Maltrattamenti nei confronti dell’ex: 27enne finisce sotto Sorveglianza Speciale

Boville - Il giovane ha il divieto di avvicinamento alla sua ex, ai familiari della donna ed ai luoghi da questa abitualmente frequentati

Maltrattamenti in famiglia, ma non solo: un 27enne di Boville Ernica, noto alle forze dell’ordine per diversi reati, è finito nei guai. Il Questore di Frosinone, dr. Domenico Condello, ha infatti proposto l’adozione nei suoi confronti dell’applicazione della misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza. Dagli accertamenti effettuati dal personale della Divisione Anticrimine della Questura, era emerso che il giovane, nel corso degli ultimi sette anni, era stato più volte coinvolto in fatti reato di diversa tipologia, tanto che nel 2019 era stato sottoposto alla misura di prevenzione dell’Avviso Orale.

Negli ultimi tre anni, in particolare, si era reso più volte responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia compiuti nei confronti della sua ex convivente, e per questi motivi all’inizio dell’anno era stato anche colpito da un divieto di avvicinamento alla donna. La limitazione non ha però scoraggiato la reiterazione delle sue condotte violente e pericolose nei riguardi dell’ex, tanto che dopo due mesi è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Dopo che gli arresti domiciliari sono stati revocati ed è stato ripristinato il divieto di avvicinamento, è stata avanzata dal Questore di Frosinone la proposta della sottoposizione del ragazzo alla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale, a suffragio della quale è stata inoltrata la corposa istruttoria curata dai poliziotti della Divisione Polizia Anticrimine.

Il Tribunale Civile e Penale di Roma – Sezione specializzata nelle Misure di Prevenzione personali e patrimoniali, ha accolto la richiesta formulata dal Questore di Frosinone e ha disposto che l’uomo venisse sottoposto per un  anno alla Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza, con la specifica prescrizione del divieto di avvicinamento alla sua ex compagna, ai familiari della donna ed ai luoghi da questa abitualmente frequentati, con l’obbligo di restare nel proprio domicilio dalle 21 della sera alle successive 6:30 del mattino e di non allontanarsene senza il preventivo avviso all’Autorità.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

Articoli correlati
leggi altro

FLASH – Incidente sulla Casilina, auto contro tir: uomo intrappolato tra le lamiere

Per cause ancora al vaglio delle forze dell’ordine, l’uomo alla guida dell’automobile ha perso il controllo del mezzo

Incidente sulla statale, violento frontale tra due auto: le immagini

Frosinone - L’impatto sulla SS 155 per Fiuggi al confine con Alatri. I soccorritori stanno ancora operando sul posto

FLASH – Auto in fiamme lungo la superstrada, paura per il conducente

Ausonia - Fumo dal vano motore della BMW station, poi le fiamme. Risolutivo l'intervento dei Vigili del Fuoco

Maltempo, ancora piogge e temporali: scatta una nuova allerta meteo

Diramata una nuova allerta meteo dal pomeriggio di oggi, lunedì 26 settembre, e per le successive 24-36 ore

FLASH – Auto si ribalta a causa della pioggia, ferite due persone

Cassino - Il rocambolesco incidente lungo la provinciale per Caira. Vigili del Fuoco e Ares 118 sul posto. Feriti in ospedale

Reno de Medici, i sindacati giocano la carta della Prefettura: la Procura attende i lavori

Le maestranze chiedono la convocazione di un tavolo tecnico alla presenza della AeA e di un funzionario regionale. Dubbi sulla validità dell'Aia
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -