Omicidio Willy, Gabriele Bianchi: “Non l’ho toccato”

Il presidente ha annunciato che oggi non ci sarà la camera di consiglio. La data della sentenza è il 14 luglio

Omicidio Willy Monteiro – Il processo si è aperto con le dichiarazioni spontanee da parte di Gabriele  Bianchi. “Prima di tutto Willy merita giustizia come la merita la sua famiglia. Spero tanto che dopo la sentenza i suoi familiari trovino la pace. Io Willy non l’ho toccato con un dito. Ho ascoltato falsità sulla mia condotta quella maledetta notte. Io non ho perso la speranza, credo ancora nella giustizia. Darei qualsiasi cosa per tornare indietro e cambiare tutto. Spero solo di tornare a casa da mia moglie e crescere mio figlio”. Così uno dei fratelli Bianchi accusato dell’omicidio del giovane Willy Monteiro.

Il presidente ha annunciato che oggi non ci sarà la camera di consiglio. La data della sentenza è il 14 luglio.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Maltempo, quercia sradicata dal vento si abbatte su un’auto: anziano sotto shock

Pignataro Interamna - La tragedia si è sfiorata in via Roma. Tempestivi i soccorsi da parte dei Vigili del Fuoco

Polizia sotto organico, incontro tra sindacato e dirigenti per fronteggiare l’emergenza

Una delegazione Uil ha incontrato il dr. Mastrapasqua, Direttore del Servizio Polizia Stradale e il Dr. Puccia Direttore Divisione Polstrada

Incidente sulla Morolense, perde il controllo dell’auto e si schianta: giovane elitrasportata

Ferentino - Ferita gravemente una donna di ventotto anni trasferita in elicottero al Policlinico 'Umberto I' di Roma

Rogo nella notte, tre auto distrutte dalle fiamme al Villaggio Blu: indagini in corso

Sul posto si sono portati i Vigili del Fuoco per domare le fiamme ed i Carabinieri che hanno avviato gli accertamenti del caso

Botte e insulti alla compagna mentre è incinta e dopo la nascita del loro bambino: arrestato

Frosinone - L'ennesima storia di violenza domestica. La donna ha trovato la forza di chiedere aiuto e mettere fine all'incubo

Omicidio Thomas Bricca, risse prima del delitto: condannati i Toson e gli altri protagonisti

Alatri - Il Gip di Frosinone, Bracaglia Morante, ha stabilito multe dai 1.800 ai 2.400 euro per i partecipanti alle risse
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -