Russia: “Pericolo terza guerra mondiale è reale”

Per il ministro degli Esteri russo "La prospettiva di un conflitto nucleare è inaccettabile, la Russia è pronta a negoziare”

Botta e risposta tra Russia Ucraina, quando il conflitto va ormai avanti da più di due mesi. Il ministro degli Esteri di Mosca, Sergej Lavrov, ha avvertito in un’intervista che “il pericolo di una Terza guerra mondiale è reale” e che “la Nato è entrata in guerra per procura”. Per Lavrov, la prospettiva di “un conflitto nucleare è inaccettabile, la Russia è pronta a negoziare”.

A stretto giro di posta, è arrivata su Twitter la replica del ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba: “La Russia perde l’ultima speranza di spaventare il mondo che sta supportando l’Ucraina. Da qui le parole su un pericolo ‘reale’ di Terza guerra mondiale. Ciò significa soltanto che Mosca percepisce la sconfitta in Ucraina. Per questo motivo – aggiunge Kuleba – il mondo deve raddoppiare gli sforzi per supportarci, in modo da prevalere e mettere al sicuro la stabilità europea e globale”. Fonte Agenzia DIRE – www.dire.it

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Pakistan, strage in una moschea: kamikaze talebano si fa esplodere e uccide 89 persone

L'azione sarebbe una vendetta per l'uccisione del leader del Ttp Omer Khalid Khorasani, il cui vero nome era Abdul Wali Mohmand

Messico, strage in un bar: commando armato spara all’impazzata. Sette morti e sei feriti

Il massacro è avvenuto a Jerez: le persone decedute, sono cinque uomini e due donne, che stavano mangiando e ascoltando musica

Russia, custode di un villaggio vacanze dà un pugno a un cammello: l’animale lo uccide

Il 51enne è stato morsicato e calpestato. Subito è stato portato in ospedale ma per lui non c’è stato nulla da fare

California, sospettato di sette omicidi rischia la pena di morte

Sembra che il sospettato conoscesse le sue vittime, cinque uomini e due donne, di origine asiatica o ispanica, tutti braccianti

Iran, bruciò foto Khomeini: donna incinta condannata a morte

Il Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite ha chiesto una "azione urgente" per contrastare tale decisione

Usa, cane in auto calpesta il fucile: parte un colpo che uccide il padrone

Secondo la ricostruzione riportata dai quotidiani nazionali, il 30enne stava andando a caccia e aveva lasciato l'arma sul sedile posteriore