Inquinamento Valle del Sacco, 25 milioni di euro per ridurre le emissioni nocive: accordo tra Regione e Mase

La somma a favore della Regione Lazio servirà a realizzare provvedimenti volti all’abbassamento dei valori degli inquinanti

La Giunta regionale del Lazio, presieduta da Francesco Rocca, ha approvato, su proposta dell’assessore all’Ambiente, alla Transizione Energetica e allo Sport, Elena Palazzo, la delibera che ratifica lo schema di Accordo Integrativo per l’adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell’aria, che verrà sottoscritto tra il ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica e il presidente della Regione Lazio.

La somma, per il finanziamento integrativo da parte del Mase (ministero dell’Ambiente e della Sicurezza energetica) a favore della Regione Lazio, ammonta a 25 milioni di euro e servirà a realizzare provvedimenti volti all’abbassamento dei valori degli inquinanti nell’agglomerato urbano di Roma e nella Valle del Sacco, dove si registrano sforamenti dei livelli di polveri sottili e biossido di azoto.

«Per questo – ha spiegato l’assessore Elena Palazzo – sono stati individuati i settori di intervento ritenuti prioritari e la quota da stanziare per ciascuno di essi. L’integrazione dell’Accordo riguarderà in particolare la mobilità a basse emissioni, la mobilità ciclabile, i sistemi di riscaldamento domestico a ridotte emissioni e le attività di informazione e sensibilizzazione della popolazione».

«Siamo particolarmente soddisfatti dell’accordo che ci accingiamo a sottoscrivere con il Ministero, perché, attraverso il finanziamento che ci viene riconosciuto, potremo mettere in atto misure concrete che vanno, non solo nella direzione del miglioramento della qualità dell’aria, ma anche sulla vita di tutti i giorni, consentendo di vivere i luoghi in maniera più sostenibile. Un’azione che va a sostegno di zone già interessate dalle procedure di infrazione da parte dell’Unione Europea e mirata a garantire la tutela della salute dei cittadini che vi risiedono».

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Pontecorvo – Abbandono di rifiuti su terreni privati, Rotondo e Mulattieri fanno chiarezza

Occorre scattare delle foto per documentare lo stato dei luoghi, sporgere denuncia e poi richiedere l'intervento del Comune

Campetto Protani nel degrado, Ceccano 2030: “L’emblema del fallimento dell’amministrazione Caligiore”

Un flash mob nel quartiere: dal Collettivo denunciano lo stato di abbandono dell'area e chiedono interventi urgenti

Lazio, nuovi mezzi e operatori NUE 112 per potenziare la Protezione Civile regionale

Lo scorso 18 giugno hanno preso servizio 28 operatori NUE 112 i quali ora stanno frequentando l’ultima sezione del corso di formazione

Crisi Stellantis, Battisti: “Convocata commissione regionale dopo la mia richiesta”

"Ho sollecitato l'incontro visti gli ultimi dati allarmanti inerenti lo stabilimento di Piedimonte San Germano e il suo indotto"

“Acqua e Terme Fiuggi”, Del Vecchio presidente del Cda per il rilancio: esulta il sindaco Baccarini

Leonardo Maria Del Vecchio alla guida del Cda di Acqua e Terme Fiuggi, insieme ai suoi stretti collaboratori. Ripianate le perdite economiche

Frosinone – Arredo e decoro urbano, così non va. Campagiorni: “Servono interventi urgenti”

"A Frosinone, le due tematiche sono completamente assenti in un dibattito politico-amministrativo autoreferenziale", afferma il consigliere
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -