Coniugi malati ed in condizioni disperate si vedono sospendere la pensione: nuova decisione dell’Inps

Dopo aver rivisto il fascicolo, l'Istituto previdenziale ripristina l'accredito della pensione. La famiglia tira un sospiro di sollievo

Arpino – La nostra redazione aveva raccontato, a metà ottobre, la storia di una coppia in condizioni disperate a seguito di una incomprensibile decisione dell’INPS, riportando l’appello della famiglia dei coniugi arpinati: alla signora, ancora giovane, 65 anni, purtroppo affetta da Alzheimer in stadio avanzato, l’INPS aveva inspiegabilmente sospeso l’indennità di accompagnamento, nonostante l’aggravamento certificato della patologia.

Moglie e marito, lui cardiopatico, si trovavano in condizioni di forte disagio economico che, inevitabilmente, si rifletteva sui parenti immediatamente diretti. Una situazione poco dignitosa per i coniugi, aiutati economicamente dai figli a provvedere alle necessità primarie oltre che all’assistenza nell’arco delle 24 ore a causa delle condizioni fisiche della donna, conseguenti alla grave patologia.

L’interessamento del nostro quotidiano aveva fatto emergere come l’indennità di accompagno fosse stata regolarmente erogata dall’Istituto previdenziale per due anni, salvo essere poi incomprensibilmente sospesa dallo stesso Istituto a fronte della revisione della malattia: in quella sede l’aggravamento della patologia degenerativa, che non potrà mai migliorare, semmai peggiorare, era stato documentato con certificati medici prodotti da specifici specialisti.  

Non sono mancati la vicinanza ed il sostegno dell’Amministrazione Comunale, nella persona del vice sindaco Massimo Sera e del consigliere Giuseppe Fortuna, con delega ai Servizi di Assistenza Sociale. Entrambi si erano interessati alla circostanza mediando con l’INPS affinché la pratica venisse rivalutata. Il sussidio è necessario a far fronte, anche se solamente in parte, alle ingenti spese mediche sostenute settimanalmente dalla famiglia.

La decisione dell’INPS

Dopo aver rivisto il fascicolo, l’Istituto previdenziale ha ripristinato l’accredito della pensione. Il ringraziamento della famiglia va al vicesindaco Sera ed al consigliere Fortuna per essersi prodigati con determinazione in tal senso.

Così i protagonisti: «Tiriamo un sospiro di sollievo: in effetti non si sta parlando di grandi cifre, al contrario, ma comunque è un contributo che ci aiuta a sostenere le tantissime spese. La nostra famiglia non ha mai preteso nulla, solamente il rispetto di un diritto inequivocabile. La vicenda che ci ha riguardato sia da esempio alle tante persone annichilite dalla farraginosa burocrazia con cui siamo costretti a fare i conti tutti i giorni: non mollate, trovate la forza di pretendere il dovuto, non arrendetevi dinanzi agli sportelli, non scoraggiatevi quando le istruzioni fanno spallucce, continuate ad insistere. Queste sono “battaglie” che vanno affrontate fino alla fine: il nostro risultato potrebbe essere risolutivo anche per gli altri. Grazie anche alla vostra testata giornalistica per aver sensibilizzato le istruzioni.»

- Pubblicità -
Sara Pacitto
Sara Pacitto
Sara Pacitto, giornalista pubblicista, da 8 anni collabora con diversi quotidiani digitali, tra le più prestigiose testate giornalistiche della provincia, corrispondente per la cronaca locale, politica, attualità, salute, approfondimenti. Ha curato le Pubbliche Relazioni per alcuni importanti eventi come anche è stata Responsabile della Comunicazione per conferenze e convegni ed in occasione di Campagne Elettorali.

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

FLASH – Ceccano, territorio sotto la lente: controlli serrati dei Carabinieri

Almeno quattro le auto impegnate nel servizio. Numerosi i veicoli e le persone a bordo attenzionati fino ad ora

Infermiera aggredita e ‘sequestrata’ in una stanza: paziente psichiatrico semina il panico allo Spaziani

Frosinone - A denunciare l'ennesimo spiacevole episodio di violenza occorso agli operatori sanitari, è la UIL FPL

Maltempo, grandinate e vento forte in arrivo: scatta l’allerta meteo

Allerta gialla da questa notte per il vento, da domani anche per piogge e temporali. La parentesi "primavera in anticipo" sta per lasciarci

Frosinone – Inquinamento cronico, altri quattro giorni di divieti per traffico e riscaldamenti

Dal 23 febbraio a tutto il 26, prolungato lo stop per i veicoli più inquinanti. Le aree off-limits evidenziate nell'ordinanza

Perquisizioni a tappeto, spuntano droga e soldi: due uomini arrestati per spaccio

Cassinate - I due sono stati posti agli arresti domiciliari presso la propria abitazione in attesa del giudizio direttissimo

Malore fatale mentre gioca a tennis, sabato i funerali di Gianpiero Iafrati

La tragedia è avvenuta ad Arpino. I funerali saranno celebrati alle 10:30, nella chiesa parrocchiale della Madonna del Pianto a Chiaiamari
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -