Infratel incontra le Regioni: un primo mattone nel campo della digitalizzazione per un futuro più smart

L’iniziativa in atto per la diffusione della banda ultra-larga e il 5G e la realizzazione dei Piani di intervento “Reti ultraveloci”

Oggi si è svolta a Roma “Infratel incontra le Regioni: libertà e democrazia digitale nell’era delle infrastrutture, dei servizi e della connettività”, l’iniziativa organizzata da Infratel Italia, in collaborazione con il Dipartimento per la Trasformazione Digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri e in collaborazione con ANIE SIT, l’associazione che, all’interno di Federazione ANIE, rappresenta le aziende che si occupano di progettazione e realizzazione di infrastrutture tecnologiche.

L’iniziativa

L’iniziativa si inserisce in un contesto più ampio per la diffusione della banda ultra-larga e il 5G e la realizzazione dei Piani di intervento “Reti ultraveloci” (Missione 1 – Componente 2 – Investimento 3), per cui il Dipartimento per la trasformazione digitale, in qualità di Amministrazione Titolare, attraverso la convenzione stipulata con Invitalia e Infratel Italia, ha affidato a Infratel la realizzazione.
Il tavolo di lavoro, tenutosi presso la “Sala Tevere” della Regione Lazio, ha coinvolto istituzioni, operatori del settore e comunità locali per sensibilizzare gli enti, tecnici e istituzionali, e dare impulso ai cantieri legati alle infrastrutture di telecomunicazione. Anche nella tappa laziale di “Infratel incontra le Regioni”, come negli altri appuntamenti precedenti – organizzati in Toscana, Lombardia e Liguria – è stata ribadita la necessità di uno sforzo comune per rispettare i tempi previsti per l’attuazione dei piani che il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza ha messo in atto per abbattere il digital divide e migliorare la connettività nelle aree del Paese, fattore abilitante in settori vitali come il lavoro, la scuola, la salute.

«Riteniamo fondamentale la collaborazione tra Istituzioni, comunità locali, aziende e operatori privati nel processo digitalizzazione dei territori. Abbiamo deciso di promuovere questo percorso perché siamo fortemente convinti che la libertà digitale sia il diritto fondamentale di ogni individuo di accedere, utilizzare e contribuire al mondo digitale senza restrizioni. Il nostro obiettivo è garantire che internet e le tecnologie digitali rimangano aperte, libere e accessibili a tutti. La libertà digitale è un pilastro essenziale della democrazia, poiché consente la libera circolazione delle idee, la partecipazione civile e l’espressione della diversità culturale. Tutti insieme raggiungeremo questo traguardo», ha dichiarato Pietro Piccinetti, Ad di Infratel Italia.

«La Regione Lazio ha enormi passi da compiere sul digitale. Infatti, sarà compito della nostra amministrazione supportare i Comuni e i territori per la digitalizzazione; un avanzamento necessario anche per il futuro smart del Lazio. Ormai siamo nel pieno dell’era digitale, dove le nuove tecnologie prendono spazi importanti nella nostra vita quotidiana. La nostra missione è, quindi, quella di essere aggiornati e mettere in condizioni i cittadini di vivere una vita digitale all’avanguardia. Per questo sarà necessario uno sforzo importante per realizzare infrastrutture anche nei piccoli comuni del Lazio, non solo per permettere una valorizzazione turistica, ma anche per consentire un rilancio nei borghi delle nostre province», ha dichiarato il presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Comune di Frosinone, la prova del rendiconto 2023 ed il riassetto di giunta che verrà – L’ANALISI

Frosinone: dopo il voto compatto della maggioranza al bilancio previsionale, il sindaco si attende la stessa prova sul consuntivo del 2023

“Lazio inclusivo”, dalla Regione 100 euro per promuovere lo sport tra le persone con disabilità intellettiva

Sostegno al programma di promozione sportiva e di competizioni atletiche realizzato da Special Olympics Italia sul territorio regionale

Ausonia – “Le Ali per Volare” con Benedetto Cardillo Sindaco, il comizio a Selvacava

I cittadini hanno accolto con interesse il comizio partecipando attivamente all’incontro con i candidati della lista

Cinema e Audiovisivo, approvato il Piano triennale. Rocca: “Settore ancor più strategico”

Il Piano 2024/2027 definisce le priorità, gli obiettivi e gli strumenti regionali a disposizione del settore cinematografico e audiovisivo

Legge 194 sull’aborto, Battisti all’attacco: “Nel Lazio altro passo indietro sui diritti delle donne”

La consigliera Pd: “Il voto contrario delle destre in consiglio regionale alla nostra mozione è l’emblema di una cultura politica medievale"

Adeguamento sismico dei luoghi di culto, 12 milioni dal Mic. La soddisfazione di Ruspandini

"In questi mesi abbiamo lavorato molto soprattutto con la segreteria del ministro e questo risultato mi riempie di soddisfazione"
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -