Pesca sportiva – Big Mama Kayak presenta Triken 380 Revolution: l’innovazione è ciociara

Il nuovo kayak a pedali "Made in Italy" è stato ideato, progettato e realizzato interamente nello stabilimento frusinate

Big Mama Kayak, azienda leader nel settore Kayak Fishing in Italia, con sede a Frosinone, in Via Sodine 16, ha presentato sabato 25 novembre scorso, il nuovo kayak a pedali “Made in Italy” per la pesca sportiva, il Triken 380 Revolution, ideato, progettato e realizzato interamente nello stabilimento frusinate. A fare gli onori di casa, dinanzi a più di cento ospiti tra sportivi, appassionati del settore fishing ed amici, Luigi Bottini, amministratore unico di Big Mama Kayak e Timesport24, Claudio Campioni, Designer dell’azienda ed il giornalista Roberto Monforte, in qualità di presentatore dell’evento.

L’azienda di Luigi Bottini nasce nel 2012, inizialmente con prodotti di importazione, successivamente, a partire dal 2017, con l’inserimento nell’organico del giovane designer frusinate Claudio Campioni, con il quale proprio Luigi inizia a disegnare e a dar vita ai primi modelli interamente italiani, con il metodo dello stampaggio rotazionale (monoscocca senza termosaldature). Il prodotto piace immediatamente, per i colori, le forme, l’affidabilità, la qualità e la stabilità in acqua, conquistando sia semplici appassionati che gli esperti nel settore. Parte quindi la produzione di nuovi modelli sino ad arrivare al 2019, quando Big Mama progetta il primo kayak a pedali italiano, il Triken 405, presentato a maggio 2020. Pochi mesi dopo si inizia a lavorare ad un nuovo progetto che porterà, a giugno del 2022, alla presentazione dei nuovi Triken 330 e Triken 330 Light, più leggeri e maneggevoli rispetto ai precedenti.

A settembre dello stesso anno, al Paddle Sport Show svoltosi a Lione in Francia, il meritato riconoscimento per il lavoro svolto, con l’assegnazione del premio per la categoria “Best Kayak Fishing 2023”. Un attestato estremamente importante che premia la passione, l’impegno e le competenze dell’azienda di Luigi Bottini. L’ultimo arrivato presentato nei giorni scorsi, il Triken 380 Revolution, è l’evoluzione tecnologica e stilistica del Triken 405 ed è stato pensato per vivere lo sport e la natura con la sicurezza, la qualità ed il divertimento che sono da sempre elementi caratterizzanti di Big Mama Kayak. Per scoprire il nuovo Triken 380 Revolution della Big Mama Kayak, conoscere tutte le novità tecniche e le informazioni utili, è possibile visitare il sito www.bigmamakayak.it e le pagine su Facebook, Instagram, YouTube, LinkedIn e Tik Tok.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Pallanuoto – Bella vittoria della Bellator Frusino in trasferta: i ciociari superano Anzio 7-11

Serie C - Coach Spaziani: "Tutti i 13 convocati sono stati determinanti, ognuno ha capito e svolto il proprio ruolo in squadra"

Futsal – Lo scontro al vertice tra Real Terracina e Città di Sora termina in parità: 3-3

Serie C2 - Tutto è ancora aperto e queste ultime 5 giornate saranno determinanti per stabilire la regina del campionato

Pallanuoto – Il Frosinone non si ferma più e batte anche il Centumcellae: 12-11

Serie C - Settima vittoria su sette partite del Settebello - è proprio il caso di dirlo - allenato da Fabrizio Spinelli

Promozione – Il big match tra Ceccano e Casal Barriera finisce 0-2: i ciociari cadono in casa

Promozione - Il Ceccano è stato penalizzato gravemente dalle assenze pesantissime a centrocampo e in attacco

Motori – Il Rally del Lazio svela il percorso: fulcro la città di Cassino

La gara si snoderà su 8 prove speciali per un totale di 87,90 chilometri competitivi con nuovi territori attraversati e gradite conferme

Serie D – Sora sconfitto 2-0 dalla capolista Campobasso

Serie D - La capolista ha meritato il risultato, dimostrandosi più forte dei bianconeri, scesi in campo rimaneggiati
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -