Addio a Giuliano Vangi, si è spento il grande scultore: il cordoglio della città di Roccasecca

A Roccasecca Vangi ha realizzato una statua di San Tommaso D’Aquino, posta all’ingresso del paese. Il saluto del sindaco Sacco

È venuto a mancare lo scorso 27 marzo Giuliano Vangi, uno dei più grandi scultori della modernità. Artista celebre non solo nel panorama nazionale, ma soprattutto internazionale, addirittura in Giappone un museo è intitolato a lui.

Di questo grandissimo personaggio della cultura internazionale, ci sono tracce anche in provincia di Frosinone, in particolare a Roccasecca, dove Vangi ha realizzato una statua di San Tommaso D’Aquino, posta all’ingresso del paese e dell’altezza di circa dieci metri. Una scultura in marmo perlato royal di Coreno.

Proprio per questo motivo anche il sindaco di Roccasecca Giuseppe Sacco ha voluto esprimere il cordoglio della città per la scomparsa dell’artista: “Per descrivere il maestro Vangi, prendo in prestito la definizione che ne ha dato il ministro della cultura Gennaro Sangiuliano che ha evidenziato come il grande scultore abbia saputo cogliere e trasmettere il senso del sacro che è proprio dell’arte. E noi a Roccasecca possiamo ribadirlo, visto che quotidianamente ne abbiamo testimonianza attraverso la statua di Tommaso D’Aquino. E’ significativo come Vangi venga a mancare proprio nel periodo del Triennio dedicato al nostro concittadino più illustre, che anche lui ha saputo onorare con un’opera di grande impatto che costantemente ci ricorderà il suo genio. Addio maestro”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Truffatori in trasferta derubano anziano di oltre 30mila euro: due arresti

Castrocielo - Due pregiudicati napoletani sono finiti in manette a causa di una truffa ai danni di un anziano di Sestri Levante

Arpino – Recuperato l’ordigno bellico inesploso e fatto brillare su Monte di Togna

La bomba da mortaio è stata recuperata dagli artificieri e fatta esplodere in un'area sicura, tra le radure del Monte di Togna

Investimenti online consigliati dai vip, è una trappola: la truffa con l’intelligenza artificiale

L’associazione Codici lancia l'allarme e offre assistenza a chi scopre di essere caduto in una trappola. Fondamentale denunciare

Tir si ribalta e finisce contro un albero, paura per il conducente. Caos in strada

Castrocielo - È accaduto in via Leuciana poco prima dell'ingresso del casello A1. Il conducente, un 63enne, è stato trasferito in ospedale

Processo Yirelis, nuova perizia psichiatrica per il presunto assassino Sandro Di Carlo

Cassino - Sospeso il dibattimento in attesa che la Corte Costituzionale si pronunci sulla compatibilità del rito abbreviato

Frosinone – “Alto Impatto”, lotta a crimine e traffico di droga: controlli intensificati

A coordinare i controlli straordinari del territorio, nella giornata di ieri, il Dott. Fabrizio Cavuto funzionario UPGSP
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -