Sanità, i presidi sanitari del Lazio si rinnovano

I presidi sanitari della Regione Lazio si rinnovano all’insegna della sicurezza, modernità e digitalizzazione

“I presidi sanitari della Regione Lazio si rinnovano all’insegna della sicurezza, modernità e digitalizzazione”. – Lo scrive l’assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato.-

“Questa mattina, – prosegue D’Amato – assieme a Nicola Zingaretti e al Direttore generale della ASL Roma 1, Angelo Tanese, abbiamo inaugurato la completa ristrutturazione della palazzina A dell’Ospedale San Filippo Neri a Roma. Sono stati realizzati nuovi reparti di Neurologia, Neonatologia, Ostetricia, Ginecologia e Gastroenterologia, dotati di tecnologie e attrezzature elettromedicali avanzate, oltre che di adeguati impianti elettrici, antincendio e sismici. Potenziamo e miglioriamo l’ospedale San Filippo Neri che ha un ruolo importante nella rete e per il territorio del quadrante nord della città. Durante la pandemia, abbiamo chiesto alle nostre strutture di cambiare rapidamente pelle e modellarsi per offrire una pronta risposta alla fase di emergenza.

Voglio ringraziare i medici, gli operatori sanitari e tutta la comunità del San Filippo Neri, perché hanno saputo offrire un contributo straordinario. In questa occasione, il mio ricordo – conclude l’assessore – va a Luciano Quaglieri, l’infermiere che, purtroppo, ha perso la vita per il Covid19 ed il suo sacrificio e la dedizione al lavoro sono un monito per tutti noi”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Melanoma metastatico, approvata la prima terapia cellulare con i TILs: cosa sappiamo

I linfociti estratti dal tumore vengono moltiplicati in laboratorio e poi iniettati nel malato. Così è possibile controllare la malattia

La pasta fa ingrassare e l’ananas fa dimagrire, i falsi miti da sfatare per una sala alimentazione

L'ISS risponde: "Non esistono alimenti buoni o cattivi. Tutti vanno inseriti, nelle giuste proporzioni, in una dieta sana e varia"

Malattie sessualmente trasmissibili, casi in aumento negli anziani: le più comuni

L’incidenza delle MST nelle persone di età compresa tra i 60 e gli 89 anni è in aumento in alcune regioni del mondo: il punto

Un ranch senza barriere, il “dopo di noi” tra ippoterapia e inclusione dei diversamente abili

Roccasecca - Sacco: “Lo sforzo dei proprietari Stefania e Giovanni, genitori di un ragazzo disabile, merita un plauso e il sostegno di tutti”

Immunoterapia, il ruolo dell’attività fisica per migliorarne l’efficacia

Tenersi in forma con il movimento riduce gli effetti collaterali e può migliorare l'efficacia delle cure con immunoterapia

Demenza precoce, un’indagine svela 15 fattori di rischio: alcuni sono modificabili

Uno studio rivela che non c’è un’unica causa genetica e individua ben 15 fattori di rischio. Alcuni sono modificabili col comportamento
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -