“Autori e musicisti”, un nuovo spettacolo al Conservatorio di Frosinone

I titoli delle due operine che compongono la serata sono Hetty Hillesum e Teresa degli Spiriti. Ingresso libero

Continuano le importanti collaborazioni del Conservatorio di Frosinone, diretto dal M° Alberto Giraldi e presieduto dal Dott. Domenico Celenza, nell’ottica di una sempre più stretta sinergia tra enti e realtà culturali diverse al fine di un crescente coinvolgimento professionale del proprio talentuoso corpo studentesco. In tale direzione si muove anche lo spettacolo ad ingresso libero previsto per il giorno 26 maggio alle ore 16 presso l’auditorium Daniele Paris del Conservatorio in Viale Michelangelo.

Realizzato in collaborazione con l’accademia di Belle arti di Frosinone in particolare questo spettacolo, dedicato alla produzione contemporanea, fa parte del progetto “Autori e musicisti” nato dalla collaborazione tra la Scuola di Composizione del “Licinio Refice” e la SIAD (Società Italiana Autori Drammatici) di cui già alcuni anni fa venne realizzata la prima edizione al Teatro di Documenti.

L’incontro tra gli studenti di Composizione del Conservatorio con i drammaturghi della SIAD ha infatti l’intento di promuovere la realizzazione di novità italiane anche nel campo del Teatro musicale, settore in cui il rinnovamento del repertorio si realizza molto raramente e con grandi difficoltà sia da parte di chi produce ma anche da parte del pubblico, in genere poco aperto alle “novità”.

I titoli delle due operine che compongono la serata sono: Etty Hillesum (libretto di Giancarlo Loffarelli, musica di Lorenzo Sorgi, per voci e ensemble strumentale) e Teresa degli Spiriti (libretto di Giuseppe Liotta, musica di Valentina Stumpo, per voci e ensemble strumentale).

La regia verrà affidata a Elisa Cardinali, allieva del Biennio di Regia del teatro musicale (docente: Stefania Porrino) e l’ensemble strumentale sarà diretto dal M° Antonio D’Antò.

Uno spettacolo dedicato alle memorie – storiche e private – attraverso parole e musica di autori contemporanei che attingono al patrimonio di esperienze del passato per costruire e comunicare il loro mondo poetico interiore.

Tutti i musicisti sono studenti del Conservatorio di Musica “Licinio Refice”; i compositori frequentano il Biennio di Composizione nella classe del M° Luca Salvadori; gli interpreti frequentano i corsi di Arte Scenica di Stefania Porrino e provengono dai corsi di Canto tenuti da Susanna Anselmi, Barbara Lazotti, Silvia Ranalli, Danilo Serraiocco e Daniela Valentini.

Gli spettacoli che saranno anche registrati e trasmessi con la collaborazione e partecipazione delle classi di TSR del Centro di Ricerca ed Elaborazione Audiovisiva (C.R.E.A.) del Refice, verranno replicati a Roma al Teatro di Documenti diretto da Carla Ceravolo, nel quadro di una pluriennale collaborazione con il Conservatorio di Frosinone.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Frosinone – Festeggiamenti dei Santi Patroni Silverio e Ormisda: tutto il programma

Si parte oggi: ricco il programma dei festeggiamenti civili e religiosi con ospiti d'eccezione attesi nel capoluogo

Frosinone – “Le Terrazze e le Piazze del Belvedere”, il centro storico rinasce con Rossella Testa

Il centro storico apre il sipario agli artisti emergenti e si trasforma in un palcoscenico a cielo aperto. Soddisfazione dell'assessore Testa

Arpino – DiVinum, lunedì 24 giugno torna l’evento dedicato ai vini con oltre 120 etichette

Appuntamento per la degustazione dei migliori vini di più di 30 produttori nella splendida cornice dell'hotel Il Cavalier d'Arpino

“Quando l’Italia si Arrapaho con gli Squallor”, oggi la presentazione del libro di Protani

Anagni - L'appuntamento è in programma alle ore 18.30, presso Il Giardino Ousmane. Dialoga con l'autore Luciano Granieri

“Voglio tornare negli anni ’90”, lo show arriva domenica a San Giovanni Incarico

L'evento nell'ambito della "notte del commercio". Attese centinaia e centinaia di presenze per un format che mette d'accordo tutte le età

“Nuove accessioni della biblioteca Giuseppe Marchetti Longhi”, inaugurata la mostra

Anagni - La mostra, allestita nella sede dell’Isalm, resterà aperta fino al 6 settembre con l’esposizione di testi inerenti l’agro pontino
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -