Omicidio Alatri, in due si presentano in caserma: “Sappiamo che ci cercate”

Due persone si sono presentate in serata nella caserma dei carabinieri di Alatri. In corso un lungo interrogatorio

Potrebbero essere vicine a una svolta le indagini sull’omicidio di Thomas Bricca, il 19enne ucciso con un colpo di pistola sparato da uno scooter lunedì sera nel centro di Alatri, in sella al quale c’erano due persone. Quattro le persone nel mirino degli inquirenti, tra mandanti ed esecutori materiali. Nulla, però, trapela dallo stretto riserbo investigativo.

La novità

Intanto nella serata di oggi due persone si sono presentate spontaneamente dai carabinieri di Alatri per chiarire la loro posizione in merito all’agguato in cui ha perso la vita il ragazzo. Sarebbero stati alcuni amici di Thomas, morto dopo 40 ore di agonia al San Camillo di Roma, a fornire i nomi dei due come sospettati.

Secondo quanto si apprende entrambi avrebbero detto ai militari “sappiamo che ci state cercando“. La loro posizione è, però, finita al vaglio degli inquirenti che voglio capire cosa li abbia spinti ad assumere tale decisione.
VEDI QUI LE VIDEO TESTIMONIANZE DEGLI AMICI.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Sora – Il maltempo flagella la città, strade come fiumi: tra allagamenti e disagi – LE IMMAGINI

Centimetri e centimetri di acqua che coprono il manto stradale, addirittura superano il gradino dei marciapiedi

Incappucciato ruba le offerte per San Pio, ladro sacrilego incastrato dalle telecamere

Ausonia - Denunciato per il furto al Santuario della Madonna del Piano un pregiudicato della zona. Ad accorgersi dell'ammanco il parroco

Debito che sfiorava i 100 mila euro stralciato e casa salvata: finisce l’incubo per un uomo

Il divorzio prima, l’ictus e le sue complicazioni poi, avevano gettato l’uomo in una situazione di sovraindebitamento

Le marocchinate, la memoria degli stupri di guerra resta ancora viva dopo 80 anni

Amaseno - Domani il convegno “in memoria delle ciociare del basso Lazio e Sicilia, 80 anni dopo”: un momento di omaggio e riflessione

Servizio di emergenza 118, cresce l’incertezza sul futuro di molti soccorritori: l’allarme

Le richieste della UGL Salute sollevano gravi preoccupazioni e propongono soluzioni per affrontare la situazione

Addio a Corrado Santoro, comunità in lutto: domani i funerali del 57enne

Veroli - L'addio alle ore 15:30, presso la Chiesa Parrocchiale di San Giuseppe le Prata. Tanti i messaggi di vicinanza alla famiglia
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -