Guerra, G7: “Gravi conseguenze se Mosca userà armi nucleari”

Il G7 chiede la sospensione della Russia dal Consiglio dei diritti umani dell'Onu. Serve la maggioranza dei due terzi dei Paesi votanti

Guerra in Ucraina, il comunicato dei ministri degli Esteri del G7 arriva subito al dunque: “Qualsiasi uso da parte della Russia di un’arma nucleare o chimiche sarebbe inaccettabile e comporterebbe gravi conseguenze”.

Così il G7 chiede la sospensione della Russia dal Consiglio dei diritti umani dell’Onu. Per approvare la sospensione della Russia dal Consiglio serve la maggioranza dei due terzi dei Paesi votanti (dei 193 membri delle Nazioni Unite): nella bozza di risoluzione – tra i co-sponsor c’è anche l’Italia – si chiede di “sospendere il diritto di Mosca di far parte” dell’organismo Onu esprimendo “grave preoccupazione per la crisi umanitaria e la crisi dei diritti umani in Ucraina, in particolare le notizie di violazioni e abusi del diritto internazionale umanitario da parte della Russia”.

Dal 24 febbraio, data dell’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina, l’Assemblea Generale ha adottato due risoluzioni promosse dagli occidentali: la prima, che denuncia Mosca per l’aggressione, ha ottenuto 141 voti a favore; la seconda sulla situazione umanitaria ha ottenuto 140 sì. Ora si tratta di una situazione più complessa.

Sono cinque i Paesi che hanno votato contro i testi precedenti: Russia, Bielorussia, Corea del Nord, Siria ed Eritrea. Gli astenuti sono stati, invece, 35 nel primo e 38 nel secondo (tra cui la Cina). Ma per quanto riguarda la sospensione si prevede un maggiore numero di astensioni.

La Russia, intanto, ha sponsorizzato stamattina una riunione informale del Consiglio di Sicurezza per discutere ancora una volta la questione dei presunti laboratori biologici. Usa e Gran Bretagna l’hanno disertata.

- Pubblicità -
Roberta Di Pucchio
Roberta Di Pucchio
Giornalista pubblicista

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Siria, epidemia di colera: 39 vittime e 600 contagi nel Paese già martoriato dalla guerra

Il focolaio delle infezioni si trova nel nord del territorio, nelle zone tra la metropoli settentrionale di Aleppo e il fiume Eufrate

Iran, 17enne muore nelle proteste per Mahsa Amini: le forze sicurezza “rubano” il corpo

Il cadavere è stato ritrovato, dieci giorni dopo, in un obitorio di un centro di detenzione della capitale, con il naso e il cranio fratturato

Ecuador, scoppia la rivolta in carcere: morti almeno 15 detenuti

Nelle perquisizioni dopo gli scontri, la Polizia ha trovato diversi tipi di armi da fuoco, inclusi fucili, oltre a coltelli e proiettili

Shock in Russia, rapper si suicida per non andare in guerra: l’annuncio in un video

Il 27enne ha pubblicato su Telegram un video in cui annunciava la tragedia: "Se stai guardando questo video non sono più vivo"

L’uragano Ian devasta la Florida, almeno 42 morti

"Ci vorranno mesi, anni per ricostruire in Florida quello che l'uragano ha distrutto". Lo ha detto il presidente americano Joe Biden

Kabul, attentato suicida in una scuola: 32 morti e oltre 40 feriti

L'aggressore ha sparato alla guardia dell'istituto, poi ha preso d'assalto l'aula e fatto detonare la sua cintura esplosiva tra gli studenti
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -