Difensore civico, Maura presenta una proposta di legge regionale

Il consigliere regionale: "Rimodulare e rinnovare in funzione delle esigenze della collettività la figura del difensore civico"

Dal consigliere regionale Daniele Maura una proposta di legge sulla figura del difensore civico: “Rimodulare e rinnovare in funzione delle esigenze della collettività la figura del difensore civico“. Questo il motivo ispiratore della proposta di legge presentata in Regione dal consigliere Maura. A tal fine ieri mattina è stata convocata, presso la sala Di Carlo della Pisana, la I Commissione Consiliare Permanente “Affari costituzionali e statutari, affari istituzionali, partecipazione, risorse umane, enti locali, sicurezza, lotta alla criminalità, antimafia”. Oggetto dell’assemblea la relazione su questa figura, attualmente disciplinata dalla legge regionale numero 17 del 1980. Il difensore civico svolge una funzione primaria nell’assicurare la partecipazione popolare alla trasparenza, all’imparzialità e alla tempestività dell’attività amministrativa. 

“Un’indagine meramente numerica può già evidenziare in modo inequivocabile la centralità di questa figura. La Relazione, che prende in esame il solo anno solare 2023, evidenzia infatti come siano stati presentati ben 687 esposti all’ufficio preposto, con quasi 400 cittadini che hanno contattato telefonicamente la struttura al fine di ottenere chiarimenti e di esporre problemi riscontrati con la pubblica amministrazione. – Spiega Maura – L’attività di difesa civica, a 44 anni di distanza dalla legge istitutiva, esige però una rivisitazione alla luce di esigenze intervenute in questo ampio lasso di tempo”.

La proposta del consigliere Maura, nel recepire i principi in tema di difesa civica nazionale ed internazionale, tende a valorizzare il difensore civico regionale e pretende maggiore chiarezza anche nelle procedure di nomina. “Sono molte le novità che la proposta intende introdurre. In questa sede poniamo l’attenzione sulla possibilità di decentrare l’attività presso i capoluoghi di provincia e sull’attenzione ai diritti della persona, che mai debbono essere violati da atteggiamenti lesivi di convincimenti etici, religiosi o anche di fattori ulteriori come l’età. – Prosegue il consigliere regionale – È stata introdotta una garanzia ulteriore per l’accesso agli atti amministrativi, con termine perentorio all’amministrazione di emanare l’accoglimento o il giustificato diniego. Centrale in questa proposta di legge è l’assegnazione al Difensore civico della funzione di garante per il diritto alla salute, che consente d’intervenire nei confronti di organismi sanitari pubblici e privati, nonché degli ordini e dei collegi professionali di settore. In merito alla richiesta di attivazione dei poteri sostitutivi l’istanza dovrà essere inoltrata alla Giunta Regionale, che informerà il Difensore degli esiti e dell’eventuale nomina di un commissario ad acta. 

Disciplinato infine il procedimento di costituzione di parte civile. Il Difensore sarà assistito dall’avvocatura regionale o da avvocato che abbia accettato il gratuito patrocino. Il Garante potrà disporre che il risarcimento del danno sia erogato ad associazioni pubbliche o di volontariato. Complessivamente, la proposta di legge Maura si pone nel solco di un indispensabile adeguamento di una figura che va assumendo un ruolo primario a tutela dei cittadini e che pertanto deve essere disciplinata con attenzione e dotata di strumenti utili ad assolvere al meglio la propria delicata funzione”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Incendi dolosi, fine settimana devastante in Ciociaria: la Fontana deposita un’interrogazione

L'on. Ilaria Fontana ha depositato un'interrogazione al Min. Dell'interno, al Min. Della Protezione civile e alla Presidenza dei Ministri

Frosinone – Mobilità sostenibile e BRT, il consiglio comunale convocato in adunanza aperta

Il consiglio, sul tema citato, è stato quindi convocato per mercoledì 31 luglio alle 10.30 nell’aula consiliare

Atto aziendale Asl, esplode il caso. Campoli grida allo scandalo: “Copiato dalla Regione Campania”

Il sindaco di Fumone attacca: “In più punti, a partire da pagina 83 ultimo rigo, si fa riferimento alla Campania. Non vi vergognate?”

Anagni – Approvazione atto aziendale Asl, Santovincenzo: “Il sindaco riferisca ai cittadini”

Il consigliere afferma: “Deve riferire come si è espresso nei confronti dell'atto aziendale Asl. E deve spiegare cosa intende fare”

Torture e violenze sui pazienti del Cem, la Savo chiede un confronto comune per studiare misure preventive

“Sono disponibile a convocare una seduta della Commissione Sanità, che presiedo, per affrontare il fenomeno in tutti i suoi aspetti”

Frosinone – Mastrangeli incontra il presidente del Consiglio dei giovani: spunti e proposte

Il Sindaco ha incontrato il presidente Lorenzo Federico: un colloquio cordiale e proficuo nel quale sono state condivise tante idee
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -