Violenza e bullismo, Santovincenzo: “Più concretezza per contrastare il disagio giovanile”

Anagni - L'Avv. Luca Santovincenzo, Consigliere comunale e Capogruppo "LiberAnagni", interviene dopo i recenti fatti di cronaca

“Il pestaggio di un concittadino dodicenne avvenuto il 9 marzo scorso ha riacceso i fari sul tema sicurezza nella nostra città. – LEGGI QUI – Il problema c’è, viene da lontano e va affrontato con estrema decisione e fermezza. La criminalità giovanile è un disagio diffuso che ha tante cause, perlopiù familiari e sociali. Nel corso dell’incontro con il Sindaco e le istituzioni scolastiche del 19 marzo è emerso questo. C’è assenza delle famiglie, un uso improprio del cellulare, una generalizzata mancanza di sensibilità verso il prossimo, una preoccupante inclinazione aggressiva e una diffusa sfiducia verso le istituzioni derivante dalla mancanza di strutture, spazi e occasioni di distrazioni per i nostri giovani”. – Così in una nota l’Avv. Luca Santovincenzo, Consigliere comunale e Capogruppo “LiberAnagni”.

“Non sono casi isolati ma è un fenomeno generalizzato, che è stato riscontrato in gruppi eterogenei, inclusi quelli delle così dette “buone famiglie”. Purtroppo, nei casi più gravi, queste situazioni sfociano nell’uso di alcol e droghe. Il contrasto al disagio giovanile, anche quale forma di prevenzione della criminalità giovanile, è un punto fondamentale del nostro programma politico che abbiamo messo sul tavolo dell’amministrazione fin dal primo consiglio comunale di giugno 2023. Abbiamo chiesto con forza, senza purtroppo ricevere riscontri dall’Amministrazione, di individuare spazi di aggregazione, di intercedere con l’INPS per l’uso del teatro nel Convitto Principe di Piemonte e di lavorare sulla cultura della legalità. Al terzo mese di consiliatura abbiamo chiesto la convocazione della Commissione Sicurezza, dove abbiamo proposto la Consulta Giovanile Permanente, approvata all’unanimità. Stiamo aspettando da mesi che si pronuncino gli uffici sulla bozza di regolamento e non si può più aspettare. Di fatto, il tavolo del 19 marzo è stato un primo embrione di quanto da noi proposto nel regolamento di Consulta, segno che la strada è quella giusta. – Prosegue il Consigliere comunale.

In casi di disagio conclamato o di reati commessi da minori, l’intervento dei Servizi Sociali è fondamentale e lo abbiamo subito fatto presente all’indomani del brutto episodio di Piazza Cavour. All’incontro del 19 marzo abbiamo appreso dal Sindaco che la stessa richiesta gli era stata rivolta anche dalle forze dell’ordine e che i servizi sociali si sarebbero attivati. L’Assessore ai servizi sociali ha finalmente annunciato l’individuazione di un primo spazio di aggregazione. Non possiamo nascondere la testa sotto la sabbia né ritenerci esenti da responsabilità, a tutti i livelli. Occorre maggiore coordinazione tra le istituzioni e, per comprendere dove si può migliorare, ho inviato una nota alla Prefettura per chiedere di esaminare gli eventuali protocolli in essere tra le Istituzioni per la prevenzione ed il contrasto ai fenomeni di violenza giovanile. Serve maggiore sinergia e un lavoro costante a 360 gradi, culturale e sociale, volto a rimettere al centro i valori positivi e il rispetto, sempre tenendo presente che il minore che si rende colpevole di certi atti non va criminalizzato, bensì aiutato, rieducato e sostenuto”. – Conclude Santovincenzo.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Ceccano – Premierato e autonomia differenziata, centrosinistra a raccolta per dire “no”

Un convegno organizzato per lunedì 15 aprile, presso il locale “Civico 18” di piazza Berardi: il programma degli interventi

Scuola per elicotteristi, Rossi: “Il trasferimento da Frosinone a Viterbo può essere bloccato”

"Basterebbe far capire che il rapporto costi-benefici è migliore su Frosinone" spiega la deputata della Lega al Parlamento europeo

“Il dovere dell’alternativa”, Zingaretti a Sora con il Pd: dialogo con i cittadini

Appuntamento anche con il Vicepresidente della Provincia di Frosinone Enrico Pittiglio e con il Presidente del Pd Lazio, Francesco De Angelis

Sanità, “La salute è un diritto da difendere”: il Pd chiama Asl e medici a confronto

Cassino - L'importante evento organizzato dal presidente del consiglio comunale Barbara Di Rollo in via Carducci a partire dalle 18

Asl, il commissario straordinario convoca i medici specialisti: plauso della Savo

La Presidente della VII Commissiona Sanità: "Un plauso al lavoro di apertura e dialogo portato avanti dalla Pulvirenti"

Sanità, Battisti contro Rocca: “Nel Lazio si cura solo chi può permettersi di pagare”

La consigliera regionale Pd del Lazio affonda: "Ancora risorse ai privati della sanità a discapito delle strutture pubbliche"
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -