Omicidio Thomas Bricca, quasi tre mesi e nessuna verità: una mobilitazione contro i ritardi della giustizia

Alatri - Tensione alle stelle. Lo zio, Lorenzo Sabellico, contro il silenzio delle Istituzioni e le mancate risposte

Alatri – Tensione tra i familiari di Thomas Bricca. A quasi tre mesi dal giorno dell’agguato a colpi di pistola costato la vita al 19enne, nessuna svolta sul fronte delle indagini e, così, il nervosismo è comprensibilmente alle stelle. Dopo le dure parole apparse nei giorni scorsi sui profili social di alcuni dei familiari di Thomas, esasperati dal silenzio delle istituzioni e in perenne attesa che venga fatta giustizia, ieri lo zio, Lorenzo Sabellico, ha annunciato una mobilitazione per domenica prossima, 30 aprile, a tre mesi esatti dal delitto. 

“Avviso mobilitazione. Ad ogni nessuna risposta. Il dolore di una MADRE che vi chiede di essere al suo fianco, non possiamo abbandonarĺa…sappiamo che ci siete… – Si legge nel post di zio Lorenzo – Domenica 30 aprile alle ore 18.00, manifestazione di protesta ad Alatri contro i ritardi inammissibili nelle indagini e le “promesse” fatte dalle “istituzioni” in tal senso… Insieme a mamma Federica e ai ragazzi de “L’albero di Thomas” per chiedere l’intervento della Procura generale e del Ministro della Giustizia, se necessario”.

“Nel rispetto della legge e nella sobrietà ma senza mezzi termini… – Prosegue Lorenzo Sabellico – Alatri unita. Vogliamo i fatti. Portate tanti bimbi. Per noi sarebbe molto gradita la vicinanza delle forze politiche e religiose del territorio, perché il loro silenzio, la loro assenza, non fa che rafforzare la sfiducia della cittadinanza e dei giovani…La vera liberazione, oggi come ieri, viene da ognuno di noi. Aggiornamenti in settimana per esito autorizzazioni e luoghi di ritrovo. Grazie a tutti. THOMAS VIVE”.

Tanti i commenti di vicinanza e le parole di affetto rivolte sotto il post allo zio di Thomas, alla mamma del 19enne barbaramente ucciso, Federica Sabellico, ed a tutti i familiari che, da quasi tre mesi, attendono ancora che sia fatta giustizia. 

- Pubblicità -
Roberta Di Pucchio
Roberta Di Pucchio
Giornalista pubblicista

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Cani e gatti abbandonati: tra luglio e settembre ogni giorno 600 animali lasciati per strada. L’allarme

Con queste temperature estive record abbandonare gli animali domestici equivale farli morire in poche ore: l’appello

Frosinone – Modifiche ai parcheggi in zona Scalo: ecco cosa cambierà

Eliminati gli stalli di sosta a spina di pesce in via Sacra Famiglia. Saranno infatti sostituiti da quelli paralleli al senso di marcia

Cassino – Attentati incendiari, blitz della polizia: tre arresti e perquisizioni a tappeto – L’aggiornamento

Due giovani sono stati arrestati per gli attentati incendiari: anche un noto legale, a seguito di perquisizione, è finito nei guai

Addio a Francesco Ciancone, comunità in lutto per la prematura scomparsa del giovane

Alatri - Francesco Ciancone non ce l'ha fatta, la notizia della sua prematura morte addolora l'itera comunità. Tanti i messaggi di cordoglio

Controlli massicci sul territorio, scattano denunce e segnalazioni: 10 persone nei guai

I carabinieri hanno eseguito controlli straordinari per tutto il fine settimana e nella mattina odierna tra Anagni e Ferentino

Cassino – Attentati incendiari, maxi operazione di Polizia in città

Operazione in corso in questi minuti: Squadra Mobile e agenti del Commissariato stanno dando esecuzione ad alcune misure cautelari
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -