida del Cda di Acqua e Terme Fiuggi, insieme ai suoi stretti collaboratori. Ripianate le perdite economiche

Frosinone – Arredo e decoro urbano, così non va. Campagiorni: “Servono interventi urgenti”

"A Frosinone, le due tematiche sono completamente assenti in un dibattito politico-amministrativo autoreferenziale", afferma il consigliere
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -