‘Amministratori di Pace’, l’appello di tutti i sindaci

Un forte appello per la pace e un no deciso alla guerra in Ucraina: questo il messaggio dei sindaci della provincia

‘Amministratori di pace’, da Cassino l’appello del presidente Pompeo e di tutti i sindaci con Dario Nardella.- Un forte appello per la pace e un no deciso alla guerra in Ucraina: sono questi i messaggi che sono partiti ieri dalla Sala degli Abati del Palagio Badiale di Cassino. A pronunciarli il presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo che ha voluto riunire tutti i sindaci del territorio per la manifestazione ‘Amministratori di pace’ con la partecipazione di Dario Nardella, sindaco di Firenze e presidente di Eurocities che tanto si sta spendendo proprio per sensibilizzare i cittadini rispetto al conflitto tra Ucraina e Russia.

E i sindaci hanno risposto presente, partecipando all’evento, insieme a diverse autorità e ad una delegazione di studenti delle scuole di Cassino.

Le parole del presidente Pompeo

“Dario Nardella – ha dichiarato il presidente Pompeo – è un esempio per noi amministratori per l’attenzione che sta ponendo al tema della pace. Diverse sono le sue iniziative a sostegno del popolo ucraino, ribadendo la necessità che anche i sindaci siano in prima linea quando si parla di diritti umani”.

“Abbiamo scelto Cassino per questa manifestazione – ha concluso Pompeo – in quanto città simbolo non solo della tragedia della guerra ma anche dell’importanza della ricostruzione, quella alla quale tutti siamo chiamati a contribuire dopo che le armi avranno cessato di far rumore. Non solo, Cassino è legata a San Benedetto, da questa sala si vede l’Abbazia e il santo di Norcia è il patrono d’Europa. Quell’Europa che ancora va costruita, sui valori della condivisione e del dialogo. Oggi anche noi siamo orgogliosi di avere contribuito, in piccolo, a questo processo ancora da completare. Voglio ringraziare Dario per la presenza, i tanti sindaci e gli studenti. Oggi la Provincia di Frosinone ha dato veramente una bella prova di unità, coesione e solidarietà”.

Nardella cita Giorgio La Pira

“Ringrazio Antonio – ha detto il sindaco di Firenze, Dario Nardella – per questa bellissima iniziativa e tutti voi sindaci per essere qui oggi. Mai come in questo periodo ci siamo resi conto che la libertà non si conquista per sempre e ci siamo illusi, quando abbiamo scacciato gli invasori, che la pace fosse una conquista eterna. La libertà e la pace sono valori che devono essere coltivati ogni giorno senza retorica, con la saggezza, la concretezza e la passione che contraddistinguono i sindaci e gli amministratori locali”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

Articoli correlati
leggi altro

Forza Italia batte Lega, premiato il lavoro di Rossella Chiusaroli

Il sub commissario del partito di Berlusconi: "Sono felicissima del risultato ottenuto grazie alla fiducia dei miei cittadini"

Elezioni, ecco gli eletti nel Lazio a Camera e Senato nei collegi uninominali

Il centrodestra vince largamente le elezioni politiche del 25 settembre. Ottimo risultato per Massimo Ruspandini e Nicola Ottaviani

Elezioni, Ruspandini dal Senato alla Camera: “Il risultato di FdI grazie al messaggio coinvolgente della Meloni”

Il suo grazie va anche all'ottimo lavoro di tante donne e tanti uomini che hanno sempre creduto nel suo impegno

Elezioni, Abbruzzese: “Il campo largo alla regionali potrebbe ribaltare tutto. La destra si compatti”

L'esponente politico analizza i dati del centrodestra e lancia un messaggio ai suoi alleati in vista della corsa alla Pisana

Elezioni, boom di preferenze per Nicola Ottaviani: sfondato il muro del 50%

Eletto alla Camera dei deputati: il due volte sindaco di Frosinone ha ottenuto oltre 70mila voti pari al 54,65%

Elezioni, Fratelli d’Italia a valanga anche ad Alatri. I Cinque Stelle superano il Pd

Il partito di Giorgia Meloni ottiene 4.818 voti ed il 35,91% delle preferenze; Ruspandini supera il 60% dei consensi
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -