Lazio, approvati i progetti dei consorzi di bonifica: Righini illustra gli investimenti

L'assessore regionale: "Un investimento totale di trenta milioni per le tre iniziative messe in campo dai consorzi del Lazio"

«L’approvazione da parte del commissario straordinario alla scarsità Idrica, Nicola Dell’Acqua, di tre progetti presentati da altrettanti consorzi di bonifica della Regione è un’eccellente notizia ed è la testimonianza dell’ottimo lavoro che sta svolgendo l’Anbi Lazio, sotto la sapiente guida della presidente Sonia Ricci e del direttore generale, Andrea Renna». Lo ha dichiarato l’assessore al Bilancio, alla Programmazione economica, all’Agricoltura, alla Sovranità alimentare, alla Caccia e alla Pesca e ai Parchi e alle Foreste della Regione Lazio, Giancarlo Righini

«In un contesto come quello che stiamo vivendo, dove i cambiamenti climatici e il dissesto idrogeologico sono sempre più predominanti, sapere che tre iniziative, con un investimento totale di trenta milioni, messe in campo dai consorzi del Lazio per tutelare alcune zone a rischio del nostro territorio siano state ritenute di preminente interesse nazionale ci riempie di orgoglio. E conferma che la strada intrapresa dalla giunta regionale, che ha previsto fin da subito la valorizzazione di queste strutture, è quella giusta e va perseguita sempre con più forza e determinazione», ha concluso l’assessore della Regione Lazio, Giancarlo Righini.

I progetti

“Dopo aver aperto una nuova fase con la Regione Lazio, ed in particolare con l’assessore regionale Giancarlo Righini, che ringraziamo per ascolto e risposte alle nostre sollecitazioni e all’importante attenzione riservata alle problematiche anche annose e di vecchia data che stiamo cercando di superare e risolvere, registriamo davvero con soddisfazione la notizia che alcuni nostri progetti sono stati giudicati di “preminente interesse nazionale” all’interno del Piano Nazionale di Interventi Infrastrutturali e per la Sicurezza del Settore Idrico (PNIISSI) e pubblicati nell’elenco redatto dal Commissario Straordinario alla Scarsità Idrica, Nicola Dell’Acqua”. Così Sonia Ricci Presidente di Anbi Lazio che aggiunge: “Anche con le Autorità di Bacino, ed in particolare con quella dell’Appennino Centrale, si è aperta una fase di dialogo, collaborazione e sinergia, che ha permesso di predisporre, alla richiesta del Commissario Dell’Acqua, le nostre richieste tramite progetti esecutivi che sono stati ritenuti meritevoli di essere inseriti e giudicati, quindi, tra quelli prioritari. La struttura del Segretario Prof. Marco Casini – ha aggiunto Sonia Ricci – si è messa a disposizione dei Consorzi di Bonifica del Lazio e, anche grazie a questa attività, siamo stati pronti per rispondere all’appello del Commissario. Questo importante lavoro di squadra propedeutico svolto con passione determinazione e professionalità, ora dovrà trovare celermente, auspichiamo, la fase operativa, ricordando che, purtroppo, il tempo medio per realizzare un’opera pubblica in Italia è di 11 anni, un lasso improponibile di fronte alla crisi climatica. Nel frattempo, dobbiamo proseguire con indispensabili azioni di adattamento”.

Nel Lazio gli interventi sono 3, per un totale di oltre 30 milioni di euro, che riguardano i Consorzi di bonifica Litorale Nord di Roma, Lazio Sud Ovest di Latina, Etruria Meridionale e Sabina di Rieti e Viterbo, finalizzati al miglioramento della sicurezza idraulica della diga sul torrente Timone, in località Madonna delle Mosse, nel comune di Canino, adeguamento e miglioramento del sistema di distribuzione della risorsa idrica nei distretti irrigui di Vetere e Portella del comprensorio irriguo della Piana di Fondi e Monte S. Biagio (Lt) e del sistema irriguo dalla diga Elvella. In totale i progetti in elenco sono 51 in tutta Italia, pari al 40%, i progetti approntati da Consorzi di bonifica ed irrigazione, ricompresi nella lista dei 127 di concerto con le 7 Autorità di Bacino Distrettuale. 

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Difensore civico, Maura presenta una proposta di legge regionale

Il consigliere regionale: "Rimodulare e rinnovare in funzione delle esigenze della collettività la figura del difensore civico"

Comune di Frosinone, Cirillo diventa dirigente di Fi e avverte: “Azzeramento o vado in minoranza”

La "ricognizione" di maggioranza incontra la richiesta di azzeramento deleghe e veto a nuovi ingressi dall'opposizione da parte di Cirillo

Regione Lazio, al via il bando energia per le Pmi: 40 milioni per efficientamento e rinnovabili

“Efficienza Energetica e Rinnovabili per le Imprese”, il contributo è a fondo perduto. Ieri la presentazione ufficiale

Cassino, Salera ufficializza la sua giunta-bis. Ma spuntano una ‘staffetta’ e un riassetto di gruppi

Stamane conferenza stampa di presentazione per il Salera bis. Ma i retroscena parlano di qualche assetto che verrà definito nei prossimi mesi

Ceprano – Il sindaco Colucci vara la giunta, tutti i componenti della nuova squadra e le deleghe

Il ruolo di vicesindaco assegnato a Giovanni D’Orazio. Il prossimo 28 giugno il primo consiglio comunale dell'era Colucci

Emergenza suicidi in Ciociaria, il segretario Pd Tallini sollecita un tavolo di confronto

Marco Tallini, Segretario circolo PD Frosinone, interviene sull'emergenza suicidi in provincia di Frosinone: nove morti in 40 giorni
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -