Disturbi del comportamento alimentare, al via le attività di telemedicina

Presso la UOSD Disturbi Comportamenti Alimentari sono state infatti attivate le televisite psichiatriche e le telepsicoterapie

La cura dei disturbi del comportamento alimentare si arricchisce di nuove opportunità e prospettive che la Asl di Frosinone è in grado di offrire grazie alla Telemedicina. Presso la UOSD Disturbi Comportamenti Alimentari diretta dalla Dott.ssa Franca Marzella, sono state infatti attivate le televisite psichiatriche e le telepsicoterapie.

Gli utenti seguiti dal servizio potranno usufruire della attività in telemedicina, dopo aver effettuato i primi colloqui in presenza, e dopo una necessaria selezione per valutare la possibilità e l’utilità dell’intervento online. La televisita è un servizio innovativo molto importante anche per i numerosi giovani utenti della UOSD DCA, che spesso, per motivi di studio o di lavoro lontano da casa, sono costretti ad interrompere la terapia, con pesanti ricadute sui benefici ottenuti.

Con l’attivazione del servizio di Telemedicina sarà possibile effettuare telepsicoterapie a distanza e televisite psichiatriche, con invio di ricetta specialistica dematerializzata direttamente sul cellulare dell’utente. Resta inoltre di fondamentale importanza la prevenzione dei disturbi del comportamento alimentare sin dai primi anni di vita: va in quest’ottica l’iniziativa della UOSD DCA della Asl Di Frosinone che ha avviato dallo scorso 1 ottobre il “Corso di prevenzione primaria sui disturbi del comportamento alimentare” che si svolgerà in 4 istituti di scuola primaria e secondaria di primo grado della Provincia di Frosinone.

Il progetto vedrà protagonisti i bambini delle classi 4 e 5 elementare e della prima e seconda media, che saranno guidati e coinvolti in molteplici attività dalle Dirigenti Psicologhe della UOSD DCA sui temi delle emozioni collegate al cibo e al benessere alimentare. Il percorso terminerà a Dicembre.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Autismo, un bando a sostegno delle famiglie: domande entro il 30 novembre

Arce - Il tetto massimo di spesa ammissibile, fissato dal regolamento regionale, è di 5000 euro. Dal Comune fanno sapere come accedere

Donne vittime di violenza, porte aperte al Centro Clinico Salute Mentale

Ieri colloqui psicologici e psichiatrici gratuiti rivolti alle donne che hanno subito violenza. Un impegno costante sul territorio

Cura dei pazienti psichiatrici autori di reato, la Asl capofila nella formazione degli operatori

La Asl è capofila del programma regionale che prevede eventi formativi rivolti al personale delle REMS e dei Dipartimenti di Salute Mentale

Asl, sostegno alle donne e agli uomini stranieri vittime di violenza: il progetto

La UOSD Servizi Sanitari Integrati mette a disposizione un servizio di traduzione- mediazione culturale in lingua madre per le vittime

Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole: centinaia di partecipanti all’evento della Asl

“Tutela della salute occupazionale con particolare riguardo ai rischi propri dell'ambiente scolastico”: questo il tema scelto

HIV, aumentano nuove diagnosi e ricoveri in provincia: l’impegno nella lotta alla malattia

Il gruppo di popolazione maggiormente a rischio risulta essere quello dei giovani maschi italiani omosessuali
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -