72° Stormo, Rossi: “La scuola di volo deve restare a Frosinone”. Chiesto tavolo di confronto con ministro Crosetto

L’Onorevole Rossi: "Frosinone l'unica soluzione possibile per la scuola di volo elicotteristi dell’Aeronautica Militare”

“Il 72° Stormo e i reparti della scuola di volo per elicotteristi dell’Aeronautica militare non devono abbandonare Frosinone. Ho risposto con piacere all’invito dell’associazione “L’Impegno” per ribadire un concetto, che mi sembra abbastanza evidente: Frosinone è la migliore e, secondo me, unica soluzione logistica per la scuola di volo”. – Così l’onorevole Maria Veronica Rossi, deputato della Lega al Parlamento europeo.

“Torno a esprimere ciò che già ho avuto modo di dire nel recente passato. Nessuno ha ancora fornito, ad oggi, uno straccio di motivazione valida e inoppugnabile per giustificare la decisione di trasferire la scuola di volo da Frosinone a Viterbo. Le motivazioni sono tecniche? Falso, perché Frosinone rispetto a Viterbo offre condizioni di addestramento per i piloti  mille volte migliori. Le motivazioni sono logistiche? Falso, perché Frosinone è collegata con il resto del mondo un milione di volte meglio rispetto a Viterbo. Le motivazioni sono legate alla struttura militare? Falso, perché a Frosinone c’è già tutto quello che serve per una scuola di volo interforze, basterebbero investimenti decisamente minimi per adeguare l’aeroporto alle mutate esigenze, mentre a Viterbo c’è poco o niente di quello che realmente serve. E poi, se Viterbo un giorno dovesse ospitare il terzo scalo civile del Lazio, come si farebbe a conciliare l’attività addestrativa militare con il traffico civile in uno spazio  aereo abbastanza saturo come quello di Viterbo. Quindi, mi chiedo a questo punto: qual è la vera volontà che c’è dietro questa illogica decisione di trasferimento del 72° Stormo da Frosinone alla Tuscia?”. – Prosegue Rossi.

“Qui non stiamo parlando solamente di “politica” militare, ma anche del destino di centinaia di famiglie e dell’eventuale depauperamento economico di un territorio, la Ciociaria, che già da anni sta soffrendo per un processo di deindustrializzazione che ha eroso ricchezza economica e sociale. Il trasferimento di tutti i reparti da Frosinone a Viterbo, oltre a costituire una soluzione non ottimale dal punto di vista dell’addestramento, rischia di essere una soluzione antieconomica. Ad oggi, nessuno è stato in grado di dire se vi sia o meno un reale risparmio nell’attuare questo “trasloco”. Le cifre non si conoscono e non sono state rese note. Ci piacerebbe conoscere il quadro tecnico economico dei lavori su Viterbo e quello di quelli eventuali su Frosinone, magari potrebbe uscire qualche sorpresa e magari scopriremmo che andare via dal capoluogo ciociaro non sarebbe poi così tanto conveniente dal punto di vista economico. Quindi, invito l’amministrazione militare a tirare fuori i numeri di questa operazione, proprio per fugare ogni dubbio. Se poi, si vuole dire che Viterbo è più strategica di Frosinone, non ci siamo proprio. E’ la realtà effettuale a smontare questa favola della buonanotte. I margini per tornare indietro ci sono e auspico, con l’appoggio di tutte le forze politiche e delle associazioni, l’apertura di un tavolo di confronto con il ministro Crosetto per tutelare una risorsa di questo nostro territorio, ma anche per spendere i soldi dei contribuenti con buonsenso e realismo”. – Conclude la Rossi.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

”Il dovere dell’alternativa”, Zingaretti a Sora con il Pd: l’attacco alla destra

Con Fantini, Pittiglio, Martini e Battisti, gli esponenti Dem hanno incontrato i cittadini: “L’alternativa alla destra è possibile”

Il socialista Matteotti 100 anni dopo, Iacovissi: “A Frosinone un convegno promosso dal Psi”

Appuntamento mercoledì 17 aprile, alle ore 17, presso la sala consiliare del Comune. I cittadini sono invitati a partecipare

Ater, nuovi alloggi a Frosinone e Arce e interventi di manutenzione: la programmazione

L'annuncio di Ciacciarelli: "Approvata in Giunta Regionale la nuova programmazione per un importo pari a 5.940.555,83 euro"

Elezioni Veroli – Nasce ‘Rete Democratica’: la nuova realtà a sostegno del candidato Caperna

Nei prossimi giorni il gruppo, che vuole esprimere un contributo fattivo per la città, ufficializzerà la lista completa di candidati

Elezioni Cassino – Industria e sviluppo, Buongiovanni incontra i vertici di Unindustria

Cassino - Il candidato a sindaco del centrodestra a confronto con i referenti del sud della provincia di Frosinone

Roccasecca – Approvato il bilancio 2024, Sacco: “Conti in ordine e nessun aumento delle tasse”

Giuseppe Sacco ha voluto commentare l'approvazione da parte del consiglio comunale del bilancio di previsione 2024
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -