Il Piano urbanistico di un Comune passa per la Provincia

La prima volta che uno strumento di pianificazione comunale arriva ad un passo dalla conclusione di un iter del genere in provincia

Si svolgerà giovedì prossimo, 19 maggio, la conferenza di copianificazione alla quale parteciperanno la Provincia di Frosinone, il Comune di Campoli Appennino e la Regione Lazio, atto necessario e propedeutico per il prosieguo dell’iter amministrativo che porterà all’approvazione definitiva del Piano Urbanistico Comunale Generale del paese montano.

E’ la prima volta che uno strumento di pianificazione comunale arriva ad un passo dalla conclusione di un iter del genere in provincia di Frosinone, un risultato possibile grazie al dialogo e alla fattiva collaborazione tra l’ente guidato dal sindaco Pancrazia Di Benedetto e l’amministrazione del presidente Pompeo. Una collaborazione che, nell’ultimo quinquennio ha consentito, al Comune di Campoli Appennino, di procedere all’adozione dello strumento urbanistico.

Nel corso della conferenza di copianificazione che, salvo sospensioni e/o richieste di integrazioni, avrà la durata di 60 giorni, verrà esaminata e valutata la compatibilità delle scelte effettuate sulla base della documentazione prodotta. Successivamente si procederà alla sottoscrizione dell’Accordo di Pianificazione previsto dall’art. 33 della L.R. 38/99 che costituirà la base per l’approvazione finale.

“La Provincia di Frosinone – ha dichiarato il presidente Pompeo – si conferma la Casa dei Comuni. Un ente al servizio del territorio e delle necessità delle amministrazioni locali. La prima conferenza di copianificazione è un segnale importantissimo che risponde ad un’esigenza primaria, per un ente locale, come appunto quella urbanistica, passaggio preliminare e fondamentale per la programmazione delle politiche di sviluppo di un territorio. Un ringraziamento a tutti i tecnici coinvolti, alla nostra struttura e a quella del comune di Campoli. Sono queste le sinergie che fanno bene alla nostra terra”.

“E’ stato un percorso amministrativo complicato per il Comune – ha aggiunto il sindaco Pancrazia Di Benedetto – ho dovuto lavorare assiduamente con i tecnici  per districarmi in questo complesso procedimento amministrativo che ha portato finalmente alla conclusione del Piano Regolatore Comunale di Campoli Appennino. Quando mi sono insediata 5 anni fa ho potuto constatare che il progetto di Piano Regolatore che era stato avviato era manchevole delle autorizzazioni e pareri più importanti ma con un assiduo lavoro di squadra si è arrivati alla conclusione di questo procedimento.

Ringrazio i miei uffici, il progettista e la Provincia di Frosinone, nella persona del Presidente Pompeo, sempre al fianco del Comune con un ausilio concreto nel processo che ha portato alla conclusione del procedimento. Sono molto soddisfatta per il lavoro fatto, ora ci attende soltanto la sottoscrizione dell’Accordo di Pianificazione e l’ultimo Consiglio Comunale di approvazione”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Alimentare, il caro-prezzi pesa sui consumi ma riduce anche gli sprechi

Il 2023 si apre con una buona notizia sul fronte dello spreco alimentare, con una diminuzione del 12% rispetto al 2022

Servizio Civile, come candidarsi per i progetti di Enapa-Confagricoltura: impegno per l’inclusione

Sono undici i progetti che riguardano l’inclusione dei giovani, la tutela e i diritti dei cittadini contro le disuguaglianze e non solo

“Giardiniere d’arte per giardini e parchi storici”, arriva il bando per progetti formativi

Possono presentare la proposta progettuale gli operatori della formazione. Il bando pubblicato sul sito della Regione Lazio

Fondi del Pnrr sotto la lente della commissione antimafia

Ottaviani: “Lo scopo è quello di evitare che organizzazioni criminali, in Italia o all’estero, possano distrarre risorse”

Perché i ‘giorni della merla’ sono considerati i giorni più freddi dell’anno? Ecco la spiegazione

La tradizione si pensa abbia origine da una leggenda popolare. Inoltre, se i ‘giorni della merla’ sono freddi, la primavera sarà bella

Quante opportunità ci perdiamo dall’Europa? Al via il piano di Europe Direct

L'obiettivo è far arrivare le notizie sui temi di principale interesse direttamente ai cittadini laziali e raggiungere tutti i territori