Impianti sportivi a Frosinone, Pizzutelli: “Garantire servizi a famiglie e cittadini”

Dal Palazzetto Coni allo Stadio del Nuoto, il fondatore e leader del Polo Civico: "Le polemiche politiche non ci appassionano"

“Sul tema dell’impiantistica sportiva a Frosinone c’è un aspetto che sembra relegato in terza fila, ma che invece per il Polo Civico è prevalente e prioritario: le famiglie e i cittadini. Insomma, la fruibilità delle strutture, fondamentali per chi vuole praticare sport nel capoluogo”. – Così Gianfranco Pizzutelli, fondatore e leader del Polo Civico.

“Lunedì all’attenzione del consiglio comunale arriva la delibera riguardante la futura gestione del Palazzetto Coni di piazza Martiri di Vallerotonda: una realtà chiusa da diversi anni, all’interno della quale però si sono formate generazioni di ragazzi. Praticando basket, pallavolo, arti marziali, scherma e tante altre discipline. Il Polo Civico resta convinto che è a questo aspetto che si debba guardare, vale a dire ad una soluzione che possa consentire di replicare in futuro quello che abbiamo già visto in passato. Stesso ragionamento per lo Stadio del Nuoto: è scontato che per l’affidamento della gestione del prossimo futuro dovranno essere fatti dei bandi. Ma nel frattempo esiste il problema della continuità, che va assicurata assolutamente. Senza tentennamenti e senza subordinate. Perché ci sono famiglie che hanno scelto quella struttura per far praticare sport ai loro figli, perché tanta gente ha programmato di allenarsi in quel contesto. Notiamo invece una tendenza alla polemica politica, che riteniamo sterile, fuori luogo e perfino fuori tempo massimo”.

“Il Polo Civico rimane attento ai profili amministrativi e gestionali perché l’obiettivo è adottare atti e provvedimenti che facilitino la vita quotidiana ai cittadini. Ed è su queste convinzioni che determineremo il nostro voto in aula consiliare. I dibattiti sui massimi sistemi sono noiosi e improduttivi, preferiamo concentrarci sugli effetti pratici delle decisioni che si prendono. Fare sport è un diritto, in una città come Frosinone non è facilissimo. E su questo dobbiamo confrontarci”. – Conclude Pizzutelli.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Pontecorvo – Abbandono di rifiuti su terreni privati, Rotondo e Mulattieri fanno chiarezza

Occorre scattare delle foto per documentare lo stato dei luoghi, sporgere denuncia e poi richiedere l'intervento del Comune

Campetto Protani nel degrado, Ceccano 2030: “L’emblema del fallimento dell’amministrazione Caligiore”

Un flash mob nel quartiere: dal Collettivo denunciano lo stato di abbandono dell'area e chiedono interventi urgenti

Lazio, nuovi mezzi e operatori NUE 112 per potenziare la Protezione Civile regionale

Lo scorso 18 giugno hanno preso servizio 28 operatori NUE 112 i quali ora stanno frequentando l’ultima sezione del corso di formazione

Crisi Stellantis, Battisti: “Convocata commissione regionale dopo la mia richiesta”

"Ho sollecitato l'incontro visti gli ultimi dati allarmanti inerenti lo stabilimento di Piedimonte San Germano e il suo indotto"

“Acqua e Terme Fiuggi”, Del Vecchio presidente del Cda per il rilancio: esulta il sindaco Baccarini

Leonardo Maria Del Vecchio alla guida del Cda di Acqua e Terme Fiuggi, insieme ai suoi stretti collaboratori. Ripianate le perdite economiche

Frosinone – Arredo e decoro urbano, così non va. Campagiorni: “Servono interventi urgenti”

"A Frosinone, le due tematiche sono completamente assenti in un dibattito politico-amministrativo autoreferenziale", afferma il consigliere
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -