Pofi – Approvate le nuove tariffe TARI, Mattoccia: “Nessun aumento per i cittadini”

Le tariffe subiranno una leggera riduzione rispetto all'anno precedente: una diminuzione media complessiva del 5% rispetto al 2023

Il Comune di Pofi con il Consiglio Comunale del 28 giugno scorso ha approvato le nuove tariffe della TARI 2024, con una notizia positiva per tutti i cittadini: non ci saranno aumenti, anzi, le tariffe subiranno una leggera riduzione rispetto all’anno precedente. La riduzione media complessiva della TARI rispetto al 2023 è del 5%. 

Nel dettaglio le nuove tariffe per le famiglie, restano invariate per la quota fissa, invece per la quota variabile subiranno la seguente evoluzione:  

* Famiglie con 1 componente: Nel 2023, la quota variabile era di € 110. Nel 2024 sarà di € 103,59.

* Famiglie con 2 componenti: Nel 2023, la quota variabile era di € 220. Nel 2024 sarà di € 204,74.

* Famiglie con 3 componenti: Nel 2023, la quota variabile era di € 248. Nel 2024 sarà di € 241,30.

* Famiglie con 4 componenti: Nel 2023, la quota variabile era di € 303. Nel 2024 sarà di € 296,14.

* Famiglie con 5 componenti: Nel 2023, la quota variabile era di € 400. Nel 2024 sarà di € 371,70.

* Famiglie con 6 o più componenti: Nel 2023, la quota variabile era di € 469. Nel 2024 sarà di € 438,73.

Il commento del Sindaco Mattoccia

Il Sindaco di Pofi, Angelo Mattoccia, ha dichiarato: “In consiglio comunale, con il voto favorevole della maggioranza e il voto contrario della minoranza, abbiamo approvato le nuove tariffe della TARI 2024, ovvero della tassa sui rifiuti. È con grande piacere che comunichiamo che queste tariffe non subiranno alcun aumento; anzi, avranno anche una leggera riduzione. Inoltre, sarà possibile pagare la tassa in 4 rate, a settembre, ottobre, novembre e dicembre. Questo è un messaggio importante di vicinanza alle nostre famiglie in un momento particolare dove molte sono le difficoltà e il nostro Comune cerca di andare incontro a tutta la comunità, evitando aumenti su una tassa così importante come quella dei rifiuti. Questa decisione riflette l’impegno dell’amministrazione comunale nel supportare i cittadini e nel gestire le risorse in modo efficiente, dimostrando sensibilità verso le difficoltà economiche che molte famiglie stanno affrontando.”

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Campetto Protani nel degrado, Ceccano 2030: “L’emblema del fallimento dell’amministrazione Caligiore”

Un flash mob nel quartiere: dal Collettivo denunciano lo stato di abbandono dell'area e chiedono interventi urgenti

Lazio, nuovi mezzi e operatori NUE 112 per potenziare la Protezione Civile regionale

Lo scorso 18 giugno hanno preso servizio 28 operatori NUE 112 i quali ora stanno frequentando l’ultima sezione del corso di formazione

Crisi Stellantis, Battisti: “Convocata commissione regionale dopo la mia richiesta”

"Ho sollecitato l'incontro visti gli ultimi dati allarmanti inerenti lo stabilimento di Piedimonte San Germano e il suo indotto"

“Acqua e Terme Fiuggi”, Del Vecchio presidente del Cda per il rilancio: esulta il sindaco Baccarini

Leonardo Maria Del Vecchio alla guida del Cda di Acqua e Terme Fiuggi, insieme ai suoi stretti collaboratori. Ripianate le perdite economiche

Frosinone – Arredo e decoro urbano, così non va. Campagiorni: “Servono interventi urgenti”

"A Frosinone, le due tematiche sono completamente assenti in un dibattito politico-amministrativo autoreferenziale", afferma il consigliere

Cassino – Salta la conferenza dei Mottola, Lavorino attacca la giunta Salera: la solidarietà dell’opposizione

"L’attacco gratuito e oltraggioso che il criminologo Carmelo Lavorino è inaccettabile", spiegano i consiglieri Sebastianelli e Evangelista
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -