Il Centro Cefalee dello Spaziani eccellenza nei percorsi di cura dedicati alla donna

Il Centro è stato inserito nella prima mappatura delle strutture cefalee con percorsi al femminile di Fondazione Onda

Il Centro Cefalee dell’Ospedale F. Spaziani è tra le 143 strutture su tutto il territorio nazionale che hanno aderito al nuovo progetto di Fondazione Onda dedicato all’individuazione degli ospedali che al loro interno offrono percorsi e servizi dedicati alla gestione dell’emicrania nelle diverse fasi di vita della donna.

L’iniziativa, presentata a Milano, nasce in risposta a uno scenario epidemiologico che vede l’emicrania riconosciuta in quanto patologia di genere, che riguarda principalmente le donne in età giovane-adulta, che sviluppano forme più severe rispetto agli uomini, manifestando livelli più elevati di disabilità e un maggior numero di comorbilità. 

Sono 6 milioni le persone che soffrono di emicrania in Italia e di queste 4 milioni sono donne. Il massimo della prevalenza viene inoltre raggiunto nella quarta e quinta decade di vita, quindi nel periodo di maggiore produttività lavorativa e sociale. 

Il Centro Cefalee dello Spaziani

Il Centro Cefalee dell’Ospedale F. Spaziani di Frosinone, afferente alla UOC Neurologia diretta dal Dott. Roberto De Simone, si caratterizza per un’offerta sanitaria in grado di garantire alle pazienti affette da emicrania competenze multidisciplinari, un protocollo per la gestione dell’emicrania mestruale, un servizio counselling contraccettivo rivolto alla paziente con emicrania, una presa in carico in gravidanza e allattamento, la promozione di attività di ricerca sull’emicrania nelle diverse fasi di vita della donna.

Referente del centro la Dott.ssa Laura Borrello: “L’ambulatorio è attivo da molti anni – ci spiega – e presenta un’offerta sanitaria che negli ultimi 5 anni è cresciuta notevolmente in termini di quantità e di qualità di servizi: PAC Cefalea (pacchetti ambulatoriali complessi), Ambulatorio per la Tossina Botulinica, Ambulatorio Specialistico Cefalee (venerdì 8.00-14), Televisite Neurologiche di controllo. Sono stati di recente attivate collaborazioni multidisciplinari con il Centro Salute Donna e con l’Ambulatorio di Nutrizione Clinica nella Terapia del Dolore. Sono oltre 400 i pazienti attualmente in carico affetti da emicrania, cefalea o dolori cranio-facciali. Oltre alle più classiche terapie farmacologiche di fase acuta e di profilassi, vengono utilizzati anche trattamenti con la tossina botulinica e con gli anticorpi monoclonali”. Il Centro è riconosciuto dalla Regione Lazio quale prescrittore di farmaci innovativi e specifici per il trattamento dell’emicrania cronica ed episodica ad alta frequenza di crisi (anticorpi monoclonali anti CGRP). 

Come si accede
Si accede tramite CUP con impegnativa del Medico di Medicina Generale per “prima visita neurologica centro cefalee Frosinone”. Per contatti: indirizzo mail centrocefalee.hfr@aslfrosinone.it.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Autismo, un bando a sostegno delle famiglie: domande entro il 30 novembre

Arce - Il tetto massimo di spesa ammissibile, fissato dal regolamento regionale, è di 5000 euro. Dal Comune fanno sapere come accedere

Donne vittime di violenza, porte aperte al Centro Clinico Salute Mentale

Ieri colloqui psicologici e psichiatrici gratuiti rivolti alle donne che hanno subito violenza. Un impegno costante sul territorio

Cura dei pazienti psichiatrici autori di reato, la Asl capofila nella formazione degli operatori

La Asl è capofila del programma regionale che prevede eventi formativi rivolti al personale delle REMS e dei Dipartimenti di Salute Mentale

Asl, sostegno alle donne e agli uomini stranieri vittime di violenza: il progetto

La UOSD Servizi Sanitari Integrati mette a disposizione un servizio di traduzione- mediazione culturale in lingua madre per le vittime

Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole: centinaia di partecipanti all’evento della Asl

“Tutela della salute occupazionale con particolare riguardo ai rischi propri dell'ambiente scolastico”: questo il tema scelto

HIV, aumentano nuove diagnosi e ricoveri in provincia: l’impegno nella lotta alla malattia

Il gruppo di popolazione maggiormente a rischio risulta essere quello dei giovani maschi italiani omosessuali
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -