“No…mia figlia no…”: il dramma degli stupri di guerra in Ciociaria raccontato in un recital

Cassino - Appuntamento per venerdì 12 aprile, al mattino per gli studenti delle superiori, mentre alle 21 si replica con i cittadini

In occasione degli eventi commemorativi per l’80° anniversario della distruzione di Cassino, la Filodrammatica Don Bosco presenta “No…mia figlia no…”: uno spettacolo che mette in scena le drammatiche vicende vissute da alcune donne nei nostri territori e della Ciociaria durante la seconda guerra mondiale. Un appuntamento “doppio”, Venerdì 12 Aprile, all’Aula Pacis, che vedrà protagonisti, al mattino, i giovani studenti delle scuole superiori di Cassino: una tappa fondamentale del percorso di riflessione sul tema della Memoria, avviato in città, nel corso dell’anno scolastico.

Alle 21, lo spettacolo, con ingresso libero, aperto alla cittadinanza. “No…mia figlia no…” è un percorso fatto di immagini, emozioni, momenti toccanti, che appassiona e commuove, che coinvolge e sconvolge – ha ricordato l’assessora alle Pari Opportunità, Maria Concetta Tamburrini -. Un viaggio nella sofferenza e nella drammaticità delle guerre e degli stupri, raccontato dal punto di vista delle donne: una madre ed una figlia, costrette ad attraversare il fronte del fiume Garigliano durante il secondo conflitto mondiale.

Tratto da filmati e testimonianze originali, con musiche e adattamenti dal romanzo “La Ciociara” di Alberto Moravia del 1957, “No… mia figlia no…”, è uno spettacolo unico, un’opera straordinaria imperdibile, messa in scena dagli attori della Filodrammatica Don Bosco anche in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne 2023. Un’occasione per tornare a riflettere, soprattutto in questo momento storico delicato e complesso, sulla violenza di genere, sulle guerre e soprattutto sulla vita” ha concluso Tamburrini.

- Pubblicità -
Angela Nicoletti
Angela Nicoletti
Angela Nicoletti, giornalista professionista iscritta all’albo dal 1998 si occupa di cronaca e giudiziaria sia in provincia di Frosinone che a livello nazionale. Ha collaborato e collabora con le prestigiose testate: Il Mattino di Napoli e Il Tempo. Dal 2001 è la referente per il basso Lazio dell’agenzia giornalistica AGI. Le sue inchieste giornalistiche sono sfociate anche in delicate indagini della magistratura. Nel 2018 è stata insignita del premio letterario e giornalistico dedicato a Piersanti Mattarella con un reportage sui beni confiscati alla criminalità organizzata

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Agroalimentare, prezzi tra tanti rincari e pochi ribassi: l’olio d’oliva in aumento del 51,3%

Seppur ha registrato un leggero calo dello 0,8% ad aprile, l'olio d'oliva resta a prezzi raddoppiati rispetto ad un anno fa

Il “Premio Pino e Amilcare Mattei” per fermare la violenza sulle donne: proclamati i vincitori

A premiare i vincitori della settima edizione è stata la Vice Presidente della Regione Lazio Roberta Angelilli

Inflazione, per un italiano su 6 è oltre il 20%: in tanti rinunciano al ristorante o alla colazione al bar

Secondo l'indagine, 14 milioni di italiani hanno dovuto rinunciare una o più volte a recarsi presso locali fuori casa

La metà degli italiani non sa leggere bollette del gas e della luce: l’appello per una maggiore trasparenza

Il 52% degli utenti legge soltanto la prima pagina. Uno dei primi elementi che viene consultato, dopo l'importo da pagare, è il consumo

Cassino – Asilo nido comunale, aperte le iscrizioni: domande entro la fine di giugno

Sono novantanove i posti attualmente disponibili nelle strutture comunali 'Botticelli' e 'Alfieri': le informazioni utili

“RacconTiamo Città di Fiuggi”, al via le iscrizioni per la V edizione del concorso letterario

Il tema del concorso letterario è l'interpretazione delle tematiche di Calvino. Invio elaborati entro il 16 giugno
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -