Tracciolino, Mario Borza chiede un tavolo tecnico per la riapertura: “Serve sinergia tra i Comuni”

Il Consigliere comunale del Comune di Casalvieri e coordinatore Fratelli d'Italia Valle di Comino chiama a raccolta tutti i Comuni

“Tracciolino”, gli esponenti politici del territorio si mobilitano per la riapertura della strada che collega due territori, la Valle del Liri e la Valle di Comino e che attraversa diversi Comuni. Un percorso suggestivo, scenario di storia e tradizioni, chiuso ormai da anni per problemi di sicurezza. Il tratto iniziale e quelli non interessati dalla protezione a monte, come è ormai noto, sono stati oggetto di smottamenti anche di notevole entità che hanno reso necessario interdire la strada al transito di veicoli e pedoni.

Da troppo tempo, però, i Comuni della Valle del Liri e della Valle di Comino chiedono interventi di messa in sicurezza che possano consentire la riapertura e la fruibilità dell’intera area. Un coro unanime del quale, nelle ultime settimane, si è fatto portavoce Mario Borza, Consigliere comunale del Comune di Casalvieri e coordinatore Fratelli d’Italia Valle di Comino, che, nei giorni scorsi, ha incontrato Gerardo Marullo, Consigliere comunale di Roccasecca e Silvio Mequio, entrambi esponenti di FdI, per mettere in atto una strategia comune che possa portare alla tanto attesa riapertura del Tracciolino.

“Il nostro obiettivo – spiega Mario Borza – è quello di lavorare in sinergia con tutti i Comuni interessati per attivare nel più breve tempo possibile, già dalla prossima settimana, un tavolo tecnico per risolvere l’annoso problema della riapertura del Tracciolino. La strada in questione è linfa vitale per l’economia dei territori che, da troppi anni, sono rimasti isolati tra loro a discapito non solo delle attività ma anche delle famiglie e, soprattutto del turismo. Lo sviluppo turistico che porterebbe con sé la riapertura della strada avrebbe, infatti, ricadute positive sul sistema economico e produttivo di tutti i Comuni della Valle di Comino e della Valle del Liri. – Aggiunge il Coordinatore di FdI.

Poi uno sguardo alle soluzioni sul tavolo: “La strada è di competenza Provinciale e proprio all’Ente di piazza Gramsci chiederemo di riattivare l’iter per la richiesta dei finanziamenti propedeutici alla riapertura. L’obiettivo è anche quello di intercettare i finanziamenti del Fondo di Coesione per il piano idrogeologico in favore del Tracciolino. – Prosegue Mario Borza – Un’unica cordata di tutti i Comuni, anche con forme si associazionismo intercomunale, per dare la spinta politica che occorre perché si avvii la richiesta dei necessari finanziamenti all’Europa, al Ministero e alla Regione Lazio”.

L’appello di Mario Borza e degli esponenti locali di FdI a tutti i Comuni coinvolti è, dunque, quello di unirsi, senza distinzioni politiche, per il bene del territorio.

- Pubblicità -
Roberta Di Pucchio
Roberta Di Pucchio
Giornalista pubblicista

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

’Progetto Ossigeno’, escluso il Comune di Ferentino. Lanzi: “Ennesima occasione persa”

“Invece di pensare al fantasma Pompeo, concentravi sui problemi e le necessità della nostra città”, afferma il consigliere

Rete viaria regionale, quindici interventi nel Lazio: le strade interessate in provincia

Due interventi, per un totale di 900.000 di euro, in Ciociaria. Ma il territorio è compreso anche negli interventi per la provincia di Latina

Manichino della Meloni bruciato durante una manifestazione, Mattia: “Intollerabile gesto”

"La contrapposizione politica e il dissenso non possono e non debbono sfociare in questi gesti incommentabili"

Congresso FI, Quadrini: “Un momento importante per il futuro del partito”

“È stata un'occasione per fare il punto sulla situazione interna, per definire la strategia e per eleggere i nuovi vertici”, spiega Quadrini

Stangata rifiuti, sembra un teatrino. Ma i cittadini non sono marionette. L’affondo della Lega: “Quanto costa la Saf ai contribuenti?”

Amata e Zaccari contro De Angelis: “Vorrebbe superare le criticità con il contributo di chi le ha provocate: verità sui conti della Saf”

Bottiglie di Acqua Fiuggi spaccate a terra, il video è virale: consiglieri comunali su tutte le furie

Un grossista spacca una bottiglia in un video divenuto virale su Facebook, Impegno Civico e Scelgo Fiuggi scrivono a Baccarini
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -