Berlusconi torna in campo: “L’Italia ha bisogno di noi”

Con l'Assemblea di Forza Italia al Parco dei Principi di Roma il cavaliere è tornato in grande stile. E lancia un messaggio a Salvini e Meloni

“L’Italia ha bisogno di una forza Politica come noi, di un partito che sia al tempo stesso profondamente e coerentemente una forza politica liberale, una forza politica cristiana, una forza politica europeista, una forza politica garantista”. – Così il leader azzurro Silvio Berlusconi torna in campo e presenta “L’Italia del Futuro” di Forza Italia.

“Dopo quasi tre anni riprendiamo ad incontrarci in presenza, a parlarci guardandoci negli occhi, a ragionare insieme sul nostro futuro, sul futuro del Paese, il Paese che amiamo. In questi 28 anni – aggiunge Berlusconi – abbiamo scritto la storia. Abbiamo creato il bipolarismo in Italia, abbiamo reso possibile l’esistenza di un centro destra di governo, un centro destra che senza di noi non sarebbe mai esistito, non esisterebbe oggi e non potrebbe esistere neppure per il futuro”.

Con l’Assemblea di Forza Italia al Parco dei Principi di Roma il cavaliere è tornato in grande stile. Sala gremita e la folla che acclama “Silvio, Silvio”. Immancabile l’inno storico del ’94, “E Forza Italia”, oltre allo slogan “Meno male che Silvio c’è”. La scenografia è quella dei vecchi tempi, stile discesa in campo: sfondo azzurro, simbolo di Fi con tricolore e nome del Cav in primo piano, al fianco del logo del Ppe, sempre in bella vista. “L’Italia ha bisogno di una forza come noi – ha detto Silvio Berlusconi – Siamo coerentemente, orgogliosamente i fondatori del centrodestra in Italia e nel centrodestra rimarremo con assoluta coerenza. Siamo determinanti nella coalizione e determinati più che mai, rappresentiamo il centro. Il nostro centro è alternativo alla sinistra, è quello del Partito popolare europeo, ed è anche distinto dalla destra con cui siamo e saremo alleati”.

“Siamo interlocutori importanti di questo Paese. Siamo determinanti, non c’è centrodestra di governo senza Fi. È anche questione di numeri, non si vince senza di noi, ma anche non si governa senza di noi. Non è casuale se al nostro fianco c’è il simbolo del Ppe, non è un caso se la Metsola è intervenuta alla nostra Assemblea. Non è un caso che oggi parlerà il segretario generale del Ppe… Forza Italia guarda al futuro, Fi è il futuro”. Così Antonio Tajani che parlando dal palco della Convention ha voluto in questo modo lanciare anche un messaggio agli alleati Salvini e Meloni.

Messaggio ribadito anche dal leader azzurro: “Non entrando al governo, Fdi ha perso l’occasione di essere partecipe al rilancio del Paese con le sue idee, i suoi programmi, le sue donne e i suoi uomini», ha detto Berlusconi parlando del partito guidato da Giorgia Meloni.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Frosinone – Il centro storico sotto la lente del PSI: “Intervenire su multipiano e scala mobile”

I socialisti chiedono al sindaco di recedere pienamente fruibile il parcheggio e riattivare la relativa scala mobile

Patrica – L’ex sindaco Belli allontanato dal consiglio comunale: la stoccata di Fiordalisio

Il primo cittadino rincara: "Belli si è abituato, probabilmente, nei suoi anni di mandato, a Consigli Comunali con urla e mancanza di regole"

Decreto Ristori Covid, fondi per la sanità privata e altri importanti stanziamenti per la Ciociaria

La presidente della VII Commissione regionale Sanità, Alessia Savo: "Lavoro di grande responsabilità della Giunta e del Consiglio"

Urbanistica, Ciacciarelli al Forum PA: “Lazio al passo con i tempi grazie alle nostre azioni”

"La costante collaborazione con il Consiglio della Regione Lazio ci ha permesso di intraprendere importanti azioni amministrative"

Cassino al voto, la campagna elettorale corre verso la fase calda tra polemiche e veleni

L'analisi delle strategie comunicative dei cinque candidati sindaco. Salera ed i suoi puntano sulle cose fatte. Buongiovanni più "politico"

Bernardo Donfrancesco è il sindaco dei record, più di 50 anni alla guida del paese: l’omaggio

Il Presidente della Provincia di Frosinone, Di Stefano, ha salutato con affetto il Sindaco di Colfelice che ha deciso di non ricandidarsi
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -