Guerra, il sindaco di Mariupol: “Ancora civili nell’acciaieria”

L’Onu e il Comitato internazionale della Croce Rossa hanno avviato una operazione per il trasferimento di donne, bambini e anziani

Oltre 200 civili restano bloccati nell’area dell’acciaieria di Mariupol: lo ha riferito oggi Vadym Boychenko, sindaco della città, passata ormai da giorni sotto il controllo delle forze russe con la sola eccezione dell’impianto industriale. Secondo il responsabile, in carica da prima dell’inizio del conflitto il 24 febbraio, ma da oltre un mese non più a Mariupol, nell’area urbana restano circa 100mila civili.

Il 29 aprile l’Onu e il Comitato internazionale della Croce Rossa hanno avviato una operazione per il trasferimento di donne, bambini e anziani dall’area dell’acciaieria in accordo con le autorità sia di Kiev che di Mosca. Circa cento persone avrebbero raggiunto a bordo di un pullman la città di Zaporizhzhia, a oggi sotto controllo ucraino.

L’evoluzione del conflitto, ma anche e soprattutto le possibilità di una via diplomatica per porvi fine, dovrebbero essere oggi al centro di un colloquio telefonico tra il presidente russo Vladimir Putin e il suo omologo francese Emmanuel Macron. L’ultimo loro confronto, sempre telefonico, risaliva al 29 marzo. L’inizio del colloquio di oggi era previsto per mezzogiorno. Macron aveva parlato sabato con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. Fonte Agenzia DIRE www.dire.it

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Kiev, bombardato un ospedale: muore un adolescente

L'esercito russo ha bombardato ieri mattina l'ospedale di Belopolye. Nell'attacco è rimasto ucciso un giovane

Usa, poliziotto adesca una minorenne on line: la rapisce e uccide i suoi familiari

Il 28ennee è stato però rintracciato, nella sua folle fuga, dai colleghi ed è deceduto in seguito ad uno scontro a fuoco

Terrore a Mogadiscio: 8 morti nell’attentato jihadista ad un hotel

Il gruppo islamico estremista Al Shabaab ha di nuovo preso di mira un hotel della capitale somala con un assalto durato 21 ore

Bruxelles, guerriglia urbana dopo la vittoria del Marocco sul Belgio

Alcune decine di giovani tifosi del Marocco hanno distrutto l'arredo urbano e appiccato il fuoco ad auto, scooter e monopattini elettrici

Iraq, l’appello dei giovani: “Sostenete la nostra rivolta, dal 2019 non si è mai spenta”

Sahar Salam denuncia che tre anni fa il mondo ignorò le proteste contro il governo, accusato di corruzione e malagestione

Il ‘giallo’ del cartellino giallo a Qatar 2022: cosa ha minacciato davvero la Fifa ai Mondiali?

Secondo la stampa internazionale l'Inghilterra temeva che ai giocatori potesse essere impedito di scendere in campo
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -