Scoperti furbetti del reddito di cittadinanza: tre denunce

Avrebbero illecitamente percepito la prestazione assistenziale erogata dallo Stato intascando complessivamente 40.000 euro

Cassino- Scoperti furbetti del reddito di cittadinanza; scattano tre denunce. I Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Cassino, nell’ambito delle attività di controllo eseguite nei confronti dei percettori del reddito di cittadinanza, hanno denunciato alla Procura della repubblica della città martire tre persone. Si tratta di cittadini italiani che avrebbero illecitamente percepito la prestazione assistenziale erogata dallo Stato, intascando indebitamente importi mensili compresi tra 150 e i 700 euro, per un totale pari a euro 40.000.

I tre, che hanno ricevuto l’erogazione economica dall’INPS, sono residenti nel comune di Cassino e di età compresa tra i 43 e i 53 anni. In particolare, l’attività dei militari ha riguardato la verifica del possesso dei requisiti oggettivi e soggettivi dei beneficiari. Sarebbe, così, stata accertata la mancanza di elementi obbligatori per l’assegnazione del sussidio statale.

L’analisi, effettuata incrociando i dati acquisiti dall’Istituto Previdenziale con quelli rilevati dalle banche dati in uso alle Forze di Polizia, ha consentito di verificare l’omessa comunicazione di procedimenti giudiziari, nell’ambito dei quali alcuni dei soggetti sono stati destinatari di misure precautelari, cautelari e di prevenzione e/o l’attestazione di false dichiarazioni, rilevanti ai fini della revoca del reddito.

L’attività ricade nella prosecuzione dello strutturato programma di controllo a tappeto che ha già interessato oltre 600 soggetti che la Compagnia di Cassino, sotto il coordinamento del Comando Provinciale di Frosinone, sta svolgendo sulle eventuali irregolarità in materia nei comuni del basso Lazio.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Vico nel Lazio – Il nuovo comandante della stazione carabinieri è il maresciallo Serino

Accolto con grande fiducia, Serino Raffaele sarà di sicuro un punto di riferimento della popolazione locale

Arpino – Violenza di genere, un corale “no” alla sopraffazione: il ruolo della scuola per i giovani

Gli studenti dell'IIS Tulliano di Arpino, sezione Liceo Scientifico, hanno partecipato ad un incontro dal forte valore simbolico e formativo

Cassino, riapre il viadotto di San Michele: conclusi i lavori di messa in sicurezza

Gli interventi hanno richiesto l'installazione di 85 pali a una profondità di trenta metri per bloccare la frana

Incidente in A1, mezzo pesante si ribalta e perde balle di paglia: due feriti e traffico in tilt

L’incidente tra Ferentino e Frosinone. I feriti trasportati in ospedale, rilievi al vaglio degli agenti della Polizia Stradale

Premio Emanuele Morganti, svelato il tema della terza edizione: “la rabbia”

Alatri- Ieri mattina la conferenza di presentazione del bando: dopo la "solitudine" e la "paura", spazio al tema della "rabbia"

Furto in tabaccheria nella notte, ladri immortalati dalle telecamere

Castelliri - Le telecamere di videosorveglianza hanno immortalato i malviventi che per il colpo hanno utilizzato un furgoncino
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -