Ucraina, l’Onu annuncia missione di verifica sulle fosse scoperte a Izyum

Il ministero della Difesa ucraino ha rivelato la scoperta di "440 tombe non contrassegnate" che conterrebbero corpi di civili

Le Nazioni Unite hanno annunciato una missione di verifica ad Azyum, in Ucraina, dopo che le autorità hanno denunciato la presenza di centinaia di “tombe non contrassegnate” che conterrebbero per lo più corpi di civili.

Il gruppo di esperti “ha come obiettivo di stabilire qualcosa in più su ciò che potrebbe essere successo“, come ha detto Liz Throssell, una delle portavoci dell’Alto commissariato per i diritti umani nel corso di una conferenza stampa a Ginevra.

Throssell non ha fornito altri dettagli, chiarendo che al momento non è possibile confermare se si tratti di un’unica fossa comune o del ritrovamento di cadaveri in punti diversi del terreno.

Il capo della polizia ucraina ha riferito che “Stando ad una prima stima, si tratta di civili. Sebbene disponiamo anche di informazioni che indicano la presenza di militari, non abbiamo recuperato i resti di nessuno di loro”.
A dare la notizia del ritrovamento è stato stamani il ministero della Difesa in un tweet, riferendo che nella città orientale recentemente liberata dalle forze di occupazione russe sono state ritrovate “440 tombe non contrassegnate”. Citate anche le dichiarazioni del presidente Volodymyr Zelensky, che ha detto: “Le azioni e le procedure necessarie sono state già intraprese. Più informazioni – chiare e verificate – dovrebbero essere disponibili già domani“.

Fonte www.dire.it

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

Articoli correlati
leggi altro

Bangladesh, barcone affonda in un fiume: almeno 23 morti

L'imbarcazione stava trasportando almeno 50 fedeli diretti a un tempio indù quando improvvisamente si è ribaltata ed è colata a picco

Russia, Putin firma la nuova legge: pene più dure a chi si arrende o diserta

La legge prevede che la diserzione o la mancata comparizione alla leva siano punite con la reclusione da cinque a dieci anni

Kabul, esplosione vicino a una moschea: almeno 4 morti e 10 feriti

La deflagrazione è avvenuta ieri mentre i fedeli stavano uscendo dal luogo di culto nel venerdì di preghiera

Migranti, naufragio al largo della Siria: recuperati 53 corpi

Il primo ritrovamento di 15 corpi era avvenuto ieri pomeriggio. Tra le vittime del naufragio anche donne e bambini

Ucraina, liberati dai russi 215 prigionieri di guerra: lo scambio con un oligarca

Tra i liberati ci sono 205 'eroi di Azovstal', i difensori dell'acciaieria di Mariupol che fu ultima roccaforte ucraina nell'area

Pena di morte: la Guinea equatoriale l’abolisce per legge. L’annuncio

L'ultima esecuzione capitale nel Paese dell'Africa occidentale risale al 2014. Ad annunciare il provvedimento è stata la televisione pubblica
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -