Reno de Medici, i sindacati giocano la carta della Prefettura: la Procura attende i lavori

Le maestranze chiedono la convocazione di un tavolo tecnico alla presenza della AeA e di un funzionario regionale. Dubbi sulla validità dell'Aia

Il tempo è tiranno e da quando la Reno de Medici ha avuto comunicazione da parte dell’autorità giudiziaria, della necessità di mettere il regola il depuratore interno, sono trascorsi esattamente due mesi.

Era il 23 luglio scorso quando, con una Pec, l’amministratore giudiziario della AeA comunica la necessità di sospendere momentaneamente la produzione in cartiera per consentire i lavori di svuotamento, pulizia e messa in sicurezza delle vasche del depuratore Cosilam. Nel contempo, ed approfittando del blocco e della chiusura estiva, l’azienda avrebbe potuto provvedere al resto.

In data 15 settembre la AeA comunica alla cartiera di aver concluso l’opera di ripristino dell’impianto e che quindi si può tornare a scaricare ma solo ed esclusivamente rispettando i parametri di Legge e con un depuratore interno a norma. In caso contrario si sarebbe proceduto al sequestro.

Il 18 settembre gli operai, circa trecento compresi i dipendenti delle ditte esterne, organizzano un sit in davanti ai cancelli per sensibilizzare l’opinione pubblica ed ottenere un incontro con l’amministratore giudiziario. Un faccia a faccia che si svolge mercoledì 21 settembre all’interno della AeA di Villa Santa Lucia e dal quale emerge un dato rilevante e sconosciuto ai più: le tanto richieste deroghe sarebbero illegali. Fino ad oggi chi ha concesso lo scarico eccessivo degli scarti di lavorazione della cartiera nel depuratore della AeA, avrebbe violato la Legge.

L’amministratore giudiziario, pubblico ufficiale, ha invitato i sindacati a farsi portavoce con la proprietà ad avviare i lavori di messa in sicurezza. A sei giorni da quell’incontro-confronto, le sigle sindacali Slc Cgil, Fistel Cisl e Uil Com, hanno inviato una lettera al prefetto di Frosinone Ernesto Liguori, affinchè disponga un tavolo di confronto per discutere all’approvazione di un cronoprogramma ‘di interventi da parte dello stabilimento, che consenta l’adeguamento ai parametri tabellari, indispensabile per il conferimento delle acque reflue di lavorazione all’interno del depuratore’. I sindacati poi chiedono ‘la presenza di un rappresentante della Regione Lazio dal momento che rilevante, nella vertenza, la validità dell’autorizzazione rilasciata dallo stesso ente”.

- Pubblicità -
Angela Nicoletti
Angela Nicoletti
Angela Nicoletti, giornalista professionista iscritta all’albo dal 1998 si occupa di cronaca e giudiziaria sia in provincia di Frosinone che a livello nazionale. Ha collaborato e collabora con le prestigiose testate: Il Mattino di Napoli e Il Tempo. Dal 2001 è la referente per il basso Lazio dell’agenzia giornalistica AGI. Le sue inchieste giornalistiche sono sfociate anche in delicate indagini della magistratura. Nel 2018 è stata insignita del premio letterario e giornalistico dedicato a Piersanti Mattarella con un reportage sui beni confiscati alla criminalità organizzata

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Truffe agli anziani, i consigli dei carabinieri contro i raggiri dei delinquenti

Veroli - I Carabinieri continuano a fornire il massimo impulso al contrasto a questo biasimevole ed odioso reato

FLASH – Ciclista falciato sulla Casilina: soccorsi sul posto

Arce - Secondo una prima ricostruzione, le sue condizioni sarebbero serie. Il sinistro è accaduto poco fa

Servizio Civile Universale, finanziati 567 programmi: i progetti in provincia

A dicembre è prevista la pubblicazione del bando per la selezione dei volontari. Un'opportunità per tanti giovani

Incidente sulla Provinciale, violento impatto tra auto: due bambini tra i feriti

Veroli - Il violento impatto tra due auto nella serata di ieri. Macchina dei soccorsi sul posto. Feriti una donna, i figli ed un ragazzo

Frana lungo la ferrovia, deraglia il treno Cassino-Caserta: il racconto di chi era a bordo

Il dramma a Mignano Montelungo. I pendolari a piedi lungo i binari soccorsi dai Vigili del Fuoco. A Cassino chiuse due strade a rischio

È morta Selenia Campoli: città sotto choc per la scomparsa della 20enne

Frosinone - I funerali della ragazza verranno celebrati nella giornata di lunedì, 28 novembre, alle ore 10 presso la chiesa Sacro Cuore
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -